Requisiti normativi per le scale antincendio: studiamo GOST e SNiP

L'argomento di questo articolo sono i requisiti di sicurezza antincendio. Le fonti di informazione per noi saranno due documenti normativi: SNiP 21-01-97, che stabilisce i requisiti per la sicurezza antincendio di edifici ed edifici (incluso residenziale) e GOST R 53254-2009, che regolano la costruzione di scale antincendio fisse e barriere per tetti.

SNiP 21-01-97

Conoscenza della documentazione iniziamo con una serie di norme edilizie e regolamenti.

Classificazione della scala

Tutte le scale destinate all'evacuazione in caso di incendio sono divise in tre tipi:

  1. Apri interno;
  2. All'aperto all'aperto;
  3. Situato nelle trombe delle scale interne.

In questo caso, le scale possono essere ordinarie (tipi L1 e L2, con aperture aperte o vetrate nelle pareti o sul pavimento) e non affumicate.

La seconda categoria include tipi di scale:

  1. Í1 - con un'entrata dal pavimento attraverso un passaggio aperto;
  2. H2 - con una testa d'aria che entra nella scala durante un incendio;
  3. H3 - con l'ingresso attraverso il vestibolo (che funge da gateway per impedire la diffusione del fumo). Il supporto aereo nel vestibolo può essere permanente o organizzato in caso di incendio.

In una categoria separata, SNiP posiziona strutture che vengono utilizzate solo per il salvataggio e l'estinzione di incendi. Possono essere in marcia e verticali.

Nota: i requisiti per le fuochi d'incendio esterni nel limite del documento, in particolare, la loro pendenza. Non dovrebbe essere più di 6: 1 o 75 gradi.

Vie di fuga

Le uscite di sicurezza dell'edificio non devono avere cancelli girevoli, porte girevoli e abbassabili. Gli appartamenti a due piani ad un'altezza di oltre 18 metri dovrebbero avere almeno due uscite di emergenza, una per ogni piano.

Tutte le porte che escono dall'edificio devono aprirsi nella direzione dell'evacuazione prevista. L'eccezione sono le porte di appartamenti e altre stanze in cui non ci possono essere più di 15 persone alla volta.

Le rotte di evacuazione devono essere larghe almeno un metro per le stanze in cui possono soggiornare contemporaneamente fino a 50 persone e 1,2 metri per le stanze con una permanenza simultanea di più persone. A proposito: le istruzioni contenute nel documento normativo consentono percorsi di evacuazione di soli 70 cm di larghezza se conducono a un luogo di lavoro separato.

Il pavimento del percorso di evacuazione non deve presentare sporgenze e dislivelli superiori a 45 centimetri. Con un'altezza maggiore, la goccia viene fornita con una scala con tre o più gradini o una rampa con una pendenza non superiore a 1: 6. Se una scala di fuga è superiore a 45 cm, deve essere provvista di un parapetto e di una ringhiera.

Evacuazione delle scale

In una sezione separata del SNiP sono indicati i requisiti antincendio per le scale sulle vie di fuga.

La larghezza minima della rampa di scale ha i seguenti valori:

Nota: in questo caso, la scala che porta ad un posto di lavoro separato può avere una larghezza di 70 cm.

  • La pendenza delle scale sulle vie di evacuazione non deve essere superiore a 1: 1 (per condurre a un posto di lavoro separato - 2: 1). La larghezza del battistrada consigliata è di 25 cm (per le marce curvilinee il minimo consentito è di 22 cm) con un'altezza non superiore a 220 mm;
  • Le scale esterne aperte devono essere realizzate in materiali non combustibili e collocate vicino a pareti resistenti al fuoco ad una distanza non inferiore a un metro dall'apertura della finestra più vicina;

Suggerimento: il costo di non conformità a questo requisito è l'impossibilità di evacuazione in caso di incendio in una stanza con una finestra che si affaccia sulla scala esterna.

  • Di fronte alle uscite di emergenza, dovrebbero esserci scale con una larghezza pari almeno alla larghezza della rampa di scale e una recinzione con un'altezza di 1,2 metri;
  • Quando la differenza di altezza del tetto è superiore a un metro, è necessario installare una scala antincendio tra i diversi livelli del tetto.

GOST R 53254-2009

Come abbiamo già scoperto, il secondo documento stabilisce i requisiti per le uscite antincendio sul tetto e sui solai, installati permanentemente all'esterno dell'edificio.

Lo standard prevede l'uso dei seguenti tipi di scale:

Scala antincendio Appuntamento, tipi e prove di scale.

Nei grattacieli residenziali e nelle istituzioni pubbliche sono necessarie scale di emergenza. Ciò è dovuto ai requisiti di sicurezza antincendio, la cui violazione può portare alla morte.

Queste strutture garantiscono l'evacuazione sicura delle persone e l'accesso senza ostacoli per i vigili del fuoco in caso di emergenza. Il tipo, la dimensione e l'ubicazione delle uscite antincendio sono dettate dalle caratteristiche progettuali dell'edificio e dal numero stimato di persone presenti nei locali.

L'appuntamento e l'uso di fuochi d'artificio

Le dimensioni e le caratteristiche di progettazione delle scale antincendio possono variare. Quando si redige un progetto, viene eseguita un'analisi della probabilità di incendio in diverse parti dell'edificio, e la posizione, le caratteristiche strutturali e le dimensioni delle scale di fuga sono determinate in base a questo indicatore.

Le vie di evacuazione devono essere protette dalla penetrazione di incendi e fumi e l'accesso ad esse deve provenire da qualsiasi parte dell'edificio.

Requisiti per le uscite antincendio

Le regole per la progettazione delle scale, inclusa l'evacuazione, sono regolate dagli standard di GOST e SNiP. Secondo la documentazione, i seguenti requisiti sono stabiliti per le rotte di evacuazione di qualsiasi edificio:

  • il rapporto tra l'altezza della campata e la sua lunghezza dovrebbe essere 1: 2;
  • il numero di passi sulla scala a montante singolo deve essere compreso nel limite 3-18, mentre nelle estensioni a due alberi il loro numero non deve superare 16 per una marcia;
  • la larghezza ottimale dell'ingresso dovrebbe essere 25-29 cm;
  • l'altezza di ogni gradino è 21-22 cm;
  • la larghezza minima dei passaggi di evacuazione interni deve essere di almeno 1 m, per l'esterno - almeno 70 cm;
  • la larghezza della piattaforma tra la rampa di scale deve essere uguale alla larghezza della scala;
  • per proteggersi da fiamme e fumo, l'accesso alla scala di fuga deve avvenire attraverso un balcone o altro spazio libero.

I passaggi di evacuazione sono progettati con la massima densità stimata delle persone nei locali.

Nella produzione di fuochi d'artificio è vietato l'uso di legno e materiali sintetici che emettono sostanze tossiche durante la combustione. Più spesso per le strutture di evacuazione che utilizzano metalli, coperti con vernice refrattaria. Le scale interne sono in cemento e mattoni temprati.

Le tubazioni e i cavi elettrici aperti non sono consentiti nelle vicinanze delle vie di evacuazione. Inoltre, i documenti normativi vietano l'installazione di strutture di sollevamento in prossimità di uscite antincendio. Le mura adiacenti alle vie di fuga devono essere rinforzate.

