Cablaggio sul tetto

domanda:

Secondo PUE p.2.1.75 cablaggio esterno sui tetti. non permesso. Ma questo articolo si applica solo al cablaggio elettrico, cioè a cavi con una sezione fino a 16 mm.kv. Si prega di chiarire se è possibile posare linee di cavi con una sezione trasversale superiore a 16 mm.kv. sul tetto di materiali combustibili e come.

rispondere:

Posa di fili e cavi con una sezione fino a 16 mm quadrati. sui tetti di edifici residenziali, pubblici e di intrattenimento non è consentito, e metodi di posa di cavi con una sezione trasversale di oltre 16 mm quadrati. per l'alimentazione di edifici di altri scopi sono specificati nel capitolo 2.3. PUE, tra questi non è previsto il metodo di posa dei cavi sul tetto.

In conformità con la clausola 2.1.2. Il cablaggio delle regole di installazione elettrica (ПУЭ) è chiamato un insieme di fili e cavi con elementi di fissaggio associati, che supportano strutture protettive e parti installate in conformità con il ПУЭ.

Conformemente al paragrafo 2.1.75. Non è ammesso il cablaggio elettrico esterno PUE sui tetti di edifici residenziali, edifici pubblici e di intrattenimento, ad eccezione degli input per gli edifici (imprese) e le diramazioni verso questi ingressi.

Con questo capitolo 2.1. PUE * si applica a circuiti elettrici di potenza, illuminazione e circuiti secondari con tensioni fino a 1 kV AC e DC, eseguite all'interno di edifici e strutture, sulle loro pareti esterne, i territori di imprese, istituzioni, quartieri, cortili, giardini, nei cantieri con installazione isolata fili di tutte le sezioni, nonché cavi di alimentazione non armati con isolamento in gomma o plastica in una guaina di metallo, gomma o plastica con una sezione trasversale di conduttori di fase fino a 16 mm (2).

Con una sezione trasversale di oltre 16 mm *, fare riferimento al capitolo 2.3. PUE.

A sua volta, capitolo 2.3. PUE fornisce i seguenti metodi per la posa dei cavi:

Nei territori delle centrali elettriche: in tunnel, scatole, canali, blocchi, lungo le rampe e nelle gallerie;

Nei territori delle imprese industriali - nel terreno (in trincea), nei tunnel, nei blocchi, nei canali, lungo le rampe, nelle gallerie e lungo le pareti degli edifici;

Nei territori delle sottostazioni e dei quadri - in cunicoli, scatole, canali, tubi, nel terreno (in trincea), scivoli in cemento armato fuori terra, lungo le rampe e nelle gallerie;

Nelle città e nelle città - nel terreno (in trincea), nelle fogne e nelle gallerie di cavi, in blocchi o tubi.

All'interno degli edifici - direttamente sulle strutture degli edifici (apertamente e in condotti o tubi), in canali, blocchi, gallerie, tubi posati in pavimenti e soffitti, così come sui fondamenti di macchine, in miniere, pavimenti per cavi e doppi pavimenti.

Posa dei cavi sui tetti degli edifici Le regole per gli impianti elettrici non sono fornite.

È possibile posare un cavo sul tetto?

La posa di cavi elettrici sui tetti di edifici residenziali e pubblici, sui tetti delle imprese di intrattenimento e intrattenimento, in conformità con l'EMP, non è consentita (Sezione 2.1.75). Le eccezioni sono casi in cui si tratta della potenza in ingresso agli edifici e ai rami. Le regole si applicano con precisione alla dicitura "ad eccezione di", da cui consegue che il tetto può ancora servire come luogo per l'installazione del cavo quando si tratta di ingresso di alimentazione. Tuttavia, clausola 2.1.75. questo non conferma.

Si raccomanda (paragrafo 2.1.79) di passare il cavo di ingresso nell'edificio attraverso la parete del tubo. Come opzione meno desiderabile, il tetto della casa viene utilizzato come punto di ingresso di energia. Il cavo deve essere in un tubo di acciaio. Il punto delle regole regola la distanza verticale tra il tetto e i fili. Il valore minimo di questa distanza prescritta dall'EMP dovrebbe essere di 2,5 metri. Queste condizioni escludono l'opzione in cui il cavo o il filo sono posati direttamente sul tetto, cioè il tetto non può servire per posare la linea elettrica.

Punto importante! L'azione di questo capitolo delle regole si applica a un cavo o cavo relativo a reti di alimentazione o illuminazione con tensione fino a 1000 Volt CC o CA. Si riferisce anche al circuito secondario. Se sei interessato, è possibile posare il conduttore del riscaldamento sul tetto, la risposta è sì, perché le attuali normative non sono proibite. Più dettagliatamente sul riscaldamento del tetto e delle grondaie, abbiamo detto nell'articolo pertinente.

Tutto quanto enunciato nel Capitolo 2 si riferisce al cablaggio elettrico, eseguito all'interno dell'edificio o della struttura, sulle pareti esterne. Inoltre, se il cablaggio è all'interno di imprese, istituzioni, in cantieri, trame personali, complessi residenziali, in cantieri con cablaggio isolato di qualsiasi sezione trasversale. Per quanto riguarda i cavi, il capitolo copre solo quelli coperti da isolamento in plastica o gomma, senza armatura e dotati di guaina in plastica, gomma o metallo, con una sezione trasversale dei nuclei delle fasi non superiore a 16 mm 2.

Pertanto, un cavo isolato di qualsiasi sezione trasversale, nonché un cavo di alimentazione con una sezione trasversale fino a 16 mm 2, non possono essere posizionati sul tetto. È vietato posarli sul tetto.

Successivamente, passiamo al capitolo 2.3 PUE. Qui consideriamo le opzioni ammissibili su come condurre un cavo di alimentazione, la cui sezione trasversale dei conduttori di fase supera 16 mm 2. Descrizioni di come condurre una linea via cavo, di cui al capitolo 2.3. EIR, assomiglia a questo:

