Grondaie organizzate

Lo scopo principale del sistema di drenaggio è quello di raccogliere e scaricare la massa fusa e l'acqua piovana nel sistema fognario o nel sistema fognario ordinario. Lo scopo di queste attività è di impedire che l'umidità entri nei muri, nella zona cieca e nelle fondamenta dell'edificio, al fine di prevenire la sua azione distruttiva e la necessità di successive riparazioni costose. Un'ulteriore funzione del sistema di drenaggio è di dare all'edificio un aspetto originale e piacevole. Come tutti gli altri tipi di strutture edili, la creazione di uno scarico è regolata dal corrispondente SNiP 31-06-2009 modificato dal SP 118.13330.2012, emanato il 01.09.2014.

Tipi di sistemi di drenaggio esistenti

Ci sono tre principali sistemi di drenaggio:

  1. Scarico esterno organizzato per tetto
  2. Drenaggio domestico organizzato
  3. Drenaggio non organizzato

Molte delle informazioni generali possono essere trovate nel video:

Grondaia esterna organizzata

Attualmente, questo sistema è considerato il più diffuso e frequentemente utilizzato. Si tratta di un insieme di grondaie, tubi e dispositivi di fissaggio dello scarico, combinati in un unico insieme, installati all'esterno dell'edificio attaccandoli alle sue pareti. Come risultato della sua azione, l'acqua dal tetto dovrebbe cadere nella fogna o nel pozzo.

SNiP consente l'organizzazione di un sistema di drenaggio esterno su tetti piani e inclinati di quasi tutti i tipi di edifici e strutture.

Vantaggi che il drenaggio esterno organizzato di un tetto possiede:

  • protezione garantita contro l'ingresso di acqua da muri, fondazioni e aree cieche di un edificio;
  • aspetto attraente dato alla struttura attraverso l'uso di materiali moderni di alta qualità.

Lo svantaggio principale del sistema in esame è la necessità di investire risorse finanziarie per l'acquisto e l'installazione.

I più comuni sistemi di PVC e metallo, che sono stati attivamente utilizzati al posto del tradizionale acciaio zincato o metallo ferroso. Il più qualitativo, esteticamente attraente e resistente, ma allo stesso tempo e il più costoso, è l'uso del rame.

Scarico interno del tetto organizzato

Durante la costruzione di questo sistema di drenaggio, i tubi vengono posati direttamente all'interno dell'edificio. L'umidità viene raccolta sul tetto e trasportata attraverso l'acqua piovana o le fognature ordinarie. Quasi sempre, questo tipo si trova sui tetti piatti, che sono fatti di materiali laminati e mastici. Il suo vantaggio è che l'acqua nei tubi interni non si congela nemmeno nei periodi più freddi, il che è uno dei problemi del drenaggio esterno, specialmente in condizioni domestiche.

La mancanza di un drenaggio organizzato da un tetto piano è anche ovvia - una parte dello spazio interno è coinvolta, che, di regola, è sempre carente.

SNiP regola chiaramente i requisiti di base, il cui adempimento è necessario per il successo del lavoro:

  • l'area dei crateri situati sul tetto è calcolata sulla base del rapporto - di 0,75 mq. area di copertura di almeno 1 cmq. sezioni trasversali dell'imbuto di presa dell'acqua;
  • almeno due crateri dovrebbero essere collocati nelle sezioni del tetto limitate da pareti o giunti di dilatazione;
  • è prevista l'installazione di imbuti di presa d'acqua nei luoghi del tetto con i segni verticali più bassi;
  • gli imbuti specificati devono trovarsi a non più di 50 cm dalle pareti o dai parapetti.

Drenaggio non organizzato

Con questo sistema, lo scongelamento o l'acqua piovana scendono a terra direttamente dal tetto. Naturalmente, la mancanza di necessità di materiali e strumenti aggiuntivi comporta un risparmio di risorse finanziarie durante la costruzione, che è uno dei principali vantaggi del drenaggio non organizzato.

Il suo uso non è consentito su un tetto piano, in quanto il drenaggio si verifica a causa della pendenza del tetto esistente. Inoltre, anche con la costruzione di un drenaggio dell'acqua non organizzata su piccoli edifici e strutture, è difficile evitare problemi:

  • deterioramento o persino distruzione parziale della fondazione. Il problema può essere risolto installando un ulteriore drenaggio sotto terra, il cui scopo sarà quello di rimuovere l'acqua in eccesso dal terreno adiacente alla fondazione;
  • effetti negativi sul piano interrato dell'edificio. Eliminato dall'aggiornamento periodico dello strato di impermeabilizzazione verticale;
  • Possibile danneggiamento meccanico della facciata. Il problema viene risolto anche migliorando l'impermeabilità e mantenendolo in condizioni adeguate.

La presenza di questi problemi pone una domanda logica: quanto è ragionevole il dispositivo di uno scarico non organizzato. Le condizioni necessarie per questo sono chiaramente regolate dal SNiP 31-06-2009 nell'edizione aggiornata, che è entrata in vigore il 01.09.2014. Descrive i segni di edifici e strutture in cui è consentito un sistema di drenaggio non organizzato.

Grondaia non organizzata e organizzata per tetti inclinati e piani - requisiti e raccomandazioni di base

Gli scarichi sono parte integrante di tutti gli edifici, svolgendo una funzione molto importante: rimozione di scongelamento e acqua piovana dalla superficie del tetto.

Se trascuriamo questo, l'acqua può fluire direttamente lungo le pareti stesse, nel seminterrato, il che può portare alla distruzione dell'intero progetto di costruzione.

Inoltre, lo scarico ha un certo ruolo decorativo nell'esterno dell'intero edificio, quindi questo fatto deve essere preso in considerazione durante la costruzione.

Scolo del tetto a grondaia organizzato: cos'è e perché è necessario?

Ad oggi, ci sono diversi tipi di drenaggio:

Lo scarico organizzato all'aperto è considerato il più popolare, quindi iniziamo la storia con lui. Si tratta di un sistema completo costituito da varie grondaie, tubi di scarico, elementi di fissaggio e altre parti che fissano la struttura al tetto e alle pareti dell'edificio.

Questo tipo di scarico ha indubbi vantaggi rispetto ad altri tipi di acque reflue:

  • Il sistema di drenaggio organizzato è completamente pensato, quindi tutta l'acqua è all'aperto, ad es. all'esterno dell'edificio stesso. Ciò suggerisce che l'umidità non può avere un impatto negativo sulla struttura stessa, che può prolungare significativamente la sua vita.
  • Il sistema è progettato in modo tale che tutti gli elementi di fissaggio siano completamente accessibili, il che semplifica enormemente le riparazioni in caso di guasti.
  • La grondaia organizzata può essere eseguita da sè, senza il coinvolgimento di manodopera di terzi.
  • La grondaia organizzata svolge non solo la sua funzione diretta: rimuove l'acqua dal tetto, ma adorna anche la facciata dell'edificio. In vendita ci sono materiali moderni da cui viene effettuato lo scarico, quindi è possibile scegliere un'opzione interessante.