La progettazione e l'installazione di una scala antincendio viene effettuata sotto la stretta supervisione delle autorità di regolamentazione. In caso di non conformità con i requisiti specificati nella documentazione normativa, l'edificio non può essere messo in funzione.

Tipi di fuochi d'artificio

Esistono diversi tipi di scale di fuga:

  • metallo verticale fisso;
  • ha aggiunto marciare;
  • mid-span fermo a mezzogiorno.

Scale di fuga verticali

Sono utilizzati in edifici alti fino a 20 m, in cui scale su edifici superiori a sei metri devono avere una recinzione protettiva. Per semplificare la consegna e l'installazione, le strutture di questo tipo sono generalmente costituite da sezioni prefabbricate separate. Sono utilizzati per mantenere l'edificio durante il funzionamento e la soppressione degli incendi.

Marcia laterale

Queste scale sono collegate all'edificio solo da un'estremità. Sono usati per organizzare transizioni interfloor e dotare l'edificio di uscite aggiuntive.

Marcia a più campate

Le scale di volo multiple sono considerate le più sicure e vengono utilizzate per organizzare l'accesso aggiuntivo al tetto di edifici civili e industriali e come uscita di emergenza. L'installazione della scala viene eseguita utilizzando giunti bullonati, riducendo la necessità di saldatura.

Il fissaggio delle scale alle pareti viene effettuato con l'ausilio di travi, che garantiscono la stabilità della struttura finita a carichi elevati.

Quando si posizionano le scale all'esterno, è necessario pulirle regolarmente da sporcizia e precipitazioni, poiché la violazione della pulizia del rivestimento può provocare lesioni. Inoltre, per motivi di sicurezza, le scale devono essere dotate di corrimano. Le strutture di recinzione sono realizzate in acciaio inossidabile o altri metalli e trattate con agenti anti-corrosione.

Test delle prestazioni delle fuochi d'emergenza

I proprietari dei locali pubblici e degli edifici per uffici sono tenuti a mantenere le scale di fuga in condizioni adeguate, poiché la velocità e la sicurezza dell'evacuazione in situazioni di emergenza dipendono da questo. Gli elementi strutturali di scale e recinzioni devono essere collegati saldamente tra loro e fissati saldamente al muro. Non consente crepe nel muro e deformazioni delle strutture metalliche.

Gli elementi metallici devono essere ogruntovany e verniciato in conformità con i requisiti di GOST. Il più redditizio è il trattamento di zincatura a caldo, che consente di migliorare le caratteristiche prestazionali del materiale. Ciò aumenta la resistenza all'usura e riduce significativamente il rischio di corrosione. Inoltre, il rivestimento di zinco aumenta la refrattarietà della struttura metallica.

I requisiti per le mosse di evacuazione e i tempi della loro verifica sono regolati da documenti normativi. Durante l'ispezione, una valutazione della forza delle scale e del tetto viene effettuata con l'ausilio di attrezzature speciali. Tutti i dispositivi devono avere i certificati appropriati.

L'affidabilità degli sbarchi viene verificata con l'aiuto di carichi pesanti, installati sul sito per alcuni minuti. Dopo aver rimosso il carico, il sito viene ispezionato e viene determinata la presenza di deformazioni.

Il rispetto dei requisiti di sicurezza antincendio viene controllato prima di mettere in funzione l'oggetto. Tuttavia, nel tempo, a causa di influenze esterne, le caratteristiche delle strutture possono essere disturbate, pertanto devono essere eseguiti controlli periodici sull'operabilità delle vie di fuga.

Secondo il decreto del governo della Federazione russa n. 390, la verifica della manutenibilità tecnica dovrebbe essere effettuata almeno una volta ogni cinque anni. Ogni anno deve essere eseguita un'ispezione visiva delle scale di evacuazione per identificare deformazioni e corrosione.

L'ispezione viene effettuata durante il giorno da un'organizzazione autorizzata e i suoi risultati vengono inseriti nel protocollo, sulla base del quale viene presa una conclusione sull'idoneità della struttura di evacuazione per l'operazione. Un report fotografico è anche allegato ai documenti.

I gradini della scala devono essere resistenti a carichi fino a 180 kg / se i supporti verticali devono sopportare i carichi di prova regolati dall'airbag 245-2001.

In caso di inosservanza dei requisiti, la direzione dell'organizzazione è obbligata a pagare una multa e l'accesso all'oggetto difettoso viene chiuso fino all'eliminazione delle carenze, descritte dettagliatamente nella lista dei difetti.

Consulenza in materia di sicurezza antincendio a San Pietroburgo e nella regione di Leningrado

Scala antincendio

Dati generali

Gli edifici e le strutture con un'altezza di 10 metri o più dall'elevazione della superficie del passaggio delle autopompe alle grondaie del tetto o della parte superiore del muro esterno (parapetto) dovrebbero consentire l'accesso al tetto dalle scale direttamente o attraverso l'attico o lungo le scale del terzo tipo o fuoriuscite di fuochi esterni.
(Clausola 7.2 del PS 4.13130.2013)
La scala antincendio è progettata per sollevare il personale dei vigili del fuoco e delle attrezzature ai piani superiori degli edifici per estinguere un incendio e salvare le persone.
Le scale antincendio sono manuali, automobilistiche e fisse, possono essere collocate sia all'esterno che all'interno dell'edificio.
Le scale esterne sono strutture metalliche leggere. Fughe antincendio interne - metallo, cemento o strutture in cemento armato.
La distanza tra le fuochi d'artificio stazionarie all'aperto per edifici di grande lunghezza non deve superare i 200 m.
Nei casi in cui le fughe di emergenza stazionarie servono anche a evacuare le persone, vengono fornite la larghezza e le pendenze corrispondenti delle marce, così come la costruzione di piattaforme intermedie.

Tipi di fuochi d'artificio

A seconda delle condizioni operative, le prestazioni e lo scopo delle scale, i recinti, i ponti delle piattaforme e i gradini delle scale sono suddivisi in:

Scale antincendio
P1 - scala verticale
P2 - rampa di scale

Scale verticali
P1-1 - senza recinzione (altezza fino a 6 m)
P1-2 - con recinzione (altezza oltre 6 m)

protezioni
MN - per la rampa di scale
Lun - per gli sbarchi
VN - per scale verticali

Requisiti tecnici

Elementi di scale verticali

P1 - acciaio verticale largo 0,6 m, a partire da un'altezza di 2,5 m, con piattaforme all'uscita del tetto. Le scale P1-1 con un'altezza di 3,5 m devono avere archi ogni 0,7 m con un raggio di 0,35 me un centro distante 0,45 m dalle scale La piattaforma all'uscita del tetto deve avere una recinzione non inferiore a 0,6 m;

Le scale a muro devono avere un forte fissaggio alla parete, ancoraggi almeno ogni 2 m • La lunghezza massima di una rampa di scale quando si utilizzano le barriere di sicurezza posteriori è di 10 m •
P2 - incrociatori in acciaio con una pendenza non superiore a 6: 1, larghezza 0,8 m, a partire da un'altezza di 2,5 m dal livello del suolo, con piattaforme non inferiori a 8 me con corrimano.