  1. Negli impianti elettrici delle centrali elettriche, i cavi vengono posati in tunnel, condotti, condotti per cavi, blocchi appositamente realizzati, utilizzando rampe e gallerie. Il tetto non è menzionato.
  2. Nelle installazioni elettriche dei consumatori - le imprese industriali, il cavo è montato in trincee di terra, inoltre, la posa può essere eseguita in gallerie, blocchi, canali via cavo. Se necessario, le mensole dei cavi possono essere fissate sulle pareti degli edifici per l'installazione del fissaggio dei cavi. Anche per questo scopo può servire come gallerie e rack appositamente costruiti. Tra le opzioni del tetto è anche assente.
  3. Sottostazioni elettriche e quadri elettrici, come impianti energetici specifici, sono costruiti in conformità con le regole di progettazione che differiscono dalle strutture di ingegneria civile. Sul territorio del loro cavo di manovra aperto è più spesso posto in un vassoio situato a terra e realizzato in cemento armato. Nei quadri chiusi, il conduttore è posato sotto il pavimento dove sono installati canali speciali o gallerie. Possono anche essere usati cavalletti e gallerie o posare in fosse di terra. E qui il tetto non può essere utilizzato per l'installazione del cavo.
  4. Sul territorio di città e paesi dominati da terrazze che giacciono nelle trincee. È consentita l'installazione di cavi in ​​collettori e tunnel appositamente attrezzati. Blocchi o tubi possono essere utilizzati anche per la posa della rete elettrica. Il tetto o il tetto non è presente nell'elenco delle opzioni.
  5. La posa all'interno degli edifici può essere effettuata su strutture edili, sia apertamente che utilizzando tubi. Se disponibili, vengono utilizzati pavimenti o alberi dei cavi. I tubi per l'installazione di cavi possono essere posati su pavimenti o pavimenti, fissati alle fondamenta delle apparecchiature. Il tetto non appare come un luogo per la posa della linea elettrica.

Da tutto ciò consegue che l'installazione di cavi sul tetto di un edificio industriale, così come un edificio residenziale, non è prevista nelle Regole di installazione elettrica. Questo vale per i tetti con qualsiasi tipo di tetto (in metallo, con tetto morbido e altro). Speriamo che ora sia chiaro per voi che la posa di un cavo sul tetto di un edificio è ammissibile in alcuni casi, ma il PUE è spesso proibito.

Caratteristiche posa cavi sul tetto

Quale cavo può essere posato sul tetto

La necessità di posare un cavo elettrico sul tetto è spesso causata dalla mancanza di qualsiasi altra possibilità di portarlo sottoterra. Più spesso, questo metodo viene utilizzato dai signori, poiché i vecchi canali via cavo non contengono più nuovi cavi TV e Internet.

Secondo il paragrafo 2.1. 75 delle Regole per l'installazione del cavo elettrico (PUE), la posa del cavo direttamente sul tetto è severamente vietata. Tuttavia, vi è un'eccezione in cui la fornitura di energia elettrica per i nuovi cantieri e vecchi edifici è necessaria perché mancano canali di comunicazione standard. In questo caso, è consentito solo l'ingresso del cavo di alimentazione al tetto e ai suoi rami.

Esistono solo due metodi di input:

  • sul muro del lavoro con la chiamata sul tetto rigorosamente in un tubo di metallo;
  • da una sottostazione, linea elettrica o altro edificio per via aerea.

In quest'ultimo caso, per la rigidità, verrà tirato lungo un cavo metallico. A sua volta, è montato su una base rigida sulla parete dell'ancora o direttamente sull'albero (supporto in acciaio per fili). Il cavo è un filo metallico o zincato con un diametro da 3 a 8 mm. La connessione o la diramazione del cavo che passa sopra il tetto viene effettuata utilizzando scatole di giunzione. I fili stessi sono fissati mediante pressatura, saldatura o speciali morsetti a vite.

Per motivi di sicurezza elettrica, qualsiasi cavo che viene inserito attraverso il tetto prima che entri nell'oggetto deve passare attraverso un manicotto dielettrico o un pezzo di tubo. Inoltre, dal punto di entrata all'entrata dovrebbe passare su supporti metallici lungo isolanti in forma aperta ad un'altezza di 2,75 metri sopra il tetto. Quando si avvia il filo attraverso le pareti delle strutture del tetto, in particolare quelle in legno, è inoltre murato con malta di cemento-amianto. Alle estremità dei tubi puoi usare il sigillante.

I supporti metallici attraverso i quali verrà posato il cavo sono chiamati alberi. Di norma forniscono spazio per l'approvvigionamento tecnologico di cavi e giunti. Ciascuno di questi montanti è installato su 4 prolunghe di filo metallico per conferire stabilità all'intera struttura.

Alla nota: il cavo destinato ad entrare nell'edificio attraverso il suo tetto è inaccettabile per passare direttamente attraverso il tetto, in quanto l'impermeabilizzazione sarà rotta. Si consiglia inoltre di utilizzare principalmente l'ingresso orizzontale, in modo da fornire anche una protezione contro l'attrito.

Casi speciali di posa del cavo sul tetto

Installazione di un cavo elettrico di potenza aperto su un tetto con una sezione trasversale inferiore a 16 mm², come già indicato con riferimento al punto 2.1. 75 PUE non è consentito. Tra le modalità di posa del paragrafo 2.3 delle Regole, non si fa menzione dell'installazione di cablaggi al di sopra di questa norma. La suddetta regola è valida per le linee elettriche, con una tensione fino a 1 000 watt.

Allo stesso tempo, il cavo scaldante a bassa tensione è abbastanza accettabile e persino necessario da applicare dove si forma il ghiaccio. Ciò non danneggerà le grondaie del tetto e, soprattutto, proteggerà dalla discesa involontaria di una grande quantità di neve. Aumenta gradualmente il carico, il blocco neve e i ghiaccioli rappresentano un pericolo soprattutto per le persone.

Di recente, la possibilità di installare un cavo di comunicazione è limitata dalla larghezza di banda dei canali interni. Ciò porta ad una vasta rete di cavi di vari fornitori sui tetti dei grattacieli. La loro installazione ha anche le sue specifiche.

Nota: ci sono caratteristiche del cavo di alimentazione che si trova in tetti inclinati. Questo problema ha un altro aspetto: il tetto, come il tetto, può essere diverso, compreso il beccheggio, da materiali combustibili, come il legno. C'è una differenza tra i concetti di copertura e copertura in generale, poiché in quest'ultimo caso può essere implicata anche la mansarda dei tetti a falde.

Dopo aver inserito il cavo elettrico nell'oggetto, passa inevitabilmente attraverso la soffitta del tetto, è ragionevole presumere che le suddette regole regolino anche le condizioni per un'ulteriore installazione. Questa è una specificità dell'hotel e non la considereremo qui. Possiamo solo dire che, secondo le regole, il cavo deve essere in una guaina ignifuga protetta (tubo metallico) fissato su morsetti metallici e passare attraverso la soffitta del tetto solo nella forma aperta.

Selezione del cavo per il riscaldamento del tetto

Per il riscaldamento, di solito viene posato un tipo di cavo autoregolante e solitamente meno resistente. L'autoregolazione è in grado di regolare la temperatura del calore generato da esso. A proposito, per confronto, la quantità di energia emessa da un cavo resistivo è nell'intervallo di 5-30 W, e una autoregolante può produrre da 6 a 100 W per metro di superficie del tetto.