Elementi del sistema di drenaggio

La grondaia esterna organizzata è molto adatta per tetti inclinati.

I seguenti materiali sono più spesso utilizzati per organizzare questo sistema:

  • Metallo zincato Questo materiale è stato più popolare qualche decennio fa, ma ora sta gradualmente perdendo terreno per materiali più moderni. La vita media di uno scarico in acciaio zincato è di 12 anni.
  • PVC o plastica. Questo materiale è ora il più popolare nelle grondaie del dispositivo, grazie al suo peso ridotto e alla relativa facilità di installazione. La vita media può raggiungere i 30-35 anni.
  • Scarico di rame. Tale materiale avvantaggia tutti quelli nominati secondo vari criteri, ma c'è un inconveniente significativo: l'alto costo del rame stesso.
  • Metallo e plastica. Tale materiale è considerato relativamente giovane, quindi non è così comune come i precedenti. Tuttavia, combina i vantaggi del materiale PVC e del metallo zincato, inoltre, la sua durata utile può raggiungere i 50 anni.

Tetto piano di grondaia organizzato: cosa è necessario e come funziona?

La grondaia organizzata per un tetto piano è anche necessaria per raccogliere l'acqua dalla superficie del tetto, per il suo ulteriore trasferimento attraverso i tubi di scarico. Dai tubi, l'acqua scorre nel sistema fognario, in un serbatoio per la raccolta dell'acqua, o direttamente al terreno stesso.

Il termine operativo di un tetto piano dipende direttamente dal sistema di drenaggio di qualità. Ecco perché è molto importante seguire le raccomandazioni principali quando si installano le acque reflue.

L'installazione del drenaggio su un tetto piano viene effettuata in due modi:

  1. Sugli strapiombi, situati proprio sotto la superficie del tetto stesso.
  2. Sulle sporgenze appositamente attrezzate.

L'essenza del primo metodo è la posizione dei crateri in prossimità dell'estremità del tetto. In questo caso, l'acqua scorre lungo i tubi di scarico installati nei canali sotto gli imbuti.

Drenaggio domestico organizzato

Regole e norme di installazione (SNiP)

Il drenaggio interno organizzato è un metodo piuttosto popolare di drenaggio dai tetti, perché può essere organizzato indipendentemente dalle condizioni climatiche della regione.

Tale sistema include diverse parti:

  • imbuto, che riceve l'acqua che scorre;
  • riser;
  • tubo di scarico;
  • rilascio.

Ecco alcuni consigli che saranno utili durante l'installazione di questo sistema di drenaggio:

  • È necessario dividere l'intera superficie del tetto in sezioni.
  • Un tubo di scarico dovrebbe andare per ogni 200 metri quadrati di spazio sul tetto.
  • È necessario osservare la pendenza del tetto per l'assunzione di acqua - dovrebbe essere circa il 2%.
  • Sotto l'edificio dovrebbe essere costruito un collettore per raccogliere l'acqua, che deve anche essere collegato alla fognatura principale.
  • Quando si installa il sistema, è possibile utilizzare tubi di un certo diametro e lunghezza. È consentito un diametro di 10, 14 e 18 cm e la lunghezza deve essere di 70 o 138 cm.
  • Affinché il sistema funzioni in modo stabile durante l'anno, tutti i riser devono trovarsi nella zona riscaldata.
  • L'imbuto deve essere installato a tenuta nel tetto in modo che l'acqua non coli attraverso le fessure.

Non dimenticare la pulizia regolare dello scarico.

Scarico non organizzato - che cos'è, vantaggi e svantaggi

Il drenaggio non organizzato dal tetto comporta un flusso d'acqua arbitrario dal tetto direttamente a terra. Ciò è ottenuto da una certa inclinazione del tetto, mentre non ci sono strutture e tubi per la raccolta dell'acqua.

Questo metodo di drenaggio comporta costi minimi, ma ci sono una serie di inconvenienti innegabili:

  • Tale drenaggio può portare alla distruzione della fondazione, perché l'acqua penetra liberamente nella sua struttura.
  • È necessario cambiare periodicamente lo strato impermeabilizzante della parte seminterrata dell'edificio, perché l'acqua ci raggiungerà.
  • È anche necessario fornire uno strato aggiuntivo di pareti impermeabilizzanti, in modo che l'umidità non distrugga la loro struttura.

Sembrerebbe, perché persino equipaggiare un tale drenaggio, se ha così tanti difetti? Tuttavia, tali grondaie sono onnipresenti, ma ci sono una serie di fattori che influenzano la fattibilità della costruzione di un tale sistema:

  • L'edificio non dovrebbe essere più di cinque piani.
  • La regione non dovrebbe essere molto piovosa, non più di 300 mm di precipitazioni all'anno.
  • Tale scarico può essere equipaggiato su un tetto a shed. Inoltre, sotto la pendenza non dovrebbero essere piste e balconi.
  • La copertura del tetto deve essere di lunghezza sufficiente - non meno di 600 mm. Ciò fornirà almeno una protezione minima delle pareti dall'umidità.

Sistema di drenaggio non organizzato

Come funziona il sistema di drenaggio?

Abbiamo già detto che lo scarico organizzato all'aperto può essere completamente costruito con le proprie mani. Per questo hai bisogno dei seguenti elementi:

  • Tubi per drenare l'acqua. In questo caso, sarà più opportuno usare tubi di plastica, perché sono molto più facili da installare.
  • Sigillante per la lubrificazione di spazi vuoti e giunti.
  • Scivoli.
  • Morsetti e morsetti che tengono i tubi.
  • Composizione adesiva
  • Imbuto.
  • Sistema antighiaccio

Lungo l'intero perimetro del pendio, è necessario installare staffe speciali che manterranno i vassoi per la corsa fuori dall'acqua. Vengono installati a una distanza di 50 cm l'uno dall'altro e fissati alla scheda o all'ultimo elemento del rivestimento del tetto.

Il vassoio deve essere installato con una certa inclinazione rispetto all'imbuto con un tubo di livello in modo che l'acqua scorra lungo di esso. Il riser può essere installato in un angolo o dritto, non ci sono raccomandazioni speciali in questo.

Sistema di drenaggio del dispositivo

Video utile

Dispositivo di drenaggio sul tetto fai da te:

conclusione

Il dispositivo di uno scarico è una fase molto importante nella costruzione di qualsiasi oggetto. Se trascuriamo questo caso, è improbabile che un tale edificio rimanga a lungo, e anche l'acqua che scorre a caso dal tetto può causare notevoli disagi. Soprattutto per le regioni in cui le gelate notturne sono un fenomeno particolare. In questo caso, si formerà del ghiaccio nell'area locale, che di per sé rappresenta un potenziale pericolo.