Per il sollevamento da 10 a 20 m di altezza e in luoghi dove la differenza di altezza del tetto varia da 1 a 20 m, utilizzare scale antincendio del 1 ° tipo, per salire ad altezze superiori a 20 me in luoghi con dislivelli superiori a 20 m - Scale antincendio del 2 ° digitare.
In luoghi in cui l'altezza del tetto varia di oltre un metro, devono essere previste le uscite antincendio.

Scale antincendio in metallo e cemento, poste all'interno di edifici..

Scale antincendio in cemento armato, poste all'esterno degli edifici. Viene eseguito in conformità con i requisiti normativi, completato con apposite ringhiere per scale. Inoltre, i seguenti requisiti sono imposti alle scale antincendio (scale di evacuazione):
la pendenza della scala antincendio non deve essere superiore a 45 gradi;
larghezza del battistrada non inferiore a 25 cm;
altezza del gradino non superiore a 20 cm;
altezza della ringhiera 1,2 m;
larghezza della scala 1,1 m;
la larghezza della scala è di 90-135 cm, a seconda della classificazione dell'edificio e dello scopo della scala. Il numero di passaggi in una rampa di scale non deve superare i 18. Dopo 18 passaggi, è necessario fornire una piattaforma.

disegno

La progettazione delle uscite antincendio comprende lo sviluppo di uno schizzo, calcoli ingegneristici che tengano conto dei requisiti delle norme e delle regole di progettazione degli edifici. La produzione e l'installazione di uscite antincendio viene effettuata da personale qualificato, con un'attenta osservanza delle tecnologie di costruzione, sotto il controllo del progettista.
I cuscinetti sono realizzati con profili metallici, travi e tubi in acciaio, gradini e binari di rinforzo in acciaio, che consentono di evitare l'accumulo di neve e facilitano la pulizia delle scale dalla glaciazione.

Scale di manutenzione

Le uscite antincendio esterne devono essere mantenute in buone condizioni e almeno una volta all'anno è necessario condurre un'indagine sull'integrità della struttura con un atto di verifica. In caso di rilevamento di violazioni dell'integrità della struttura, vengono ripristinati (riparati) e quindi testati per la resistenza.
Le fuochi all'aperto devono essere testati quando l'oggetto è messo in servizio e almeno una volta ogni cinque anni devono essere sottoposti a test periodici.
Le prove e le indagini annuali devono essere eseguite da organizzazioni che hanno personale qualificato, apparecchiature di prova certificate e strumenti di misurazione con i risultati della sua verifica.

analisi

- I test vengono eseguiti durante il giorno nelle condizioni di visibilità visiva dei tester l'uno con l'altro in conformità con le relative norme di sicurezza sul lavoro.
- I test di resistenza delle strutture sono "statici", i valori dei carichi di prova sono selezionati dalla condizione del possibile carico massimo della struttura con un margine di sicurezza certo pari a 1,5.
- Il carico di prova deve essere creato con qualsiasi metodo che escluda la presenza di una persona direttamente sotto la struttura testata (ad esempio, un argano con cambio e azionamento elettrico, una pompa con un cilindro idraulico).
- Le dimensioni principali delle strutture sono controllate visivamente utilizzando uno strumento di misurazione.
- Il posizionamento e l'installazione di strutture controllate visivamente in conformità con i disegni di lavoro.
- Il controllo di qualità delle saldature dei giunti saldati, la qualità dei rivestimenti protettivi contro la corrosione viene controllata visivamente.
- La resistenza dei gradini delle scale verticali e in marcia è controllata applicando un carico di 1,8 kN (180 kgf) al centro del gradino verticalmente verso il basso. I test sono soggetti ad ogni quinto gradino della scala.
- La resistenza del fascio che fissa la scala verticale alla parete dell'edificio viene controllata applicando un carico verticalmente verso il basso di Rbal, nel punto di fissaggio della trave alla scala. Di norma, le travi sono disposte in parallelo, pertanto si raccomanda di testarle a coppie.
- La forza della rampa di scale viene controllata applicando un carico Rmarsh applicato verticalmente nel mezzo.
- La resistenza dell'area della scala viene controllata applicando un carico distribuito Rplot.
- La resistenza del recinto della scala verticale viene controllata applicando un carico orizzontale di 0,54 kN (54 kgf) in punti situati a una distanza non superiore a 1,5 m l'uno dall'altro lungo l'intera altezza della scala.
- La resistenza delle recinzioni di marcia e la piattaforma delle scale in marcia è controllata applicando un carico orizzontale di 0,54 kN (54 kgf) a ciascun recinto.
- La resistenza del tetto degli edifici è controllata applicando un carico orizzontale di 0,54 kN (54 kgf) in punti situati a una distanza non superiore a 10 m l'uno dall'altro lungo l'intero perimetro dell'edificio.

Il carico viene trattenuto per 2 minuti. Dopo la rimozione del carico, non ci dovrebbero essere deformazioni residue e violazione dell'integrità della struttura.

Registrazione dei risultati del test

Quando il test ha compilato un rapporto di prova.
Se, a seguito di prove, l'esame visivo ha rivelato incrinature o rotture di giunti saldati e deformazioni permanenti, si ritiene che la struttura testata non superi il test.
Su tutte le scale e le recinzioni del tetto, sottoposte a prove, è necessario correggere targhe (etichette) con l'indicazione delle informazioni sui risultati dei test. La forma delle lastre (etichette) e il modo in cui le informazioni vengono applicate, tenendo conto dell'impatto dei fattori climatici, sono determinate dall'organizzazione che conduce i test.
In base ai risultati del test, viene redatta una conclusione riguardante la conformità delle scale o la recinzione del tetto dell'edificio con le norme.

GOST R 53254-2009 "Equipaggiamento antincendio. Le scale fanno fuoco sull'acciaio esterno. Tetto di recinzione.
EN ISO 14122-4
SNiP 3.03.01-87 Strutture portanti e recintate
Codice dei sistemi di protezione antincendio. Vie di fuga e uscite
SNiP III-4-80 Regole per la produzione e l'accettazione del lavoro. Parte III

Tipi di scale antincendio

Classificazione tecnica antincendio di scale e scale

Capitolo 11. Classificazione tecnica antincendio di scale e scale

L'articolo commentato prevede l'esistenza di una classificazione tecnico-antincendio di scale e scale. Di conseguenza, nell'art. 39 della legge commentata definisce la classificazione delle scale (scale separate progettate per evacuare persone da edifici, strutture e strutture in caso di incendio e scale antincendio separate progettate per fornire operazioni di estinzione e soccorso), e nell'art. 40 di questa legge - la classificazione delle scale.

L'articolo commentato definisce anche gli obiettivi della classificazione tecnico-antincendio di scale e scale. A questo proposito, va notato che questa classificazione non è nuova, in precedenza era prevista da SNiP 21-01-97 * "Sicurezza antincendio di edifici e strutture" come parte integrante della classificazione tecnico-antincendio di materiali da costruzione, strutture, stanze, edifici, componenti e parti edifici. Di conseguenza, gli obiettivi di questa classificazione derivano dal paragrafo 5 di questo documento, che contiene le seguenti disposizioni generali sulla classificazione tecnica antincendio:

la classificazione tecnico-antincendio di materiali da costruzione, strutture, locali, edifici, elementi e parti di edifici si basa sulla loro separazione in base alle proprietà che contribuiscono all'emergere di fattori di incendio pericolosi e al suo sviluppo, al pericolo di incendio e alle proprietà di resistenza al fuoco dell'incendio e alla diffusione dei suoi fattori pericolosi (clausola 5.1);

la classificazione tecnico-antincendio è intesa a stabilire i requisiti necessari per la protezione antincendio di strutture, stanze, edifici, elementi e parti di edifici, a seconda della loro resistenza al fuoco e (o) pericolo di incendio (paragrafo 5.2).