Installazione del cavo di riscaldamento

I disegni dei tetti a falda sono diversi, ma in uno si può essere sicuri, tutti hanno una cornice. Cioè, c'è una sezione del tetto nella parte inferiore del tetto, e un cavo sotto forma di serpente è posato lungo di esso. La larghezza del filo della bobina è impostata in modo arbitrario, ma più spesso in 50 cm, con incrementi da 10 a 30 cm. Il resto passa attraverso il sistema di drenaggio del tetto.

Per non danneggiare la superficie del materiale del tetto, il cavo scaldante è collegato ad esso con apposite clip SLT-C. A loro volta, sono montati su viti autofilettanti. Dove vengono utilizzati i finali, vengono utilizzati cavi metallici, poiché un foro non ermetico può essere realizzato perforando attraverso una lamiera piana.

Molto spesso, il cavo viene posato sul tetto in tutte le sue strutture, inclusi gli imbuti dello scarico e delle grondaie. Questo è particolarmente vero per i tetti piatti. Un filo elettrico attraversa l'interno del parapetto e viene deposto da un serpente nella cornacchia per il flusso d'acqua interno. Di regola, a una distanza di almeno 400 mm da esso.

La posa di un cavo di comunicazione consente di montarlo su una base rigida, ad esempio una parete alta di tetti per gli alberi di ventilazione.

Posa cavi sul tetto

Numero di rivista 3 (99) 2016

Dmitry Kudryavtsev,
DNP "Cola"

Nel nostro villaggio, secondo il progetto, ci dovrebbero essere 2 sottostazioni di trasformazione complete, alimentate in parallelo dalla linea sotterranea di 6 kV. Per lungo tempo ne ho usato uno. Nel 2015, installato il secondo. Uno dei residenti del nostro villaggio ha accettato di costruire a proprie spese e trasferire il saldo della linea DNP 6 kV da TP-1 al nuovo TP-2 in cambio del fatto che gli forniremo l'opportunità di collegare il suo sito al TP-3 collegato in parallelo con il nostro TP-2 ha costruito un'altra linea da 6 kV a sue spese.
Ha costruito le linee, ma non ha presentato un singolo documento, ad eccezione di un atto in cui ha indicato il costo dei materiali e delle opere. Ci siamo rifiutati di accettare la riga in questo modulo e collegarlo a TP-3.
Andò in tribunale. La corte ha presentato una richiesta per il coinvolgimento di uno specialista Rostechnadzor per chiarire la situazione con i nostri requisiti per la presentazione del pacchetto completo di documenti richiesti per la messa in servizio della linea da 6 kV. Lo specialista ha spiegato che all'interno del nostro DNP possiamo fare qualsiasi cosa, e nessun progetto, approvazione, ecc. non è necessario, noi stessi dobbiamo controllare tutte queste opere e quindi assumerci la responsabilità di conseguenza. Spiega se il rappresentante di Rostechnadzor ha ragione nel fornire tali spiegazioni?

Victor Shatrov,
NP SRO "Obinzh-Energo"

Il rappresentante di Rostekhnadzor ha ragione. L'organizzazione del controllo della correttezza delle prestazioni di lavoro e della conformità della sottostazione del trasformatore di pacchetto e della linea del cavo con i requisiti dei documenti tecnici di regolamentazione è responsabilità della partnership non commerciale dacha, proprietaria delle linee e della sottostazione del trasformatore di pacchetti.

Catherine Stewart,
"Setstroy"

Quando si espande il collo della stazione, tutte le linee aeree esistenti da 110-220 kV cadono nella zona di espansione. In connessione con la mancanza di una posizione per la rimozione di una linea aerea, vi chiedo di chiarire la possibilità di ottenere specifiche speciali, senza interrompere: clausola 2.5.249 della OLC per la settima edizione; Clausola 8.2.1 della joint venture 227.1326000.2014 "Intersezioni di linee ferroviarie con linee di trasporto e reti di ingegneria"; Clausola 6.27 "Istruzioni per l'incrocio delle linee ferroviarie di JSC" Ferrovie russe "da parte delle" utilities ", approvate dall'Ordine n. 1198 delle JSC Russian Railways il 16 maggio 2014. La conversione via cavo non è possibile.

Victor Shatrov,
NP SRO "Obinzh-Energo"

La dichiarazione sull'impossibilità di ricostruire le uscite delle linee aeree tramite cavi è in dubbio. Alla domanda non viene fornita alcuna giustificazione. In particolare, non sono indicate le ragioni per l'impossibilità di utilizzare il metodo di perforazione orizzontale-obliqua per la posa di cavi, ad esempio la presenza di acque sotterranee ad alta pressione, terreni argillosi di consistenza fluida, sabbie mobili, ecc.

È possibile ottenere un'autorizzazione per la costruzione di linee elettriche aeree nelle gole delle stazioni ferroviarie e nella giunzione delle sezioni di ancoraggio della rete di contatto in base a condizioni tecniche speciali, ma richiederà un lungo coordinamento con le organizzazioni interessate e le autorità di vigilanza, poiché i requisiti stabiliti dai due documenti normativi e tecnici sono violati.

Alexander Shishkin,
"Isotope"

In base a quale sezione del PUE, è necessario considerare la correttezza del dispositivo dell'installazione protettiva elettrochimica?

Victor Shatrov,
NP SRO "Obinzh-Energo"

Non ci sono istruzioni sul dispositivo per la protezione elettrochimica nelle Regole di installazione elettrica.
I requisiti per un dispositivo di protezione elettrochimico sono disponibili nei seguenti documenti:
- GOST 9-602-2005 "Sistema unificato di protezione contro la corrosione e l'invecchiamento. Strutture sotterranee Requisiti generali per la protezione dalla corrosione ";
- СН 266-63 "Norme per la protezione delle strutture metalliche sotterranee dalla corrosione" (aggiornato il 12 febbraio 2016);
- "Istruzioni per la protezione dei gasdotti sotterranei urbani dalla corrosione elettrochimica" (approvata dall'Ordine del Ministero degli alloggi e dei servizi comunali della RSFSR n. 822 del 12/21/1979).

Evgeny Ivanov,
NMCI

Si prega di chiarire la correttezza delle misure organizzative e tecniche quando si collegano i consumatori di terze parti al KTPN-6 / 0.4 kV sul lato 0.4 kV.
Se KTPN è un'installazione elettrica, la connessione deve essere su ND? Oppure puoi connetterti nell'ordine dell'operazione corrente, se il KTPN non viene scambiato per un'installazione elettrica, ma lo accetti come componente?