Come è il drenaggio esterno dal tetto - le regole di installazione

Affinché il tetto funzioni in modo efficiente e per un tempo sufficientemente lungo, è necessario dotare un sistema di scarico di alta qualità che assicuri la rimozione organizzata delle precipitazioni dalla superficie del tetto. Con una cura adeguata, un buon drenaggio può durare quanto il tetto stesso. Questo articolo considererà il dispositivo organizzato drenare dal tetto.

Tipi di sistemi di drenaggio

Esistono tre tipi principali di sistemi di drenaggio:

  1. Scarico non organizzato esterno. Il design più semplice, in cui il drenaggio viene effettuato mediante la rimozione delle gronde sporgono di 50-60 cm all'esterno della scatola dell'edificio. Questo tipo di sistemi è utilizzato principalmente su tetti a passo singolo.
  2. Drenaggio interno organizzato. Questo tipo di sistemi di drenaggio è diverso in quanto i suoi elementi di lavoro non si trovano all'esterno dell'edificio, ma all'interno. Questo design di drenaggio impedisce al sistema di congelarsi in inverno.
  3. Scarico esterno organizzato. I sistemi di drenaggio esterni sono i più popolari grazie alla semplicità costruttiva e alla buona efficienza.

In uno scarico esterno organizzato, l'acqua proveniente dai pendii viene raccolta in una grondaia, quindi va negli imbuti di drenaggio e attraverso i tubi di scarico esterni collegati verticalmente all'edificio, viene inviata alla rete fognaria o drenante. Tutti gli elementi dei sistemi di drenaggio esterni si trovano all'esterno dell'edificio e sono collegati alla casa con vari ganci e staffe.

Lo svantaggio principale delle grondaie esterne è la tendenza a danneggiarsi quando la neve si scioglie dalle pendenze del tetto. Questo svantaggio è in parte livellato con una corretta installazione della struttura, ma il pericolo di rottura rimane ancora. Inoltre, il sistema di drenaggio esterno può essere danneggiato a causa dell'acqua congelata in esso, quindi è consigliabile portare il riscaldamento ad esso.

Materiali per la fabbricazione di sistemi di drenaggio

Elemento di sistemi fognari sono realizzati con i seguenti materiali:

  1. Plastic. La maggior parte delle grondaie sono dotate di parti in cloruro di polivinile. Gli imbuti per l'acqua in plastica per il drenaggio esterno possono durare più di 10 anni, purché siano installati e funzionanti correttamente. I prodotti in plastica sono leggeri, facili da installare, buone proprietà decorative e un prezzo accessibile. Lo svantaggio principale dei tubi di plastica - cambiamenti significativi nelle dimensioni a causa di cambiamenti nella temperatura dell'aria.
  2. Metallo. Un materiale più tradizionale, ma un po 'sorpassato da cui vengono realizzati i componenti per i sistemi di drenaggio è l'acciaio zincato. In modo che il materiale possa competere con la plastica, è ricoperto da uno strato di polimero su entrambi i lati. Tubi metallici e tubi di scarico per scarichi esterni sono abbastanza semplici da installare, anche se sono leggermente inferiori in questo prodotto in plastica. Gli elementi in acciaio sono molto più resistenti della plastica, ma costano anche molto più costosi.

Installazione del sistema di drenaggio, imbuti di presa d'acqua

Naturalmente, prima di installare uno scarico, è necessario progettare il suo design, determinare la dimensione della pendenza e acquistare tutti i materiali necessari.

Se tutto il lavoro preparatorio è completato, è possibile procedere direttamente all'installazione, che viene eseguita secondo il seguente algoritmo:

  • In primo luogo, sui bordi delle travi o del pannello frontale, vengono installate delle staffe in cui verrà posata la grondaia (quando si installano le staffe, è necessario monitorare la presenza di una pendenza nella direzione dei tubi verticali);
  • Il prossimo passo è l'installazione del numero richiesto di grondaie e imbuti;
  • Successivamente, i tubi di scarico sono montati sulla facciata della casa, dopo di che devono essere portati al sistema di drenaggio;
  • L'ultima fase, la cui attuazione non è obbligatoria, è l'installazione di cavi scaldanti che impediscono il congelamento dell'acqua nello scarico.

Servizio di scarico esterno

Affinché il sistema di scarico esterno funzioni correttamente durante l'intero periodo di funzionamento, richiede cure competenti. Per il normale funzionamento dello scarico è necessario pulirlo almeno una volta ogni 3 mesi, eliminando ogni contaminazione. Piccoli detriti sono facilmente rimossi dalla pressione dell'acqua, ma quelli di grandi dimensioni dovranno essere puliti manualmente.

Inoltre, il sistema dovrebbe essere controllato per eventuali problemi. Ad esempio, molto spesso nel sistema i legamenti sono indeboliti e devono essere serrati. Se viene rilevata almeno una piccola area con corrosione, è urgente liberarsene trattando il materiale con mezzi appropriati o sostituendo l'area danneggiata. È inoltre necessario monitorare le perdite: dovrebbero essere eliminate in modo tempestivo, in modo che in futuro non sia necessario riparare una grande sezione dello scarico.

Sistema di drenaggio per tetto piano

Per il drenaggio dai tetti piatti, è meglio usare sistemi di drenaggio interni, non esterni. Naturalmente, un tale sistema è più complicato nell'arrangiamento, ed è necessario progettarlo insieme all'intero tetto, ma uno scarico di alta qualità merita lo sforzo.

Il design del sistema di drenaggio interno sembra piuttosto semplice: gli imbuti di drenaggio sono installati lungo le pareti sotto l'impermeabilizzazione e sono fissati insieme allo strato isolante. Affinché l'acqua possa fluire nelle prese d'acqua, un tetto piano dovrebbe avere almeno una piccola pendenza (circa 2 gradi) nella loro direzione.

Il numero di punti di raccolta è determinato individualmente, in base alle caratteristiche del tetto e della sua area. Di norma, viene installato un imbuto per ogni 150-200 metri quadrati. È preferibile utilizzare le canalizzazioni con filtri che proteggono il sistema dalla contaminazione.

Se parliamo di costruzioni private, allora spesso attrezziamo lo scarico organizzato con speciali finestre di ricezione e un ingresso di scarico, montato nel parapetto. Affinché un tale sistema funzioni in modo efficiente in qualsiasi momento dell'anno, dovrebbe essere dotato di riscaldamento via cavo.

conclusione

I sistemi di drenaggio dell'acqua sono utilizzati per scaricare l'acqua dal tetto. Un drenaggio di alta qualità può proteggere il tetto dell'edificio dall'accumulo di acqua, dai muri che si bagnano e dalle fondamenta da indebolire.