1. La parte 1 dell'articolo commentato, che prevede la classificazione delle scale destinate all'evacuazione di persone da edifici, strutture e strutture in caso di incendio, riproduce la disposizione del paragrafo 5.15 di SNiP 21-01-97 * "Sicurezza antincendio di edifici e strutture", in base al quale le scale destinate evacuazione, suddivisa in tipi di scala:

1 - interno, posizionato nelle trombe delle scale;

2 - interno aperto;

3 - all'aperto aperto;

In questo paragrafo, SNiP 21-01-97 * contiene anche disposizioni sull'assegnazione di tipi di trombe delle scale progettate per evacuare persone da edifici, strutture e strutture durante un incendio. Queste disposizioni sono riprodotte nell'art. 40 Legge commentata che prevede la classificazione delle scale (vedere il commento a questo articolo).

2. Nella parte 2 dell'articolo commentato che prevede la classificazione delle uscite antincendio progettate per fornire operazioni di estinzione e soccorso, viene riprodotta la disposizione del paragrafo 5.16 di SNiP 21-01-97 * "Sicurezza antincendio degli edifici e delle strutture", secondo la quale Le operazioni di estinzione e soccorso includono i tipi di emergenza:

P2 - marcia con pendenza non superiore a 6: 1.

Sezione 40. Classificazione delle celle ladder

1-3. L'articolo commentato, che prevede la classificazione delle scale, nella parte 1 indica due tipi in base al grado di protezione contro il fumo in caso di incendio - scale ordinarie e trombe delle scale non fumanti, e nella parte 2 e 3, rispettivamente, determina tipi. Come accennato in precedenza (si veda il commento all'articolo 39 della legge), le regole di questo articolo riproducono le disposizioni del paragrafo 5.15 di SNiP 21-01-97 * "Sicurezza antincendio di edifici e strutture". Queste disposizioni stabilivano, in particolare, che le scale destinate all'evacuazione sono suddivise in tipi di scale:

tipi di scale comuni:

L1 - con aperture vetrate o aperte nelle pareti esterne su ciascun piano;

M2 - con luce naturale attraverso vetrate o aperture nel rivestimento;

Tipi di scale non fluidi:

H1 - con l'ingresso della scala dal pavimento attraverso la zona aerea esterna lungo i passaggi aperti, mentre allo stesso tempo dovrebbe essere garantito il passaggio non fumoso attraverso la zona aerea;

H2 - con presa d'aria nella scala in caso di incendio;

H3 - con l'ingresso della scala dal pavimento attraverso l'ingresso-vestibolo con la pressione dell'aria (permanente o in caso di incendio).

Caratteristica dei tipi di scala

Scala con marce e piattaforme

Tutti i grattacieli sono costruiti con scale, che non solo servono per spostarsi a livelli diversi, ma sono anche utilizzati per la mobilizzazione durante gli incendi. Lo scopo di queste strutture è stabilito dagli standard: SNiP e GOST. Sono costruiti comodi e sicuri. Tutti i tipi di scale hanno una propria classificazione, caratteristiche di design.

Costruzione di scale

Una gabbia con una scala è una struttura di supporto. Le sue parti sono:

  • fase;
  • campi da gioco;
  • barriere verticali, se necessario;
  • pareti con aperture;
  • si sovrappongono;
  • il pavimento

Il progetto della scala di un edificio a più piani

Dalla progettazione richiesta:

  • resistenza al fuoco;
  • facilità d'uso;
  • resistenza allo stress;
  • provisioning della larghezza di banda.

Classificazione delle celle ladder

Secondo SNiP, le scale sono divise in base al grado di accensione, fumo e resistenza al fuoco nei seguenti tipi:

  • interno, fanno parte delle strutture a scala;
  • aperto interno;
  • all'aperto aperto.

I tipi di evacuazione semplici variano nelle opzioni di illuminazione. Questi includono:

A1. Ha aperture incorporate completamente aperte o vetrate nelle partizioni esterne di ogni piano. Utilizzato in edifici la cui altezza non superi i 28 metri. Gli edifici devono essere conformi a tutti i requisiti di sicurezza antincendio. Nei siti di queste celle non è possibile conservare articoli per la casa (articoli sportivi, passeggini), articoli che devono essere riciclati. Anche attraverso di loro è vietato condurre cavi sotto tensione, per posare gasdotti, tubi dell'acqua.

A2. Con luce naturale La luce entra attraverso vetrate o aperture nel rivestimento. Progettato per edifici I, II, III gradi di resistenza al fuoco. Utilizzato in case di altezza non superiore a 9 metri, le eccezioni sono fino a 12 m.

Scale senza fumo di tipo L1 e L2

Le strutture prive di fumo si distinguono per la protezione dal fumo in caso di incendio e dalla loro posizione. Sono di tre tipi:

H1. Il modello principale Dai piani delle case si può arrivare attraverso una parte dell'edificio dalla strada da ogni piano attraverso un passaggio aperto (logge, gallerie, balconi, verande), che non sono soggetti a fumo stagnazione. Viene utilizzato per il ritiro sicuro di persone da edifici educativi e amministrativi con un'altezza superiore a 30 m. Dotato di una vista corridoio. Si trova principalmente sugli angoli degli edifici all'interno con pilastri ausiliari. Dove c'è meno probabilità di vento. Fornito con isolamento naturale per le emergenze.

Scale senza fumo di tipo H1, H2, H3 (vista dall'alto)

H2. Il sito è dotato di aria condizionata aggiuntiva - una scatola per la ventilazione. Con l'aiuto della ventilazione dell'aria fresca è costretto sulle scale. Il pericolo per la vita umana non lo è. In caso di incendio, le persone ricevono ossigeno. Progettato per edifici di oltre 50 metri di altezza.

Scale senza fumo di tipo H1, H2, H3 (nella sezione)

H3. Fornisce l'accesso a un piano specifico attraverso il gateway-vestibolo, che è dotato di supporto aereo e chiuso strettamente dai chiudiporta. L'aria viene fornita continuamente o solo in caso di incendio quando si attiva l'allarme antincendio. Attraverso la scatola di ventilazione viene fornito ossigeno alla cella e ai gateway.

Oltre alle scale principali ci sono le scale antincendio. che vengono utilizzati durante le operazioni di salvataggio. Non sono grandi Posizionato dall'esterno dell'edificio a una distanza specificata dalle pareti. Sono installati ad un'altezza di oltre 10 metri, sono portati sul tetto, non raggiungono il suolo di 2,5 metri, ci sono 2 tipi di tali strutture:

  • P1 - verticale senza recinti;
  • P2 - marcia, ha una pendenza non superiore a 6: 1, con una barriera protettiva.

In una struttura concreta, il tipo di scala è rigorosamente definito da atti normativi e di costruzione.

1 - scala antincendio verticale; 2 - scala antincendio

Requisiti di evacuazione

SNiP 21-01-97 * definisce i parametri tecnici di gradini, piattaforme, scale utilizzate in caso di incendio.