Victor Shatrov,
NP SRO "Obinzh-Energo"

La tua sottostazione di trasformazione completa è un'installazione esterna, quindi, dal punto di vista della sicurezza del lavoro, è un'installazione elettrica. Tutto il lavoro in esso (su di esso), compresa la connessione di consumatori di terze parti sul lato 0,4 kV, deve essere eseguito insieme o su ordine.

Yuri Kurilov,
Reti del Nord

Chi dovrebbe provvedere alla chiusura completa del permesso di lavoro se il responsabile del lavoro è malato e il responsabile non è stato nominato?

Victor Shatrov,
NP SRO "Obinzh-Energo"

Norme di sicurezza sul lavoro nel funzionamento degli impianti elettrici non sono fornite, come estremamente improbabile. Se nel corso del lavoro sul permesso di lavoro, il responsabile del lavoro è malato, allora dovrebbe interrompere il lavoro della squadra, informare l'attrezzatura in sospeso e / o il personale operativo sulla sua malattia e firmare la riga d'ordine appropriata.

Irina Zueva,
Morton

L'esperto di Energonadzor afferma che il cavo di alimentazione per un edificio di categoria II è selezionato solo per il modo di un'emergenza - "incendio" o "interruzione del cavo". Nella modalità "interruzione cavo + fuoco", il cavo di alimentazione non è selezionato. L'esperto è giusto?

Victor Shatrov,
NP SRO "Obinzh-Energo"

L'esperto ha ragione. Di norma, quando si costruisce un diagramma di rete elettrica, la possibilità di coincidenza di due eventi casuali non viene presa in considerazione.

Sergey Rosem,
SCHGES

È possibile utilizzare il filo ARI 1x16 sui rami dell'edificio condominiale? C'è un collegamento ad un progetto di esempio? Il progetto 5.407.-15.94 è progettato per le aree rurali e abbiamo un settore privato in città.

Alexander Shalygin,
Capo dell'ICC MIEE

Nella domanda posta soluzione tecnica obsoleta. In base agli attuali documenti normativi, su una filiale di una casa residenziale di VLI, è necessario utilizzare un cavo SIP 2 × 16 (per ingresso monofase) o un cavo SIP 4 × 16 (per ingresso trifase). Il collegamento con VLI deve essere eseguito utilizzando morsetti per piercing con l'applicazione di inibitori.

Vitaly Semshov,
"Elektrokomstroy"

Conformemente al punto 2.1.75 PUE "I collegamenti elettrici esterni sui tetti di edifici residenziali, edifici pubblici e di intrattenimento non sono consentiti, ad eccezione degli input per gli edifici (imprese) e le filiali a questi ingressi." Un grande numero di sistemi di ventilazione e di climatizzazione che richiedono il collegamento elettrico sono posizionati sugli oggetti sul tetto del tetto. È possibile posare i passerelle sul tetto su appositi rack che si elevano a 400 mm sopra il tetto, e che dire dei cavi scaldanti delle vaschette di scarico?

Alexander Shalygin,
Capo dell'ICC MIEE

La copertura per edifici non può essere utilizzata per alloggiare sistemi elettricamente conduttivi. Questo è legato alla sicurezza e alla manutenzione del tetto.
Se necessario, l'installazione sul tetto di apparecchiature che consumano corrente, inclusi i sistemi di riscaldamento, viene eseguita nel pavimento tecnico con l'uscita nell'area di installazione dell'apparecchiatura. La lunghezza di ingresso deve avere una lunghezza minima e una protezione adeguata dagli influssi ambientali. Questi requisiti non si applicano alla posa di cavi scaldanti, che di solito viene effettuata secondo le istruzioni del produttore.

Svetlana Iskanderova,
SP

È possibile collegare la sottostazione di trasformazione del pacchetto in una cassa di pannelli sandwich alla parete di un edificio industriale, anch'essa realizzata con pannelli sandwich? Ci sarà un progetto con questo posizionamento delle competenze TP? Quali articoli di OLC sono applicabili in questo caso?

Alexander Shalygin,
Capo dell'ICC MIEE

I requisiti per il posizionamento delle sottostazioni di trasformazione rispetto agli edifici industriali sono riportati nel paragrafo 4.2.117 del EMP.
Dalle istruzioni di p. 4.2.117 consegue che è consentito collegare sottostazioni di trasformatori con trasformatori di olio a edifici industriali di I e II gradi di resistenza al fuoco. Allo stesso tempo, le strutture che racchiudono le sottostazioni dei trasformatori devono avere un livello di resistenza al fuoco non inferiore a 0,75 ore. Il collegamento delle sottostazioni di trasformazione con trasformatori asciutti agli edifici di produzione è consentito agli edifici con livello di resistenza al fuoco IIIa. In questo caso, le strutture che racchiudono le sottostazioni dei trasformatori devono avere una resistenza al fuoco di almeno 0,25 ore.
Pertanto, è necessario prima decidere il grado di resistenza al fuoco dei pannelli sandwich sia dell'edificio che della sottostazione del trasformatore.
Attiro l'attenzione sul fatto che nel capitolo 4.2 del EMP, tutte le caratteristiche tecniche antincendio sono state accettate per il SNiP abolite al momento del rilascio del documento, e il documento stesso non è stato approvato dall'ispezione degli incendi. Il fatto dell'approvazione dei Gosstroi indicato nella prefazione al capitolo non è vero.

Alexander Kudryavtsev,
OEMK

Progettiamo laboratori di apparecchiature elettriche di istituti di istruzione superiore. Usiamo il cavo VVGng-LS. C'erano dubbi. In GOST 31565-2012, nella tabella 2, "per la posa. negli edifici delle scuole materne e scolastiche. I cavi LSLTx sono raccomandati. " Questa frase dovrebbe essere chiarita:
1) istituti di istruzione prescolare e infantile?
2) istituzioni prescolari e tutte le istituzioni educative (scuole, palestre, istituti, ecc.)?

Alexander Shalygin,
Capo dell'ICC MIEE

Nella tab. 2 di GOST 31565 in un caso è scritto "scuole materne ed educative" e nelle altre "istituzioni educative prescolari". Entrambe le frasi sono grammaticalmente imprecise. Era necessario scrivere: "istituzioni per l'infanzia e l'istruzione per l'infanzia" o "istituzioni educative per l'infanzia e l'infanzia".
Per quanto riguarda l'essenza della domanda, quando si apre la posa in strutture di cavi e in una posa aperta al chiuso, anche quando si posa dietro i controsoffitti, si può consigliare l'uso di un cavo con caratteristica (A) -HF.
Durante la posa di fili e cavi in ​​costruzioni di materiali non combustibili, non sono richiesti requisiti di sicurezza antincendio su fili e cavi. Come per altri metodi di posa di moderni tipi di cavi, ad esempio in scatole, tubi, ecc., Non esistono documenti normativi nazionali che stabiliscano l'intero ambito dei requisiti per questi tipi di guarnizioni.