Scarico organizzato da un tetto piano

A causa della mancanza di pendenza, i tetti piatti sono suscettibili all'acqua. Con una grande quantità di precipitazione, l'acqua viene trattenuta in superficie e a temperature sotto lo zero appare ghiaccio, che può causare danni alla struttura. Ecco perché l'elemento necessario di un tetto piano è organizzato scarico. Inoltre, il sistema di drenaggio dell'acqua consente di salvare i materiali che compongono l'edificio.

Scarico non organizzato

Alcuni edifici con tetto piano hanno uno scarico non organizzato. Ma vale la pena ricordare che, secondo le regole del SNiP, una tale struttura non può avere più di 2 piani. Se è superiore, è necessaria l'organizzazione del drenaggio esterno o interno.

Pertanto, qualsiasi edificio a più piani con un tetto piano deve essere dotato di un sistema di drenaggio delle precipitazioni, poiché il drenaggio non organizzato è inefficiente. Di solito è installato all'interno, non all'esterno.

Sistemi esterni e interni

Le pareti protettive sono installate sui tetti piani degli edifici per proteggere le pareti dagli effetti dell'acqua, che sono ricoperti di metallo o cemento. I posti adiacenti a tali muri fino al tetto sono chiusi con un grembiule zincato.

L'installazione di scarico su un tetto piano viene eseguita su:

  • sporgenze inferiori al resto della superficie;
  • tetto piano speciale sporgenze.

Nel primo caso, gli imbuti si trovano vicino alla sporgenza del tetto in canali speciali. In questa forma di realizzazione, l'acqua viene scaricata attraverso i tubi di scarico, che sono condotti attraverso aperture nei canali con canali installati.

Lo scarico organizzato interno significa la creazione di crateri su un tetto piano che sono montati sul tetto. La rimozione delle precipitazioni si verifica sui riser, che si trovano all'interno dell'edificio.

Scarico esterno, secondo le regole di SNiP, non è consigliabile installare su edifici con tetto piano in regioni con un clima temperato. Ciò è dovuto al fatto che ad una temperatura inferiore, l'acqua si congela nei tubi e crea inceppamenti di ghiaccio.

Layout del sistema interno

Lo scarico interno organizzato ha diversi imbuti, dai quali i tubi sono diretti verso un montante comune che porta l'acqua all'esterno dell'edificio. L'intero sistema è composto dai seguenti elementi:

  1. Imbuti per ricevere precipitazioni. Possono essere piatti o con un cappuccio. Il primo tipo di imbuti è installato su tetti piani e il secondo su un tetto inclinato.
  2. Pluviali. Collegano i riser e gli imbuti.
  3. Collezionisti. Sono installati nella parte inferiore dell'edificio e contribuiscono al drenaggio dell'acqua.
  4. Wells. Permettono di ispezionare il sistema, pulirlo dalle impurità e controllare le prestazioni dei suoi elementi.
  5. Elementi aggiuntivi Come elementi di fissaggio, angoli e sospensioni.

Prima di iniziare i lavori per l'installazione del sistema di drenaggio, è necessario verificare se è conforme alle norme di SNiP. Secondo le regole prescritte, i tubi di scarico dovrebbero dirigere le precipitazioni verso il sistema fognario. Se l'acqua entra nel terreno, contribuirà a inondare le fondamenta.

Il sistema di drenaggio dell'imbuto consiste di diversi componenti:

Comuni sono gli imbuti fatti di ghisa.

Regole interne del sistema

Il drenaggio interno, con rilascio esterno, può essere installato su qualsiasi edificio. Non importa in quale zona climatica si trova l'edificio.

Tali sistemi di drenaggio devono garantire la rimozione dell'acqua a diverse temperature. L'installazione di imbuti per l'acqua in tali sistemi non si verifica vicino alle pareti, poiché a temperature sotto lo zero l'acqua si congela nel sistema, creando una congestione.

Quando si creano tali grondaie, si osservano le seguenti regole:

  • prima di iniziare i lavori, l'intera superficie del tetto piano è divisa in più sezioni;
  • un sistema di riser viene creato con l'aspettativa dell'area da 150 a 200 metri quadrati;
  • la pendenza del tetto in direzione degli imbuti dovrebbe essere di 1-2 gradi (secondo le regole di SNiP);
  • l'installazione del drenaggio interno richiede la posa del collettore sotto terra e il collegamento del sistema al sistema fognario;
  • l'acqua piovana viene scaricata nella rete fognaria esterna;
  • Gli imbuti sono installati in modo tale che l'acqua non possa penetrare sotto l'impermeabilizzazione tra questo elemento e la copertura piana.

Tipi di sistemi interni

I sistemi di drenaggio interno sono divisi in 2 tipi:

  1. Gravity. Tali strutture sono progettate per la raccolta gratuita di sedimenti e la loro rimozione da pluviali con pendenza.
  2. Sifone. Tali sistemi sono basati sulla loro precipitazione completa.

La particolarità del sistema di fognatura a sifone è che quando la colonna liquida si muove lungo il tubo nella sua parte superiore, viene creato un vuoto. A causa di ciò, tutto il liquido che entra nell'imbuto non è solo sotto l'influenza della gravità, ma anche assorbito da un vuoto parziale.

Gli scarichi a sifone sono più efficaci perché:

  • per la loro creazione si usano tubi di diametro minore;
  • il tetto non ha bisogno di fare con un pendio;
  • richiedono un minor numero di imbuti;
  • il numero di problemi dall'edificio può essere significativamente ridotto.

Prima di scegliere un particolare sistema di drenaggio, è necessario conoscere l'area del tetto per la quale è progettata la struttura.

Regole di installazione del drenaggio dell'acqua interna

Affinché il sistema di drenaggio funzioni in modo efficiente e possa essere utilizzato per un periodo di tempo più lungo, devono essere osservate diverse regole:

  1. Gli imbuti dovrebbero essere distribuiti uniformemente su tutta la superficie del tetto piano. Nella fase di progettazione del tetto viene calcolata la distanza ottimale tra questi elementi. Troppi di questi elementi aumenteranno in modo significativo i costi di costruzione e una quantità insufficiente comporterà una riduzione dell'efficienza del sistema.
  2. Tutti gli imbuti si trovano in luoghi dove la pendenza del tetto.
  3. L'installazione degli imbuti avviene a una distanza di non più di 20 metri l'uno dall'altro. Se questa regola non viene rispettata, c'è il rischio di ridurre la stabilità della struttura.
  4. L'installazione degli imbuti avviene in modo tale che ciascuno di essi si trova ad angolo retto rispetto all'orizzontale.
  5. Lo scarico di metallo esterno viene fornito con riscaldamento, in modo che a temperature inferiori i tubi non si rompano a causa della pressione del ghiaccio.
  6. Se l'edificio ha diversi piani di copertura, la distanza tra i quali è superiore a 4 metri, lo scarico organizzato ha diversi tubi di scarico.