La rampa di scale in larghezza non deve essere inferiore alla larghezza di uscita che conduce ad essa.

  • di solito 900 mm;
  • la scala è fissata a un posto di lavoro - 700 mm;
  • se più di 200 persone possono rimanere nello stesso edificio nello stesso momento - 1200 mm;
  • per strutture di classe F 1,1 - 1350 mm.

Le strutture di tipo H1 devono condurre direttamente verso l'esterno.

Le costruzioni appartenenti ai tipi L1, H2, H1, H3 devono avere illuminazione naturale. Le stanze non illuminate non devono superare il 50%.

Illuminazione naturale nell'ingresso

Il tipo L2 contiene sempre aperture chiare. La larghezza tra loro è 700 mm. Per prevenire l'ingresso di fumo, i tipi H2 e H3 sono suddivisi in spazi separati lungo l'altezza delle pareti antincendio incorporate. La transizione a ciascuna parte viene effettuata attraverso un'uscita separata.

Strutture fino a 28 m di altezza possono prevedere la presenza del tipo L1 con un'uscita attraverso il gateway del vestibolo, dove viene costantemente fornita aria.

Uscita antincendio sul tetto

Per le strutture con classe F (1, 2, 3, 4) con un'altezza non superiore a 9 m, è possibile l'installazione del tipo L1.

Il calcolo dei passi di ogni scala determina:

  • numero di piani;
  • soluzione architettonica;
  • intensità del flusso umano;
  • requisiti speciali per la sicurezza antincendio.

Scale di evacuazione

Regole operative

Le cellule non dovrebbero essere ingombre:

  • attrezzature di grandi dimensioni;
  • armadi a muro;
  • articoli per la casa.
  • sui tipi di evacuazione H1 e H2 hanno un sistema di riscaldamento;
  • installare rifiuti nei salotti illuminati, posizionare i cavi elettrici.

Tromba delle scale per uffici

Gli span non dovrebbero sbarazzarsi di nulla. È vietato il trattamento con soluzione gessosa, verniciatura con pittura non combustibile, applicazione di intonaci cementizi. Questo è particolarmente vero per le case con sedici piani e altro ancora.

Installazione obbligatoria di corrimano e recinzione su H2, realizzata in materiali non combustibili. In caso di incendio c'è il rischio di riscaldamento. Pertanto, devono avere la conduttività termica più bassa.

Esci per l'atterraggio

Qualsiasi progetto dovrebbe avere un approccio sicuro. Questi includono: porte speciali e firewall.

Esci per l'atterraggio

  • Ventilazione. Un'apertura per la circolazione continua di aria fresca dovrebbe essere installata al piano superiore. In alcuni casi, l'apparecchiatura di ventilazione installata.
  • Illuminazione. La presenza di finestre di fuga sulle sorgenti di H2, di emergenza e ausiliarie.
  • Partizioni. Strutture aggiuntive vengono installate sulla strada per l'edificio principale. Possono essere fatti di vetro trasparente che non è esposto al fuoco. Limite di fuoco 0,75 h.
  • Accesso senza ostacoli. È vietato bloccare le porte per uscire da H1.
  • Informare. La presenza di un piano di evacuazione, segni speciali.

Materiale per la produzione

Nella fabbricazione di tutte le parti del design vengono utilizzati materiali non tossici e non combustibili che resistono alle alte temperature e al fuoco aperto. Applicabile a qualsiasi classificazione.

Scala di un edificio a più piani

  • Metallo. Utilizzato nella costruzione di strutture piccole e leggere. Fanno dei recinti, rinforzano l'interno delle marce concrete.
  • Concrete. Non esposto al fuoco. È resistente, confortevole. Usato prefabbricato e materiale solido. Le strutture interne sono costruite da esso.
  • Albero. Il suo uso è consentito solo dopo un adeguato trattamento antincendio. Corrimani o maniglie delle porte sono fatti di esso.

Scala in legno senza fumo

destino

I gruppi non affumicati vengono utilizzati in modo che in caso di evacuazione sia possibile lasciare rapidamente una stanza coperta di fumo o fuoco. Molte persone muoiono non dalla fiamma stessa, ma dall'influenza mortale di fumi tossici, fumo, monossido di carbonio.

Il tipo H3 è progettato per fornire ai soccorritori libero accesso all'interno. Questo è il modo in cui l'estinzione del fuoco progredisce e le persone ferite vengono salvate. C'è un'opportunità per fare vittime su una barella.

Secondo gli standard generalmente accettati, le scale sono di vario tipo e si differenziano per la classificazione. Ma devono tutti rispettare le norme di sicurezza antincendio. Le condizioni devono essere create per l'evacuazione senza impedimenti delle persone e la rapida estinzione di un incendio. Il tipo più popolare è H1. È più spesso installato sugli edifici.

Aperture di concretizzazione e sovrapposizione della scala. Parte 1

Aperture di concretizzazione e sovrapposizione della scala. Parte 2

Nessun post correlato.

Home / Libreria / Tipi di scale e scale per la sicurezza antincendio

Tipi di scale e scale per la sicurezza antincendio

Le scale sono sistemi di comunicazione interforo. Il loro scopo principale - l'implementazione della comunicazione tra i piani dell'edificio. Pertanto, a questi elementi architettonici è affidato l'importante compito di garantire la sicurezza e l'eventuale salvataggio delle persone in caso di situazioni di emergenza e di pericolo.

Una scala adeguatamente progettata può salvare vite.

Le basi della tua sicurezza e, possibilmente, il salvataggio della vita, sono le scale giuste. Progettandoli in conformità con tutti i documenti normativi - SniP, GOST, Standard di sicurezza antincendio e altre istruzioni, dovrebbe essere dato molto più tempo di un aspetto elegante. Oltre al dispositivo di sicurezza della scala stessa, il contenuto delle scale in conformità con le norme antincendio è di grande importanza.

Passaggi ostruiti o ostruiti in condomini pubblici o residenziali possono causare la morte in caso di incendio o altre situazioni anomale. Come decine di persone che non sono riuscite a evacuare dall'edificio sono state uccise, chiuse le fuochi d'artificio nel World Trade Center l'11 settembre 2011 in America.

Regole di sicurezza scritte nel sangue

Banal, ma la verità indiscussa. Non aggiungere il tuo sangue alla triste lista delle conseguenze di infrangere le regole. Inoltre, rendere le scale e le scale che soddisfano gli standard di sicurezza antincendio non è così difficile.

Il documento principale, che ha spiegato le caratteristiche tecniche di scale, scale e piattaforme dal punto di vista delle normative antincendio, è SNiP 21-01-97 *.

Le scale utilizzate come evacuazione sono divise in tre tipi:

  • interno, situato nella scala - appartiene al tipo 1;
  • open internal - type 2;
  • aperture all'aperto - 3 tipi.

Le scale utilizzate per l'evacuazione devono avere una larghezza di marcia sufficiente per passare. La larghezza delle scale dipende dal numero stimato di persone allo stesso tempo in grado di essere nei locali dell'edificio. Il fattore non trascurabile è la pendenza delle scale: il rapporto tra la larghezza del battistrada e l'altezza del montante - se in una situazione di emergenza, che può essere collegata all'illuminazione delle scale, durante il panico e la cotta, le persone eseguiranno dei passi scomodi, questo è un modo diretto per aumentare il numero delle vittime.