Cablaggio esterno

Ciao, cari lettori.

Continuo una serie di articoli sui tipi di cablaggio elettrico.

Negli articoli precedenti, ci siamo incontrati con cablaggio aperto. E oggi, sottopongo alla vostra attenzione un articolo sul tema del cablaggio esterno.

introduzione

Qual è il cablaggio esterno è diverso da altri tipi di cablaggio?

C'è la differenza più importante tra il cablaggio esterno da interno (aperto e nascosto), vale a dire - l'impatto su di esso di vari fattori ambientali, come ad esempio:

  • temperatura dell'aria
  • il vento
  • precipitazione
  • et al.

Pertanto, il cablaggio esterno deve essere praticamente protetto dagli effetti di cui sopra, nonché da danni meccanici e contatto accidentale. Viene effettuato all'aperto sui muri esterni di case, edifici, strutture e strutture, nonché tra loro su supporti e altre strutture.

applicazione

Molto spesso, il cablaggio elettrico esterno viene utilizzato per introdurre elettricità nell'edificio. Ad esempio, un ramo da una linea aerea (OHL) a un quadro di input (ASU) della tua casa di legno.

Anche con l'aiuto del cablaggio esterno, fornisci energia elettrica a tutti i tipi di locali di servizio:

Inoltre, non dimenticare che tutta l'illuminazione stradale della tua casa e degli edifici esterni viene eseguita tramite cablaggio esterno.

Installazione di cablaggio esterno

E anche qui, non possiamo fare a meno del documento normativo e tecnico dell'EMP. E se li trascuri, le conseguenze possono essere molto tristi. Quando si posiziona il cablaggio elettrico esterno lungo le pareti, è necessario osservare le seguenti distanze rispetto agli elementi dell'edificio:

La distanza nella colonna di destra è in metri

Quando si posano cavi non isolati su supporti vicino all'edificio, è necessario osservare la distanza dai cavi al balcone - 1,5 (m).

È severamente vietato installare cavi elettrici esterni sul tetto, ad eccezione di un ramo per l'introduzione di energia elettrica nell'edificio.

Quando si attraversa la strada, la distanza dai cavi alla superficie stradale non deve essere inferiore a 6 (m). Se i fili si intersecano non sulla carreggiata, la distanza dai fili a terra è consentita per sopportare almeno 3,5 (m).

È anche necessario mantenere la distanza tra i fili non inferiore a 0,15 (m).

Come inserire il cablaggio esterno nell'edificio?

L'immissione della linea di alimentazione nell'edificio viene eseguita nel tubo. Il tubo si trova nel muro in modo che l'acqua non entri nell'edificio e non si accumuli nel tubo stesso.

In questo caso, la distanza tra i fili conduttori e il terreno dovrebbe essere di almeno 2,75 (m).

L'ingresso dei cavi di alimentazione alla casa può essere effettuato non solo attraverso la parete, ma anche attraverso il tetto. In questo caso, la distanza dai cavi al tetto stesso dovrebbe essere 2,5 (m).

Se è necessario alimentare un piccolo edificio, come un chiosco, un container o un padiglione commerciale, è necessario osservare quanto segue:

  • l'accesso al tetto deve essere chiuso
  • la distanza tra i fili di piombo a terra dovrebbe essere 2.75 (m)

Su questo argomento, non finisco il cablaggio esterno, perché abbiamo considerato solo i requisiti generali per il cablaggio. Ci sono molti casi speciali con cui ti presenterò in articoli separati.

Post scriptum Restate sintonizzati per gli aggiornamenti sul sito. Iscriviti agli articoli gratuiti.

21 commenti alla voce "Cablaggio esterno"

Che ottima raccomandazione. Solo nel paese è il momento di cambiare il cablaggio. Approfitta del tuo consiglio. Grazie per l'articolo!

Molto informativo! Circa le distanze minime a volte al lavoro può tornare utile! Grazie, collega!

Domanda: come alimentare un capannone di metallo (lavoro in un cantiere)? Fare grounding? Il terreno stesso a terra? Quale dovrebbe essere la tensione alla luce e alla presa? Rimorchio riscaldato come eseguire? Come entrare nel furgone stesso e come fare il cablaggio sul metallo, sui pannelli di legno considerando che la distanza dal pavimento al soffitto è di 2m?

È meglio leggerlo qui: il sistema di messa a terra TT

Non c'è risposta alla domanda: come entrare nel furgone stesso e come fare il cablaggio sul metallo, sui pannelli di legno considerando che la distanza dal pavimento al soffitto è di 2m?

Alexander, hai posto la domanda "come alimentare un capanno di metallo". Ti ho dato un link a un articolo sul sistema TT. Ciò significa che le strutture temporanee (cabine, cabine, ecc.) Devono essere alimentate dal sistema di messa a terra TT. Informazioni sulla tensione e sulle prestazioni della posta elettronica. riscaldamento, penso che lo capisci. Una possibilità è quella di inserire l'entrata nel rimorchio in un tubo metallico. Effettuare i collegamenti elettrici su superfici metalliche (pareti) e pannelli in legno apertamente. Tutti i metodi di cablaggio aperti sono mostrati qui: cablaggio aperto.

Dimmi, per favore, questa opzione è possibile:
Eseguire il cablaggio sotto la visiera del tetto in soffitta (solaio freddo), su rack di legno (supporti del tetto) alla schermatura e attraverso il soffitto allo scudo?

Anton, puoi. Solo quando si posano i cavi elettrici (solo rame) nel sottotetto vengono richieste maggiori richieste è costantemente soggetto a variazioni di temperatura e la polvere (sporco) si accumula costantemente in soffitta. Nel tuo caso, l'attico ha una base di legno, il che significa che i cavi elettrici devono essere posati in tubi di metallo.

Ecco un estratto dall'EMP, pagina 2.1.69. I seguenti tipi di cablaggio elettrico possono essere utilizzati in soffitta:
esterna; fili e cavi posati in tubi, nonché fili e cavi protetti in guaine in materiali ignifughi o ignifughi - a qualsiasi altezza;
fili unipolari isolati non protetti su rulli o isolanti (nelle stanze mansardate di edifici industriali - solo su isolatori) - ad un'altezza di almeno 2,5 m; quando l'altezza dei fili è inferiore a 2,5 m, devono essere protetti dal contatto e da danni meccanici;
nascosto: in pareti e soffitti di materiali ignifughi - a qualsiasi altezza.