Durante la creazione del drenaggio è importante prestare attenzione agli imbuti e tubature impermeabilizzanti. Il materiale di copertura viene installato solo dopo l'installazione di imbuti. Per eseguire correttamente tutto il lavoro e non commettere errori, è necessario pianificare l'intero processo e calcolare la quantità di materiale prima di iniziare l'attività.

Vale la pena ricordare che durante la costruzione devono essere rispettate le regole di SNiP. Ecco perché prima di iniziare il lavoro è necessario scoprire quale scarico può essere installato su una struttura specifica.

Scarico esterno: tipi e caratteristiche dell'installazione

Per qualsiasi tetto inclinato la presenza di un sistema di drenaggio è un elemento essenziale del progetto. Il suo scopo è quello di raccogliere e organizzare o la rimozione non organizzata delle precipitazioni. Naturalmente, uno scarico organizzato all'aperto progettato e assemblato correttamente presenta una serie di vantaggi rispetto ai non organizzati.

Vista generale del sistema di drenaggio esterno

Sistemi di drenaggio non organizzati

Per le strutture di tipo non organizzato, il drenaggio esterno implica un deflusso caratteristico dell'acqua lungo tutto il perimetro del pendio inferiore, il che aumenta il rischio di distruzione degli elementi della facciata, lo zoccolo, e può in seguito portare alla distruzione della base della fondazione.

Tale soluzione non è considerata la migliore, e quindi anche prima, quando gli scarichi sono stati realizzati in modo artigianale, hanno cercato di combinare grondaie orizzontali con tubi verticali nel loro dispositivo o installarli in un angolo rispetto a uno degli angoli della casa.

Naledi dopo aver scongelato la neve sullo scarico esterno

Sistemi di drenaggio all'aperto organizzati e loro caratteristiche

Il dispositivo di uno scarico esterno di tipo organizzato è un complesso di elementi per la rimozione delle precipitazioni dal tetto ai luoghi designati per questo. In tali disegni necessariamente includono:

  • recipienti orizzontali a parete o pensili;
  • tubi e prugne verticali (temporali);
  • elementi di collegamento;
  • elementi di montaggio a parete e sul tetto.

Lo schema generale degli elementi strutturali dello scarico esterno

Ad eccezione del modo di organizzazione, i sistemi esterni di drenaggio si distinguono solitamente per i seguenti criteri di base:

  • materiale per la produzione;
  • sezione trasversale di scanalature e tubi;
  • forma della struttura risultante.

Classificazione del sistema di drenaggio dei materiali

Per tipo di materiale i sistemi di drenaggio sono:

Nella fabbricazione di grondaie in metallo sono più spesso utilizzati metodo di produzione a caldo in acciaio zincato. Per una protezione aggiuntiva del materiale, gli elementi strutturali sono rivestiti su entrambi i lati con composizioni polimeriche (Pural, Plastizol). Le strutture in acciaio hanno prestazioni eccellenti. Sono caratterizzati da:

  • lunga durata
  • maggiore forza
  • resistenza migliorata agli effetti di influenze esterne meccaniche e chimiche avverse.
  • resistenza alla corrosione e alla deformazione da alte e basse temperature.

Elementi di drenaggio in rame

I sistemi di drenaggio in rame rivestiti con speciali composti laccati che ne impediscono l'oscuramento, sono giustamente considerati i più affidabili e hanno la maggiore durata. È abbastanza naturale che il loro costo sia leggermente superiore rispetto ad altri materiali. Allo stesso tempo, le caratteristiche estetiche sono molto più attraenti e l'aspetto può adattarsi a quasi tutti i tipi di tetto.

Per la produzione di grondaie in plastica utilizzare PVC ad alta resistenza. È un materiale leggero e allo stesso tempo resistente che non subisce deformazioni e corrosione, non richiede cure particolari. L'uso di sistemi di drenaggio in plastica trova spesso un posto nel dispositivo di coperture morbide.

Classificazione dei sistemi di drenaggio in forma e sezione

Il diametro dei tubi, a seconda della capacità richiesta dello scarico di diversi produttori, può essere compreso tra 50 e 160 mm. Per le grondaie, questi valori possono essere 70-200 mm.

Quando si calcola la dimensione ottimale per un sistema di drenaggio sul tetto, è necessario conoscere parametri quali

  • area totale del tetto;
  • angolo di inclinazione;
  • il numero di punti di scarico dell'acqua.

In generale, la forma del sistema futuro dipenderà interamente dalla forma del tetto per cui è montato.

Forma di grondaie su tetti a più falde

Come installare un sistema di drenaggio con le proprie mani

L'installazione di ciascuno dei sistemi di drenaggio presentati in questa breve revisione può essere eseguita in modo indipendente. Per questo avrai bisogno di:

  • utensili;
  • sistema di drenaggio dell'acqua;
  • istruzioni del produttore sul montaggio.

Quando si acquistano sistemi integrati di produttori di marca per ogni scarico esterno, di norma è necessario includere istruzioni per l'installazione con schemi tecnologici di assemblaggio. Diversi sistemi possono differire nel metodo di collegamento degli elementi strutturali, il dispositivo del loro fissaggio alle pareti e al tetto.

Esempio di istruzioni dettagliate

Il drenaggio viene assemblato nell'ordine specificato dall'istruzione, dall'alto verso il basso. Ecco una sequenza di operazioni di base che devono essere eseguite:

  1. Attacca fissaggi speciali e morsetti al tetto e alle pareti.
  2. Fissare le grondaie orizzontali con elementi per il collegamento con i tubi della tempesta sui fissaggi.
  3. Installare i moduli e le spine di collegamento verticale e angolare necessari.
  4. Installa tubi di tempesta nei collari con la possibilità di correre liberamente.
  5. Collegare gli elementi verticali della struttura con quelli orizzontali e fissarli nei fissaggi.

Il sistema di drenaggio più semplice nell'assemblaggio

In conclusione, resta da aggiungere che un sistema di drenaggio esterno ben scelto per la vostra casa serve non solo per scopi pratici, ma integra perfettamente e sottolinea favorevolmente le caratteristiche del suo design.

Grondaia per tetto organizzata: opzioni di sistema

Oggi non è difficile realizzare un tetto affidabile e di alta qualità - il mercato delle costruzioni non ha mai conosciuto una tale abbondanza di materiali per il tetto e gli specialisti. Ma perché lei e altri progetti di case iniziano a crollare in anticipo? Uno dei motivi principali è la mancanza o insufficiente preveggenza del sistema di drenaggio.