Inoltre, è abbastanza probabile che molte persone non soffrano per la causa - l'emergenza, ma dalle indagini - sarà schiacciata durante il panico che è sorto. Per scendere le scale non ha causato ulteriori difficoltà, i gradini devono avere una larghezza di almeno 250 mm e l'altezza non deve superare i 220 mm.

Le fuochi d'artificio aperti sono realizzati con materiali ignifughi e fissati saldamente sulla parete vuota dell'edificio. La distanza dalle finestre è di almeno un metro.

Inoltre, ci sono vari tipi di scale per scale interne: ordinarie e non affumicate. La sicurezza antincendio non è tanto la creazione di una struttura di costruzione ignifuga, quanto il dispositivo di un efficace sistema di rimozione dei fumi. La maggior parte delle persone che sono morte nel fuoco non sono state colpite dal fuoco, ma soffocate dal fumo.

  1. digitare L1. Deve essere dotato di finestre o non vetrate con aperture rivolte verso la tromba delle scale, nelle pareti esterne dell'edificio.
  2. digitare L2. Questo tipo dovrebbe anche avere aperture aperte o vetrate, ma nel rivestimento.

La foto mostra i principali tipi utilizzati per il dispositivo nei condomini.

  • tipo H1 - realizzato con una transizione aperta tra le marce attraverso la parte della strada;
  • tipo H2 - avere supporto aereo per le scale in caso di incendio;
  • tipo H3 - L'uscita sul vano scala è dotata di un vestibolo, che fornisce la pressione dell'aria in caso di incendio.

Nella foto - un tipico edificio residenziale a molti piani dotato di scala antincendio con scala non fumabile di tipo H1 - con passerelle attraverso balconi esterni aperti.

Corridoi che portano alle scale

Dalle uscite di emergenza includono anche i corridoi che portano alla rampa di scale. La larghezza dei corridoi dipende anche dal numero stimato di persone nell'edificio. Le porte che conducono dai corridoi alle scale non devono bloccare o restringere l'area delle scale durante l'apertura. Per un'efficace rimozione dei fumi, è necessario avere dei chiudiporta che fissano le porte chiuse per ridurre la quantità di fumo che cade sulle scale dai corridoi.

Riassumendo

Secondo le statistiche, dagli incendi e da altri incidenti, le persone non muoiono perché le uscite di emergenza non sono state progettate correttamente nell'edificio. Guidati nel loro lavoro da vari documenti normativi - la responsabilità diretta dei progettisti. Ma questo è il modo in cui le persone lavorano: fino al tonfo, ci sembra che non ci possa succedere niente di male.

Quale immagine può essere vista spesso: le uscite per la scala antincendio sono bloccate economicamente e in modo sicuro, "in modo che gli estranei non si arrampichino". E in caso di pericolo, non è possibile trovare questo ufficiale di affari con le chiavi. Anche i cittadini comuni non restano indietro. Passeggini e biciclette sono immagazzinati nelle trombe delle scale. E in alcune case che hanno ampi corridoi e corridoi, le aree comuni, che sono le vie di evacuazione, sono state trasformate in magazzini, dove persino in uno stato tranquillo può essere difficile passare tra vecchi armadietti e scatole.

Questa situazione è tipica non solo per i condomini. Gli edifici per uffici, dove vengono periodicamente effettuate ispezioni antincendio, hanno anche ingombri di fuochi d'artificio.

La sicurezza antincendio è un problema importante, sia nella progettazione che nel funzionamento di scale e scale. Non sperare che non accada nulla. È meglio fare tutto secondo le norme stabilite e non infrangere le regole.

1 Scopo

1.1 Questo standard si applica al fuoco di metallo e alle scale verticali (comprese le uscite di emergenza e di emergenza), piattaforme e recinzioni ad esse installate permanentemente al di fuori di edifici residenziali, industriali, pubblici e strutture utilizzate dai vigili del fuoco per evacuare le persone, sollevare su tetti e solai di personale e attrezzature antincendio, nonché sulla recinzione del tetto degli edifici per garantire la sicurezza del lavoro

1.2 Questo standard stabilisce i tipi, i parametri e le dimensioni di base, i requisiti tecnici generali, i metodi di prova, le regole e le procedure per la valutazione della qualità delle scale e delle recinzioni del tetto.

1.3 I requisiti di questo standard sono applicati in fase di progettazione, quando l'impianto viene messo in servizio e durante i test periodici di fuochi d'artificio esterni e recinzioni del tetto.

2 riferimenti normativi

Questo standard utilizza riferimenti normativi ai seguenti standard:

GOST 9.032 - 74 Vernici. Gruppi, specifiche e designazioni

GOST 9.302 - 88 Rivestimenti metallici e non metallici. Metodi di controllo

GOST 166 - 89 Calibri. Condizioni tecniche

GOST 427 - 75 righelli di misurazione del metallo. Condizioni tecniche

GOST 5264 - 80 Saldatura ad arco manuale. Giunti saldati

GOST 7502 - 89 Nastri di misura in metallo. Condizioni tecniche

GOST 23118 - 99 Costruzioni in acciaio per costruzioni. Condizioni tecniche generali

GOST 25772 - 83 Contenitori in acciaio per scale, balconi e tetti. Requisiti tecnici generali

Nota - Quando si utilizza questo standard, è consigliabile verificare l'effetto degli standard di riferimento nel sistema informativo di utilizzo - sul sito Web ufficiale dell'organismo nazionale di standardizzazione della Federazione russa su Internet o sull'indice delle informazioni annuali "Standard nazionali", pubblicato a partire dal 1 ° gennaio dell'anno in corso, e sui pertinenti cartelli informativi pubblicati annualmente pubblicati quest'anno. Se lo standard di riferimento viene sostituito (modificato), allora quando si usa questo standard dovrebbe essere guidato dallo standard sostituito (modificato). Se lo standard di riferimento viene annullato senza sostituzione, la disposizione in cui viene fatto riferimento ad essa viene applicata nella parte che non influisce su questo riferimento.

3 Termini e definizioni

In questo standard, i seguenti termini vengono utilizzati con le definizioni corrispondenti:

3.1 scala verticale: scala antincendio (evacuazione), strutturalmente costituita da due corde verticali parallele, collegate rigidamente da gradini trasversali di supporto.

3.2 scala scala: scala antincendio (evacuazione), strutturalmente costituita da marcia e piattaforme rigidamente interconnesse.

3.3 stringa: elemento longitudinale del design della scala, a cui sono collegati i passaggi di supporto.

3.4 Marzo: una struttura composta da due traverse parallele, collegate rigidamente da gradini trasversali di supporto e montate obliquamente ad un certo angolo.

3,5 raggi: un elemento strutturale di una scala, per mezzo del quale è attaccato a colonne di supporto o ad una parete di un edificio.

3.6 sito: una struttura composta da una base e recinti rigidamente collegati ad essa.

3.7 Carico statico: impatto esterno che non provoca accelerazioni di masse deformabili e forze inerziali.

3.8 Deformazione residua: la distanza tra il punto di riferimento sul campione di prova nel suo stato originale e lo stesso punto sullo stesso campione dopo la rimozione del carico.

4 Classificazione e parametri di base

4.1 A seconda delle condizioni operative, le prestazioni e lo scopo della scala, della scherma, delle piattaforme di pavimentazione e dei gradini delle scale sono suddivisi nei tipi riportati nella Tabella 1.