Dmitry, dimmi, e l'installazione del cablaggio nell'edificio al garage, quale cavo dovrebbe essere fatto, oltre a SIP ci sono opzioni?

Alexander, CIP è un cavo, non un cavo. Esiste un'ampia scelta di cavi e cablaggi per il cablaggio esterno: consultare i cataloghi dei produttori.

Buona sera Dimmi, quali sono le regole e le norme per la posa dei cavi sotterranei? Nel mio DNT, che è in quel modo - getta solo un cavo ad una profondità di 1 metro e seppellisce, e molti pezzi contemporaneamente e uno all'altro, altri si trovano in un tubo corrugato, penso in un tubo di PE per allungare ad una profondità di 1,5 metri aveva un grado di libertà e, nel caso, poteva essere tirato fuori se fosse molto impaziente... E lo spessore della parete del tubo era di 2 mm. non danneggerà il cavo se devi scavare improvvisamente. Tutti i carichi sono uguali, secondo TU 15 kW (tre fasi e zero)

Dimmi, l'ingresso del filo CIP nell'IL dal palo è perpendicolare al muro. Un tubo del gas (parallelo al terreno) passa lungo questo muro (lungo). Quanto lontano dal tubo del gas posso entrare in casa?
Grazie

Vladimir, effettua l'ingresso in casa ad una distanza di almeno 400 (mm) dal tubo del gas. ПУЭ, p.2.1.57. In caso di posa parallela, la distanza dai cavi e cavi alle tubazioni deve essere di almeno 100 (mm) e alle tubazioni con liquidi e gas infiammabili o infiammabili - almeno 400 (mm).

Ciao, per favore dimmi come posare il cavo.
La nostra attrezzatura si trova sul tetto dell'edificio. Questo è KKB.kak correttamente per fornire energia ad esso.La lettura del PUE e dei forum ha concluso che è possibile condurre il cavo di alimentazione nel tubo di metallo sulla parete e nei supporti mettendo a terra il tubo metallico, o in un tubo corrugato in PVC, ma il tubo corrugato è meno preferito del tubo metallico. col tempo, si accartoccia e si spezza...
O l'ultima opzione è quella di posare vassoi che saranno anche attaccati alle pareti.
E se non ti rende difficile indicare l'elemento specifico di OLC in cui è scritto...
Capitolo 2.1 naturalmente...
E anche un momento, chiarire il paragrafo 2.1.75 dove è scritto che è impossibile guidare un cavo sul tetto...
Grazie in anticipo per la vostra risposta e attenzione...

Konstantin, secondo il paragrafo 2.1.75, ho già spiegato in uno dei miei commenti. Qui leggi. È vietato posare il cablaggio esterno sul tetto di un edificio, tranne nei casi in cui il cavo (filo) sia un cavo di ingresso. In questo caso, il cavo (filo) non deve giacere sul tetto del tetto, ma deve avere una distanza di almeno 0,5 (m). Se l'ingresso nell'edificio viene eseguito al centro del tetto e la distanza di 0,5 (m) non viene rispettata, è possibile installare vassoi metallici (rack, supporti) sul tetto, che devono essere messi a terra e posati su di essi il cavo di ingresso (filo). La cosa principale è mantenere la distanza dal cavo al tetto almeno 0,5 (m).

PUE, p 2.3.15. Le linee di cavi devono essere progettate in modo tale che durante l'installazione e il funzionamento si verifichino in essi pericolose tensioni elettriche e danni, per i quali: le strutture su cui posare cavi non armati devono essere progettate in modo da evitare la possibilità di danni meccanici alle guaine dei cavi; in luoghi in cui la guaina è rigidamente fissata, questi cavi devono essere protetti da danni meccanici e corrosione utilizzando pastiglie elastiche; i cavi (compresi i blindati) situati in luoghi in cui è possibile il danneggiamento meccanico (circolazione di veicoli, macchinari e merci, accessibilità per persone non autorizzate) devono essere protetti ad un'altezza di 2 m dal pavimento o dal piano terra e di 0,3 m in la terra.

Il fissaggio alla parete può essere diverso, sia i morsetti sul tubo di metallo (o corrugazione), o attaccare i ganci alla parete, e poi il cavo su di essi, o addirittura installare appositi passacavi. Tutte le opzioni saranno corrette.

Ciao
La situazione è la seguente. Un grande complesso sportivo a sei piani con un tetto praticamente piatto. È necessario riscaldare grondaie, imbuti, sezioni del tetto con un cavo di riscaldamento. Cioè, è necessario condurre più di 30 cavi elettrici per collegare il riscaldamento in varie parti del tetto.
Domanda: come portare tutti questi cavi, se sono sparsi su una vasta area (la lunghezza del complesso è superiore a 250 m)? È chiaro che nessuno permetterà di fare un numero così grande di buchi nel tetto. Non c'è spazio soffitta. E come uscire da questa situazione, se è vietato posare il cablaggio sul tetto?
Post scriptum Anche sulla facciata non funzionerà. In primo luogo, la lunga visiera sporgente intorno al perimetro e, in secondo luogo, i cavi scaldanti sono posti non solo sul bordo del tetto. Parte del tetto è bituminosa, parte è piastrellata e parte è solo un prato! Questi sono edifici moderni.

Ciao Nel nostro condominio durante la revisione sotto le finestre, è stato posato un nuovo cablaggio elettrico sulla facciata della casa: parte dei fili in una scatola di metallo, parte senza scatola. Di conseguenza, quando includono luci per tutto il periodo del loro lavoro, c'è un drone ad alta frequenza nell'appartamento: pareti, mobili, l'intero appartamento risuona. Il suono è così vile che è impossibile stare semplicemente in una stanza, figuriamoci dormire. Come può essere causato? Il ronzio è particolarmente forte a temperature più basse e ad alta umidità. Dalla strada puoi sentire il suono proveniente dalla parte anteriore della casa.

Queste lampade sono ronzanti, i loro reattori non sono fili, non ronzano.

Grazie Ho letto delle zavorre. Ma gli elettricisti hanno detto che le lampade a LED, a giudicare dalle informazioni, non sono applicate ai reattori, ma agli alimentatori elettronici. Può risuonare blocchi?

Se sei sicuro che ci siano LED, allora non c'è niente da ronzare, le frequenze sono molto più alte di quelle udibili. Cerca altre fonti.

Come posare correttamente i cavi di alimentazione sotto onduvillu

Il materiale di copertura di Onduvilla non lascia passare acqua ed è un buon dielettrico, tuttavia, l'umidità nel sottotetto è sempre presente e un cablaggio elettrico eseguito in modo improprio può provocare un incendio o una scossa elettrica.