La grondaia organizzata del tetto fornisce un flusso d'acqua direzionale dal tetto, proteggendo le fondamenta, i muri e le grondaie. Quest'ultimo soffre maggiormente dell'umidità, compromettendo l'integrità del tetto. Tuttavia, è possibile fare affidamento sull'efficienza del sistema solo a due condizioni:

  • il progetto, che tiene conto di tutte le caratteristiche del tetto;
  • installazione competente.

Tipi di fuga organizzata ↑

Il drenaggio organizzato dal tetto oggi è di due tipi: esterno ed interno.

Sistema esterno ↑

Qualsiasi sistema di drenaggio esterno include grondaie e tubi che collegano imbuti e altri accessori opzionali. L'acqua viene scaricata attraverso i tubi installati sulle facciate. Secondo lo SNiP, la distanza tra loro non può essere superiore a 24 m, e per l'area della sezione trasversale di un tubo viene utilizzato un coefficiente di 1,5 cm 2 / m 2, che lo collega all'area del tetto. La pendenza longitudinale delle grondaie non deve essere inferiore al 2%. Adatto all'esterno per tetti coperti con piccoli pezzi di materiale di copertura, lastre di lamiera ondulata, acciaio, rame, lamiera ondulata e metallo.

Interno ↑

Un altro sistema - interno, è costituito da tubi posati all'interno della casa. Anche nelle forti gelate, l'acqua che scorre dal tetto non si congela in esse. Viene fornito per tetti laminati e mastici.

Imbuti di presa d'acqua posizionati uniformemente sulla superficie del tetto al ritmo di: per ogni sezione di 1 cm 2 dell'imbuto - area di 0,75 m 2. Le sezioni del tetto delimitate da giunti di dilatazione e pareti sono dotate di almeno due crateri. Si trovano nei posti più bassi, e tra loro e i parapetti, o qualsiasi altra parte sporgente dell'edificio, deve essere mantenuta una distanza di almeno 500 mm. Nelle aree entro un raggio di mezzo metro dai siti di installazione dei crateri, il tetto si abbassa di 15-20 mm.

Selezione del materiale ↑

I sistemi di drenaggio dei materiali sono divisi in due gruppi: plastica e metallo. Sceglili in base al tipo di copertura. Tetto metallico, ovviamente, metallo più adatto, come per gli altri tipi, la plastica.

La forma del profilo rettangolare e rotondo distinto.

La scelta delle soluzioni di colore è piuttosto ampia. Le tonalità di rosso, marrone e verde in tono di copertura sono più popolari tra i proprietari di case, e il bianco è un contrasto luminoso nel design del design. A differenza di altri criteri, la combinazione di colori è esclusivamente la preferenza del consumatore.

Come fare uno scarico: regole importanti ↑

Affinché il sistema di drenaggio funzioni in modo affidabile e affidabile, la sua installazione deve essere eseguita in base a requisiti specifici:

  • lo scivolo è installato con un certo pregiudizio verso l'imbuto di scarico. La pendenza deve essere di circa 10 cm o 1% per ogni metro lineare di lunghezza. In una situazione in cui due tubi di drenaggio sono attaccati alla parete, la pendenza deve essere fatta in entrambe le direzioni, a partire dal centro della grondaia. Se il tubo è singolo e si trova al centro del muro, i requisiti per il dispositivo sono gli stessi, solo nella direzione opposta;
  • in case che hanno una forma complicata con risalit sulla facciata e finestre a bovindo, lo scivolo di installazione praticamente si piega in ogni angolo del tetto. Pertanto, assicurarsi di tenere conto del fatto che il numero di curve nelle posizioni degli scarichi non deve essere superiore a tre. Altrimenti, inevitabilmente formano congestione da fogliame e vari detriti.
  • Si sconsiglia di posizionare i tubi di drenaggio all'ingresso della casa o vicino alla porta del garage. Durante il periodo del disgelo in inverno, quando la neve si scioglie sul tetto, l'acqua inizia a scorrere verso il basso, e dal gelo mattutino si forma all'ingresso del portico e dei sentieri.

Questo, tuttavia, può essere evitato se si monta il sistema antighiaccio.

  • È severamente vietato installare tubi di scarico negli angoli interni dell'edificio. In queste aree, il rischio che la larghezza di banda non sia sufficiente per far fronte al flusso di pioggia è molto più alta. E in questo caso, tra i probabili risultati: traboccamento di acqua e violazione dell'integrità degli elementi.

Installazione del sistema di metallo e plastica - le differenze ↑

I prodotti realizzati con materiali diversi presentano alcune differenze nell'assemblaggio: il metallo è un po 'più difficile da assemblare rispetto al PVC, quest'ultimo ha parti e caratteristiche più piccole del metallo. Inoltre, la deformazione della temperatura in esse procede in ognuno di essi a suo modo.

Quando si installano grondaie in plastica, al contrario del metallo, utilizzare parti sagomate appositamente progettate per compensare la deformazione lineare degli elementi. I prodotti in metallo e plastica sono fissati su staffe con passo diverso: metallo - al massimo 90 cm e plastica - fino a 60 cm.

Per il montaggio di tutti gli elementi in plastica con colla speciale o guarnizioni in gomma.

La combinazione di questi metodi non è raccomandata.

Indipendentemente dal materiale di cui è fatta la grondaia, deve essere protetto dalla neve e dal ghiaccio che cadono sotto una valanga, che può causare deformazioni. Pertanto, sui tetti vengono installati i supporti sneder, che dovrebbero corrispondere al tipo di tetto, ad esempio quelli tubolari sono utilizzati per la piastrellatura metallica e quelli reticolari sono collegati a quelli naturali.

Scarico del tetto organizzato

Scarico del tetto organizzato e non organizzato

Lo scopo principale delle grondaie, che sono necessarie per tutti gli edifici, è l'organizzazione della rimozione controllata della pioggia e dell'acqua di fusione dalla superficie del tetto, come nella foto. Se non si equipaggia il sistema di drenaggio, quindi scorre lungo il tetto, lo scarico non organizzato cade sui muri, penetra nel seminterrato e l'intero processo termina con la distruzione del basamento e della fondazione. Oltre al ruolo pratico dei moderni sistemi di drenaggio dovrebbe svolgere una funzione decorativa ed essere in armonia con l'aspetto architettonico dell'edificio.

Tipi di sistemi di drenaggio

Distinguere i sistemi di drenaggio:

  • interno. I tubi di drenaggio si trovano all'interno dell'edificio ad una certa distanza dalle pareti esterne. Un tale scarico organizzato ha imbuti di presa d'acqua sulla zona del tetto in luoghi di sezioni basse a una distanza di 50 centimetri o più dalle parti sporgenti dell'edificio (leggi anche: "Imbuto di copertura con riscaldamento elettrico, quale numero inserire?"). È anche previsto che le coperture, le grondaie e gli endyov debbano avere una pendenza verso gli imbuti (vedere anche: "L'imbuto del drenaggio interno per la sistemazione di un tetto piano").
  • esteriore. Come suggerisce il nome, si trovano all'esterno dell'edificio.