Scale antincendio

P 1 - scala verticale

P 2 - rampa di scale

P 1-1 - senza recinzione (altezza fino a 6 m)

P 1-2 - con recinzione (altezza oltre 6 m)

MN - per la rampa di scale

Lun - per gli sbarchi

VN - per scale verticali

KO - per un tetto senza parapetto

KP - per coperture con parapetto

Piattaforme di calpestio e gradini

F - solido acciaio corrugato

Ш - da elementi stampati

Р - da strisce su un bordo e acciaio rotondo

C: da strisce per bordo in una direzione

In - da espanso - acciaio

4.2 Le dimensioni principali di scale, piattaforme rettangolari e recinzioni, scale verticali e recinzioni per loro, recinzioni del tetto e dimensioni tra gli elementi delle loro strutture dovrebbero corrispondere ai valori indicati nelle tabelle e figure (Appendice A - D).

Allo stesso tempo per le scale di evacuazione devono essere osservate le seguenti dimensioni: larghezza dello scalino - non inferiore a 0,25 m; l'altezza delle recinzioni delle marce e delle piattaforme - non meno di 1,2 m; la larghezza delle scale non è inferiore a 0,9 m.

4.3 Nei luoghi in cui l'altezza del tetto supera un metro, deve essere fornita una scala antincendio.

4.4 Per il sollevamento da un'altezza di 10 a 20 metri e in luoghi in cui l'altezza del tetto varia da 1 a 20 metri, è necessario utilizzare armi da fuoco di tipo P 1, per sollevare fino a un'altezza di oltre 20 metri e in punti di dislivello di oltre 20 metri - Fuochi artificiali di tipo P 2.

4.5 Tra le scale delle scale e tra i corrimani delle recinzioni delle scale, deve essere previsto uno spazio di almeno 75 mm.

4.6 Per gli asili nido, i pavimenti devono essere di tipo F, gradini - tipi W o B. La distanza dal gradino più basso delle scale al livello del suolo non dovrebbe essere più di un gradino nella scala delle scale.

4.7 Le piattaforme rettangolari di scale verticali per l'accesso al tetto devono avere una lunghezza di almeno 0,8 m.

4.8 È consentito eseguire la parte inferiore di una scala verticale a scomparsa assicurando un fissaggio affidabile nella posizione di lavoro.

4.9 La recinzione del tetto non deve attraversare l'uscita del tetto dalle piattaforme di scale.

5 Requisiti tecnici

5.1 Le costruzioni di scale verticali, scale, piattaforme, barriere e barriere del tetto (di seguito - strutture) devono essere realizzate in conformità con i requisiti della presente norma, GOST 23118, GOST 23120, GOST 25772 e [1] secondo i disegni di lavoro approvati in ordine.

5.2 Le dimensioni principali delle strutture devono essere conformi ai requisiti della documentazione tecnica per la loro fabbricazione.

5.3 Il posizionamento e l'installazione delle strutture devono essere effettuati in conformità ai requisiti di GOST 23118, [1] e [2].

5.4 Le giunzioni saldate delle strutture devono essere conformi a GOST 5264 e [1]. I giunti di fabbrica e di assemblaggio degli elementi strutturali non devono presentare sporgenze affilate, bordi e bave. Sulla superficie delle strutture non dovrebbero essere scala e ruggine.

5.5 I disegni devono essere innescati e verniciati in conformità ai requisiti di GOST 9.032 e [3]. La classe di copertura non è inferiore alla quinta.

5.6 Gli elementi strutturali devono essere fissati saldamente tra loro e le strutture nel loro complesso devono essere fissate saldamente alla parete e al tetto dell'edificio. La presenza di fessure nella sigillatura delle travi nel muro e le rotture del metallo non sono consentite.

5.7 Le strutture devono garantire robustezza e rigidità quando si applicano i carichi di prova.

5.8 Il gradino di una scala deve sopportare un carico di prova di 1,8 kN (180 kgf) applicato al centro e diretto verticalmente verso il basso.

5.9 Una trave per il fissaggio di una scala verticale a un muro dell'edificio deve sopportare un carico di prova Рpalla, determinato dalla formula:

dove H è l'altezza delle scale, m;

X - il numero di raggi con cui è fissata la scala alla parete, pz.;

K 1 - il coefficiente numericamente uguale all'altezza della parte della scala occupata da una persona (pompiere) è pari a 2,5, m;

K 2 - il carico massimo creato da una persona (pompiere) è di 1,2 kN (120 kgf);

K 3 - fattore di sicurezza, si presume essere 1.5.

5.10 Una rampa di scale deve sopportare un carico di prova Pmarcia, determinato dalla formula:

dove L è la lunghezza della scala marcia, m;

K 2 - il carico massimo creato da una persona (pompiere) è di 1,2 kN (120 kgf);

K 3 - fattore di sicurezza, si presume essere 1,5;

K 4 - il coefficiente numericamente uguale alla dimensione della proiezione di una persona rispetto all'orizzontale, m 2, è considerato pari a 0,5;

X - il numero di raggi con cui la marcia è attaccata al muro, pezzi;

a - l'angolo del piano delle scale verso l'orizzontale.

5.11. La scala deve sopportare il carico di prova Pzona, determinato dalla formula:

dove S è l'area dell'area della scala, m 2;

K 2 - il carico massimo creato da una persona (pompiere) è di 1,2 kN (120 kgf);

K 3 - fattore di sicurezza, si presume essere 1,5;

K 4 - il coefficiente numericamente uguale alla dimensione della proiezione di una persona rispetto all'orizzontale, m 2, è considerato pari a 0,5;

X è il numero di raggi con cui la piattaforma è fissata al muro, pz.;

5.12 Le scale e i tetti degli edifici per recinzioni devono sopportare un carico di 0,54 kN (54 kgf) applicato orizzontalmente.

6 metodi di prova

6.1 Nomenclatura degli indicatori

6.1.1 La portata delle prove e delle ispezioni delle scale esterne stazionarie, le loro recinzioni, così come i recinti del tetto degli edifici sono presentati nella Tabella 2.

Nomenclatura delle prove e delle ispezioni

La necessità di test

sul palco
accettazione

operativo
(almeno una volta ogni cinque anni)

1 Controllo delle dimensioni di base

2 Controllare le deviazioni del limite di dimensioni e forme

3 Verifica visiva dell'integrità delle strutture e dei loro elementi di fissaggio

4 Controllo della qualità delle saldature

5 Controllo della qualità dei rivestimenti protettivi

6 Verifica dei requisiti di scala

7 test ladder per la forza

8 prove di travi di fissaggio di una scala per la durata

9 Test di piattaforme e rampe di scale per la durata

10 prove della ringhiera della scala per la durevolezza

11 Test di resistenza di recinzione di edifici

6.1.2 La nomenclatura dei parametri di scale e recinzioni, verificata durante il processo di prova, è riportata nella Tabella 3.