I lavori relativi alla posa di cavi e al collegamento di utenze elettriche sono regolati dalle "Regole per gli impianti elettrici" e devono essere eseguiti da specialisti qualificati.

Regole di base per l'installazione di cavi elettrici in soffitta

Quando si installano cavi elettrici e fili in soffitta, è necessario osservare le seguenti regole:

1. Il cablaggio elettrico è installato solo nell'attico, non è consentita la posa del cavo sul tetto.

I tetti di Onduvilla installati correttamente sono impermeabili, ma i danni meccanici accidentali al rivestimento possono causare guasti nell'isolamento dei cavi e cortocircuiti. Per questo motivo, il cablaggio sotto onduvilla ondulato non è consentito.

Non è consentito posare i cavi elettrici nelle fessure di ventilazione del tetto.

2. Secondo il metodo di installazione, il cablaggio elettrico è suddiviso in nascosto e aperto:

- il cablaggio aperto è montato ad un'altezza non inferiore a 2,5 m ed è posato sulle strutture di supporto. Per il cablaggio elettrico aperto vengono utilizzati isolanti speciali. Il cablaggio sulla cassa è proibito.

- il cablaggio nascosto è disposto in canali via cavo e manicotti di montaggio in metallo o plastica resistente al fuoco. L'uso di cavi nascosti in soffitta non è raccomandato, perché quando la temperatura scende all'interno dei canali e dei tubi flessibili si condensa l'umidità;

3. Il cablaggio aperto viene utilizzato in locali non riscaldati con umidità elevata e viene eseguito solo da cavi con conduttori in rame.

Il cablaggio nascosto viene utilizzato in ambienti interni riscaldati. L'installazione di cavi nascosti in soffitta è consentita. Poiché l'attico è una stanza umida, installano prodotti via cavo con conduttori in rame.

4. Prima di posare i cavi elettrici aperti, ispezionare le strutture. In caso di necessità in luoghi di posa è prevista l'impermeabilizzazione aggiuntiva.

La riparazione di reti elettriche nascoste è difficile ed è associata allo smontaggio di finiture decorative, per questo motivo per la loro installazione hanno utilizzato prodotti di cavi con rivestimento isolante di alta qualità e duratura.

5. Per proteggere il cablaggio da danni meccanici, vengono utilizzati tubi flessibili metallici e tubi in plastica resistente al fuoco.

6. Se l'installazione della torta di copertura e l'installazione di onduvilla sono completate, il cablaggio elettrico nell'attico viene posato in canali via cavo o in modo aperto sugli isolatori.

installazione di cavi elettrici per strutture combustibili nella soffitta di una casa in legno

PUE 7
7.1.41. Il cablaggio in mansarda deve essere eseguito in conformità ai requisiti di Sec. 2.

RB-6
2.1.32. Quando si sceglie il tipo di cablaggio e il metodo di posa di fili e cavi si devono prendere in considerazione i requisiti di sicurezza elettrica e di sicurezza antincendio.

2.1.37. Con la posa aperta di fili protetti (cavi) con gusci di materiali combustibili e fili non protetti, la distanza libera dal filo (cavo) alla superficie di basi, strutture, parti di materiali combustibili deve essere di almeno 10 mm. Se è impossibile garantire la distanza specificata, il filo (cavo) deve essere separato dalla superficie con uno strato di materiale non combustibile che sporga da ciascun lato del filo (cavo) di almeno 10 mm.

2.1.38. In caso di posa nascosta di cavi (cavi) protetti con gusci di materiali combustibili e fili non protetti in nicchie chiuse, nei vuoti di strutture edilizie (ad esempio tra un muro e un rivestimento), nei solchi, ecc. con la presenza di strutture combustibili, è necessario proteggere i fili e i cavi con uno strato continuo di materiale combustibile da tutti i lati.

2.1.39. Con la posa aperta di tubi e condotti di materiali ritardanti di fiamma su basi e strutture non combustibili e non combustibili, la distanza libera dal tubo (condotto) alla superficie delle strutture, le parti da materiali combustibili devono essere di almeno 100 mm. Se è impossibile garantire la distanza specificata, il tubo (scatola) deve essere separato su tutti i lati da queste superfici da uno strato continuo di materiale non combustibile (intonaco, alabastro, malta cementizia, calcestruzzo, ecc.) Non inferiore a 10 mm di spessore.

2.1.40. In caso di posa nascosta di tubi e condotti di materiali non combustibili in nicchie chiuse, nei vuoti di strutture edilizie (ad esempio tra un muro e rivestimento), nei solchi, ecc. tubi e condotti devono essere separati da tutti i lati dalle superfici di strutture, parti costituite da materiali combustibili con uno strato continuo di materiale non combustibile con uno spessore di almeno 10 mm.

2.1.41. In corrispondenza di intersezioni su brevi tratti di cablaggio elettrico con elementi di strutture edili costituite da materiali combustibili, queste sezioni devono essere soddisfatte in conformità ai requisiti di 2.1.36-2.1.40.

2.1.58. Nei luoghi di passaggio di fili e cavi attraverso le pareti, sovrapposizioni dell'interfloor o la loro uscita verso l'esterno è necessario garantire la possibilità di cambiare il cablaggio. Per questo, il passaggio deve essere fatto in un tubo, scatola, apertura, ecc. Al fine di prevenire la penetrazione e l'accumulo di acqua e la diffusione del fuoco in luoghi di passaggio attraverso pareti, pavimenti o uscite, chiudere gli spazi tra fili, cavi e tubi (condotto, apertura, ecc.), Nonché tubi di sostegno (condotti, aperture e p.) massa facilmente rimovibile da un materiale non combustibile. L'incastro dovrebbe consentire la sostituzione, la posa aggiuntiva di nuovi cavi e cavi e garantire che la resistenza al fuoco dell'apertura non sia inferiore alla resistenza al fuoco della parete (pavimento).

2.1.69. I seguenti tipi di cablaggio elettrico possono essere utilizzati nello spazio sottotetto: aperto;
fili e cavi posati in tubi, nonché fili e cavi protetti in guaine in materiali ignifughi o ignifughi - a qualsiasi altezza;
fili unipolari isolati non protetti su rulli o isolanti (nelle stanze mansardate di edifici industriali - solo su isolatori) - ad un'altezza di almeno 2,5 m; quando l'altezza dei fili è inferiore a 2,5 m, devono essere protetti dal contatto e da danni meccanici;
nascosto: in pareti e soffitti di materiali ignifughi - a qualsiasi altezza.