A sua volta, lo scarico esterno può essere:

  • disorganizzato. In questo caso, l'acqua defluisce dal tetto del tetto inclinato a terra. Per attrezzare uno scarico non organizzato, SNiP consente anche edifici a 2 piani, soggetti alla presenza di pensiline sopra l'ingresso dell'edificio e aree cieche. Almeno un po 'per ridurre gli effetti distruttivi dei flussi d'acqua consente un aumento (non inferiore a 60 centimetri) della rimozione della cornice. Oltre al fatto che il drenaggio non organizzato dal tetto distrugge le fondamenta e le pareti, danneggia anche l'aspetto dell'edificio.
  • organizzata. Tale scarico previene i fenomeni negativi raccogliendo acqua e trasportandola all'esterno del sito in cui si trova l'edificio. I sistemi di drenaggio sono costituiti dai seguenti elementi: grondaie; imbuti, tubi di scarico; staffe; ginocchia; collegamento e altre parti. Lo scarico organizzato è caratterizzato dal fatto che l'acqua che scorre dal tetto lungo le grondaie viene successivamente deviata verso i tubi di scarico.

Sistemi di drenaggio per la produzione di materiale

Uno scarico esterno moderno e organizzato è il sistema più richiesto per scaricare l'acqua dalla superficie del tetto. Oggi, nel mercato nazionale, le aziende manifatturiere offrono una vasta gamma di prodotti, che si distinguono per il materiale di produzione, la forma, la sezione di gronda e il diametro dei tubi di scarico, come per il drenaggio domestico. così per l'esterno.

Gli scarichi idrici in PVC sono caratterizzati da numerosi vantaggi:

  • resistenza alle precipitazioni;
  • piccolo peso;
  • nessuna corrosione;
  • semplicità e facilità di installazione, che viene eseguita con metodo adesivo o con guarnizioni in gomma.

Altrettanto popolari sono grondaie in acciaio zincato, con rivestimento in polimero, perché sono durevoli e resistenti.

Esempio di scarichi organizzati originali sul video:

Fig. 1 Sistema di drenaggio dell'acqua RUFLEX

Per rimuovere l'acqua dai tetti, dovrebbe essere fornito un sistema di drenaggio organizzato interno o esterno.

Il drenaggio interno è fornito principalmente in edifici riscaldati e strutture con tetti in rotolo e mastice.

Su tetti di materiali di piccole dimensioni, lamiere grecate di cemento-amianto, lamiere di acciaio, rame, piastrelle metalliche e lamiere profilate metalliche, dovrebbe essere fornito un sistema di drenaggio organizzato esterno. Con giustificazione appropriata può essere fornito per il drenaggio interno su tali tetti con drenaggio dell'acqua attraverso i crateri nella valle.

In conformità con la clausola 1.49 di SNiP 2.08.01, è consentito prevedere uno scarico non organizzato dai tetti di edifici di 1-2 piani, a condizione che i dispositivi di visi siano al di sopra degli ingressi. Per eliminare la formazione di ghiaccio sugli elementi del sistema di drenaggio esterno, il riscaldamento elettrico di tutti i suoi elementi e vassoi esterni viene fornito prima delle fogne temporalesche.

Gli scarichi delle fognature interne di drenaggio organizzato dovrebbero essere equamente distribuiti sulla superficie del tetto in aree basse.
Con il drenaggio organizzato, l'area del tetto per un imbuto deve essere stabilita mediante calcolo secondo SNiP 2.04.03 e SNiP 2.04.01.

Gli assi degli imbuti di drenaggio interni devono trovarsi ad una distanza di almeno 600 mm dai parapetti e da altre parti sporgenti dell'edificio. L'abbassamento locale del tetto nei punti di installazione degli imbuti deve essere di 15-20 mm in un raggio di 0,5 m.

In caso di drenaggio disorganizzato, la rimozione della gronda dal piano murale deve essere di almeno 300 mm.

I requisiti di base generali per un sistema per la rimozione di acqua sedimentaria possono essere formulati come segue:

  • la superficie del tetto deve essere resistente alla pioggia e al gelo;
  • materiale di copertura dovrebbe
  • resistente alla luce e alle alte temperature;
  • i sedimenti accumulati sulla superficie del tetto mediante uno specifico sistema di drenaggio devono essere allontanati dall'edificio;
  • dalla superficie dei tetti convenzionali (così come i tetti adattati per camminare, i bovindi, i tetti verdi), l'acqua sedimentaria dovrebbe essere rimossa per mezzo di un sistema calcolato di accumulo e drenaggio dell'acqua; allo stesso tempo, i canali di drenaggio, i filetti, i canali di accumulo di scorie e i pozzi di drenaggio con gli imbuti sono gli elementi principali della rimozione dell'acqua sedimentaria.
  • il drenaggio deve essere fornito con un angolo di inclinazione del tetto appropriato;
  • la pendenza del pendio nella direzione del sistema di drenaggio può essere ridotta solo sui tetti inclinati grazie all'utilizzo di "puledre" (queste sono guarnizioni sul fondo delle travi per la formazione di una pendenza più dolce);
  • grondaia, canale, raccordo, vassoio non devono essere ristretti nella direzione
    flusso d'acqua;
  • i canali di gronda dovrebbero essere disposti in modo tale che l'edificio sia protetto dalla neve (ghiaccio, ghiaccioli, ghiaccio);
  • la sezione trasversale della grondaia del tetto (F) e la pendenza nella direzione del flusso d'acqua dovrebbero essere fornite su qualsiasi superficie del pendio;
  • il materiale delle grondaie, i raccordi devono sempre essere appropriati al fine di garantire:

    Fig. 2 Sistemi di drenaggio in lamiera d'acciaio zincata con rivestimento polimerico (LindabProfil)

    Sui tetti di edifici con un drenaggio esterno non organizzato, situato in luoghi in cui è vietato lo scarico della neve dal tetto, devono essere previsti dispositivi di ritenzione della neve che devono essere fissati alla cassa, alle piste o alle strutture di supporto del rivestimento; dispositivi snegozaderzhivayuschie possono essere situati in linea o nella "spina di pesce". Per lo scarico del dispositivo grondaie usate grondaie semicircolari o scatolate. Grondaie fornite complete di tubo di scarico ed elementi aggiuntivi. Il kit può anche essere realizzato in officine con l'attrezzatura appropriata.

    Il tipo più comune di grondaia è una gronda semicircolare. La sezione trasversale semicircolare fornisce condizioni favorevoli per il flusso di acqua piovana, è più conveniente nella produzione e presenta una maggiore rigidità rispetto a quelle a forma di scatola.