Nomenclatura dei parametri di scale e recinzioni

Clausole di questo standard

1 Altezza scala H

2 Lunghezza scala L

3 larghezza B

4 livelli di altezza

5 passi di larghezza

6 Dimensioni della recinzione della scala

7 Altezza dell'area di recinzione dell'uscita sul tetto

8 Verifica visiva dell'integrità delle strutture e dei loro elementi di fissaggio

9 Verifica dei requisiti per le scale

10 Controllo della qualità delle saldature

11 Controllo della qualità dei rivestimenti protettivi

12 test delle scale per la resistenza

13 Prove di travi di fissaggio di una scala per la durata

14 Test di piattaforme e rampe di scale per la durata

15 Test della recinzione per la scalata per la durata

16 Test di resistenza alla scherma di edifici

6.1.3 I carichi di lavoro che devono sopportare gli elementi portanti delle scale e le recinzioni del tetto sono riportati nella Tabella 4.

Il nome del corriere

Carico di lavoro, kN (kgf)

Passi di scale verticali e in marcia

Scale di scherma e tetti di edifici

6.1.4 Le fughe antincendio esterne e le recinzioni del tetto devono essere testate quando l'oggetto è messo in servizio e almeno una volta ogni cinque anni deve essere sottoposto a test periodici. Le scale antincendio esterne e le coperture di recinzione degli edifici e delle strutture dovrebbero essere mantenute in buone condizioni e almeno una volta all'anno è necessario condurre un'indagine sull'integrità della struttura con un atto di verifica. In caso di rilevamento di violazioni dell'integrità della struttura, vengono ripristinati (riparati) e quindi testati per la resistenza.

Le prove e le indagini annuali devono essere eseguite da organizzazioni che hanno personale qualificato, apparecchiature di prova certificate e strumenti di misurazione con i risultati della sua verifica.

6.1.5 I risultati dei test delle strutture delle scale e delle recinzioni del tetto installate su edifici e strutture sono considerati soddisfacenti se soddisfano i requisiti di questo documento.

6.1.6 In caso di risultati insoddisfacenti su uno qualsiasi degli indicatori, i nuovi test o i controlli vengono eseguiti solo dopo l'eliminazione dei guasti.

6.2 Test

6.2.1 I test vengono effettuati durante il giorno nelle condizioni di visibilità visiva dei tester l'uno dell'altro in conformità alle pertinenti norme di sicurezza.

6.2.2 Il luogo di prova deve essere recintato e contrassegnato con segnali di allarme conformemente a [4].

6.2.3 I test di resistenza delle strutture sono "statici", i valori dei carichi di prova sono scelti dalla condizione del possibile carico massimo della struttura con un certo margine di sicurezza pari a 1,5.

6.2.4 Il carico di prova deve essere creato con qualsiasi metodo che escluda la presenza di una persona direttamente sotto la struttura testata (ad esempio, un argano con cambio e azionamento elettrico, una pompa con un cilindro idraulico, ecc.).

È consentito l'uso di moderni strumenti di misura come un telemetro laser, ecc. n.

Le deviazioni massime delle dimensioni non devono superare i valori specificati in GOST 25772.

6.2.6 Il posizionamento e l'installazione delle strutture (clausola 3.3) sono verificati visivamente in conformità con i disegni di lavoro e [2].

6.2.7 Il controllo di qualità dei giunti di saldatura (clausola 3.4) viene eseguito visivamente in conformità con GOST 5264 e [1].

6.2.8 La qualità dei rivestimenti protettivi contro la corrosione (Sezione 3.5) viene controllata visivamente in conformità con GOST 9.032 e GOST 9.302. Le strutture di primer e verniciatura devono essere conformi al rivestimento di classe V.

6.2.9 La resistenza dei gradini delle scale verticali e in marcia è controllata applicando un carico di 1,8 kN (180 kgf) al centro del gradino verticalmente verso il basso (Appendice D, Fig. E.1).

Il carico viene trattenuto per 2 minuti. Dopo la rimozione del carico, non ci dovrebbero essere deformazioni residue e violazione dell'integrità della struttura.

I test sono soggetti ad ogni quinto gradino della scala.

6.2.10 La resistenza del raggio che collega la scala verticale alla parete dell'edificio (Appendice D, Fig. E.2) viene verificata applicando un carico verticale verso il basso di Ppalla, calcolato dalla formula (1), nel punto di attacco della trave alle scale. Di norma, le travi sono disposte in parallelo, pertanto si raccomanda di testarle a coppie.

Il carico viene trattenuto per 2 minuti. Dopo la rimozione del carico, non ci dovrebbero essere deformazioni residue e violazione dell'integrità della struttura.

6.2.11 La resistenza della scala viene controllata applicando un carico Pmarcia, calcolato dalla formula (2), applicato verticalmente al centro di esso (Appendice D, Fig. D. 3).

Il carico viene trattenuto per 2 minuti. Dopo la rimozione del carico, non ci dovrebbero essere deformazioni residue e violazione dell'integrità della struttura.

6.2.12 La resistenza della piattaforma della scala viene testata applicando un carico distribuito Pzona (Appendice D, Fig. D.4), calcolato dalla formula (3).

Il carico viene trattenuto per 2 minuti. Dopo la rimozione del carico, non ci dovrebbero essere deformazioni residue e violazione dell'integrità della struttura.

6.2.13 La resistenza del recinto della scala verticale viene controllata applicando un carico orizzontale di 0,54 kN (54 kgf) in punti situati a una distanza non superiore a 1,5 m l'uno dall'altro lungo l'intera altezza della scala.

Il carico viene trattenuto per 2 minuti. Dopo la rimozione del carico, non ci dovrebbero essere deformazioni residue e violazione dell'integrità della struttura.

6.2.14 La resistenza delle recinzioni di marcia e la piattaforma delle scale in marcia è controllata applicando un carico orizzontale di 0,54 kN (54 kgf) a ciascun recinto (Appendice D, Fig. D.5).

Il carico viene trattenuto per 2 minuti. Dopo la rimozione del carico, non ci dovrebbero essere deformazioni residue e violazione dell'integrità della struttura.

6.2.15 La durabilità della recinzione del tetto degli edifici viene controllata applicando un carico orizzontale di 0,54 kN (54 kgf) in punti situati a una distanza di non più di 10 m l'uno dall'altro lungo l'intero perimetro dell'edificio.

Il carico viene trattenuto per 2 minuti. Dopo la rimozione del carico, non ci dovrebbero essere deformazioni residue e violazione dell'integrità della struttura.

7 Registrazione dei risultati del test

7.1 Durante il test, viene redatto un rapporto di prova (Appendice E).

7.2 Se, a seguito di prove, l'esame visivo ha rivelato incrinature o rotture di giunti saldati (cuciture) e deformazioni permanenti, si ritiene che la struttura sottoposta a test non abbia superato il test.

7.3 Su tutte le scale e le recinzioni del tetto, sottoposte a prove, devono essere attaccate targhette (etichette) con l'indicazione delle informazioni sui risultati delle prove. La forma delle placche (cartellini) e il metodo di applicazione delle informazioni, tenendo conto dell'impatto dei fattori climatici, sono determinati dall'organizzazione che conduce i test.

Le informazioni su scale esterne difettose o recinzioni del tetto (non collaudate) devono essere portate senza esito al personale della caserma dei vigili del fuoco, nella zona di partenza in cui si trova l'oggetto.

7.4 In base ai risultati dei test, viene stabilita una conclusione sul fatto che le scale o la recinzione del tetto dell'edificio siano conformi a questo standard.

Appendice A
(Obbligatorio)
Elementi di scale di marcia