    Le grondaie sono installate con una pendenza per garantire un buon flusso. In presenza del parapetto del muro, viene utilizzato un interno, incassato nello scivolo del tetto. Quando si costruisce una grondaia, occorre prestare particolare attenzione alla tenuta dell'accoppiamento della grondaia con lo stramazzo.
    Per escludere la possibilità di congelamento dell'acqua e la formazione di ghiaccio nelle grondaie durante il periodo invernale, deve essere fornito un sistema di riscaldamento.

    Grondaia per tetto organizzata: opzioni di sistema

    La grondaia organizzata del tetto fornisce un flusso d'acqua direzionale dal tetto, proteggendo le fondamenta, i muri e le grondaie. Quest'ultimo soffre maggiormente dell'umidità, compromettendo l'integrità del tetto. Tuttavia, è possibile fare affidamento sull'efficienza del sistema solo a due condizioni:

    • il progetto, che tiene conto di tutte le caratteristiche del tetto;
    • installazione competente.

    Tipi di fuga organizzata ↑

    Il drenaggio organizzato dal tetto oggi è di due tipi: esterno ed interno.

    Sistema esterno ↑

    Qualsiasi sistema di drenaggio esterno include grondaie e tubi che collegano imbuti e altri accessori opzionali. L'acqua viene scaricata attraverso i tubi installati sulle facciate. Secondo lo SNiP, la distanza tra loro non può essere superiore a 24 m, e per l'area della sezione trasversale della tubazione viene utilizzato un coefficiente di 1,5 cm 2 / m 2 che lo collega alla superficie del tetto. La pendenza longitudinale delle grondaie non deve essere inferiore al 2%. Adatto all'esterno per tetti ricoperti da piccoli pezzi di copertura, lastre di ardesia ondulata. acciaio, rame, corrugato e metallo.

    Interno ↑

    Un altro sistema - interno, è costituito da tubi posati all'interno della casa. Anche nelle forti gelate, l'acqua che scorre dal tetto non si congela in esse. Viene fornito per tetti laminati e mastici.

    Imbuti di presa d'acqua disposti uniformemente sulla superficie del tetto del calcolo. per ogni sezione di 1 cm 2 dell'imbuto - 0,75 m 2 quadrati. Le sezioni del tetto delimitate da giunti di dilatazione e pareti sono dotate di almeno due crateri. Si trovano nei posti più bassi, e tra loro e i parapetti, o qualsiasi altra parte sporgente dell'edificio, deve essere mantenuta una distanza di almeno 500 mm. Nelle aree entro un raggio di mezzo metro dai siti di installazione dei crateri, il tetto si abbassa di 15-20 mm.

    Selezione del materiale ↑

    I sistemi di drenaggio dei materiali sono divisi in due gruppi: plastica e metallo. Sceglili in base al tipo di copertura. Tetto in metallo Certo, metallo più adatto, come per gli altri tipi, quindi di plastica.

    La forma del profilo rettangolare e rotondo distinto.

    La scelta delle soluzioni di colore è piuttosto ampia. Le tonalità di rosso, marrone e verde in tono di copertura sono più popolari tra i proprietari di case, e il bianco è un contrasto luminoso nel design del design. A differenza di altri criteri, la combinazione di colori è esclusivamente la preferenza del consumatore.

    Come fare uno scarico: regole importanti ↑

    Affinché il sistema di drenaggio funzioni in modo affidabile e affidabile, la sua installazione deve essere eseguita in base a requisiti specifici:

    • lo scivolo è installato con un certo pregiudizio verso l'imbuto di scarico. La pendenza deve essere di circa 10 cm o 1% per ogni metro lineare di lunghezza. In una situazione in cui due tubi di drenaggio sono attaccati alla parete, la pendenza deve essere fatta in entrambe le direzioni, a partire dal centro della grondaia. Se il tubo è singolo e si trova al centro del muro, i requisiti per il dispositivo sono gli stessi, solo nella direzione opposta;
    • in case che hanno una forma complicata con risalit sulla facciata e finestre a bovindo, lo scivolo di installazione praticamente si piega in ogni angolo del tetto. Pertanto, assicurarsi di tenere conto del fatto che il numero di curve nelle posizioni degli scarichi non deve essere superiore a tre. Altrimenti, inevitabilmente formano congestione da fogliame e vari detriti.
    • Si sconsiglia di posizionare i tubi di drenaggio all'ingresso della casa o vicino alla porta del garage. Durante il periodo del disgelo in inverno, quando la neve si scioglie sul tetto, l'acqua inizia a scorrere verso il basso, e dal gelo mattutino si forma all'ingresso del portico e dei sentieri.

    [stextbox id = "infotxt" bwidth = "4" bcolor = "FAFAD2" bgcolor = "FDFDF1" bgcolorto = "FDFDF1"] Questo, tuttavia, può essere evitato installando un sistema anti-icing. [/ stextbox]

    • È severamente vietato installare tubi di scarico negli angoli interni dell'edificio. In queste aree, il rischio che la larghezza di banda non sia sufficiente per far fronte al flusso di pioggia è molto più alta. E in questo caso, tra i probabili risultati: traboccamento di acqua e violazione dell'integrità degli elementi.

    Installazione del sistema di metallo e plastica - le differenze ↑

    I prodotti realizzati con materiali diversi presentano alcune differenze nell'assemblaggio: il metallo è un po 'più difficile da assemblare rispetto al PVC, quest'ultimo ha parti e caratteristiche più piccole del metallo. Inoltre, la deformazione della temperatura in esse procede in ognuno di essi a suo modo.

    All'installazione di scarichi di plastica. a differenza del metallo, utilizzare parti sagomate appositamente progettate per compensare la deformazione lineare degli elementi. I prodotti in metallo e plastica sono fissati su staffe con passo diverso: metallo - al massimo 90 cm e plastica - fino a 60 cm.

    Per il montaggio di tutti gli elementi in plastica con colla speciale o guarnizioni in gomma.

    [stextbox id = "warning" bwidth = "4" bcolor = "FAFAD2" bgcolor = "FDFDF1" bgcolorto = "FDFDF1"] La combinazione di questi metodi non è raccomandata. [/ stextbox]

    Indipendentemente dal materiale di cui è fatta la grondaia, deve essere protetto dalla neve e dal ghiaccio che cadono sotto una valanga, che può causare deformazioni. Pertanto, sui tetti vengono installati i supporti sneder, che dovrebbero corrispondere al tipo di tetto, ad esempio quelli tubolari sono utilizzati per la piastrellatura metallica e quelli reticolari sono collegati a quelli naturali.

    Articoli correlati:

    Cosa è necessario per dotare il riscaldamento del tetto e delle grondaie? Scarico su un tetto piano: regole di installazione Come riparare scarichi: raccomandazioni e metodi Scarichi Ruukki: protezione di pareti e tetti in finlandese