2.1.70. Aprire il cablaggio elettrico in soffitta dovrebbe essere fatto con fili e cavi con conduttori di rame. Fili e cavi con conduttori in alluminio sono ammessi nelle camere mansardate: edifici con soffitti ignifughi - quando sono disposti in tubi d'acciaio o nascosti in pareti e pavimenti ignifughi; edifici di produzione per uso agricolo con soffitti infiammabili - quando vengono aperti in tubi di acciaio, ad eccezione della penetrazione di polvere nelle tubature e nelle scatole di collegamento (diramazioni); devono essere utilizzate connessioni filettate.

2.1.71. La connessione e la diramazione di fili e cavi in ​​rame o alluminio nelle stanze della soffitta devono essere eseguite in scatole metalliche di giunzione mediante saldatura, aggraffatura o utilizzo di fascette corrispondenti al materiale, alla sezione e al numero di fili.

2.1.73. Sono consentiti i rami dalle linee poste in mansarde ai ricevitori elettrici installati all'esterno dei solai, a condizione che le linee ei rami siano aperti in tubi di acciaio o nascosti in pareti ignifughe (solai).

2.1.74. I dispositivi di commutazione nei circuiti di apparecchi di illuminazione e altri ricevitori elettrici installati direttamente nella soffitta devono essere installati al di fuori di questi locali.

Posa cavi sul tetto

* Cliccando sul pulsante "Ottieni file" accetti di sottoscrivere le notizie dalla società TD "Yugtelekabel"

8 (800) 200 27 50

Catalogo prodotti

notizie

Notizie dall'azienda

Questo articolo ti aiuterà a capire se è consentito posare cavi e fili sui tetti di edifici e strutture in conformità con gli standard e le norme attuali. Secondo PUE (vedi p.2.1.75), è vietato posare cavi elettrici sui tetti di edifici residenziali, edifici pubblici e commerciali, ad eccezione dell'input diretto di elettricità nell'edificio. Un'eccezione non sono nemmeno i cavi di alimentazione non infiammabili come VVGng.

Secondo la clausola 2.1.79, il cavo viene inserito negli edifici, solitamente attraverso un muro, e viene posato in un tubo o manicotto metallico inserito in una parete dell'edificio. Il tetto dell'edificio viene utilizzato solo in casi eccezionali e il cablaggio deve essere protetto da tubi metallici. Le regole indicano chiaramente le distanze che devono essere mantenute tra i fili e il tetto. Come indicato negli standard del PUE, questa distanza deve essere mantenuta entro 2,5 metri. In tali casi, il cavo o il cablaggio non sono in contatto con la superficie del tetto, il che significa che il tetto non è un conduttore della linea elettrica.

È molto importante che tali regole vengano applicate solo se il cavo o il cablaggio, sia elettrico che elettrico, raggiunge 1000 V CA o CC. Inoltre, le regole non vietano la posizione sul tetto del conduttore di riscaldamento dell'edificio.

Tutto ciò che abbiamo descritto sopra, si riferisce specificamente al cablaggio che viene eseguito all'interno o sulle pareti esterne. Queste regole si applicano quando si installano cavi isolati con qualsiasi sezione trasversale nei cantieri, nei cantieri, negli edifici residenziali, nelle imprese. Questo articolo richiede l'isolamento in gomma o plastica dei cavi, la cui guaina deve avere una sezione trasversale massima di 1,6 cm². Ciò significa che la posa di tali cavi sul tetto di un edificio è vietata.

Nel paragrafo 2.3. PUE si riferisce alle opzioni in cui è possibile tenere un cavo di alimentazione con una sezione trasversale di 1,6 cm². Come fare correttamente questo, leggi qui sotto:

  1. Nelle centrali elettriche, i cavi sono posati nei tunnel, scatole, blocchi, canali via cavo su rampe e gallerie attrezzate per questo scopo, ma non sui tetti.
  2. Nelle installazioni di consumo (edifici industriali) il cavo viene posato in trincee, blocchi, gallerie e canali di terra, con l'aiuto di gallerie e scaffalature. Come prima, il tetto per queste opzioni è proibito.
  3. Sottostazioni e quadri elettrici sono costruiti secondo tutte le regole, in base ai progetti che differiscono dagli edifici civili. I cavi in ​​questi casi sono collocati in una scatola speciale in cemento armato, che si trova a terra. Come nei casi precedenti, gallerie e cavalcavia sono usati nelle trincee di terra. Il tetto non viene più utilizzato.
  4. Le trincee di terra sono spesso utilizzate nelle città e nelle città, le linee dei cavi sono collocate in speciali tunnel e collettori.
  5. All'interno utilizzando le strutture di costruzione, il cablaggio è posato sia apertamente che con l'aiuto di tubi o altre strutture di cavi protettivi. I tubi in questi casi sono posati sul pavimento o sui pavimenti, che sono attaccati alla fondazione.

Riassumendo: le norme di installazione elettrica vietano qualsiasi tipo di posa del cavo sui tetti di qualsiasi tipo di edificio, ad eccezione dell'ingresso del cavo nell'edificio.

I nostri contatti

Trading House "Yugtelekabel"

350051, Russia, Krasnodar,
Str. Oil Workers Highway 37/3

Tel: 8 (861) 200-27-50
Tel: 8 (861) 224-79-20
Fax: 8 (861) 224-77-89
Email: questo indirizzo email è protetto dai bot spam. È necessario il JavaScript abilitato per la visualizzazione.

Layout di ventilazione elettrica sul tetto di un edificio a più piani

Edificio residenziale di 17 piani.
Sul tetto piano ci sono 7 sistemi di ventilazione e ventilazione.
I costruttori non hanno rimosso le ipoteche per il cavo di alimentazione delle unità di ventilazione (il lavoro di copertura è stato fatto).
C'è una via d'uscita per tutti i cavi dal pavimento al tetto.
Dimmi la soluzione
Riferimento alle normative sui collegamenti elettrici ai sistemi di ventilazione.

Buon pomeriggio, Yuri. Prima di tutto, vorrei ringraziarvi per l'attenzione prestata alla nostra risorsa.

Come abbiamo capito dalla tua domanda, hai avuto un problema nel collegare le unità di trattamento aria situate sul tetto di un grattacielo residenziale, poiché esiste un solo passaggio attrezzato per i cavi di alimentazione.

Molto probabilmente, il progetto avrebbe dovuto eseguire il cablaggio sul tetto. Sfortunatamente, non è stato indicato per completezza dove l'installazione di schermi per l'alimentazione di sistemi di ventilazione è stata montata o programmata dal progetto, dal momento che da 6 a 9 cavi per l'alimentazione di apparecchiature elettriche e pannelli di controllo ne escono. Se tutto questo è fatto in ventilazione. telecamere e quelli. piano - poi c'è il problema del cablaggio sul tetto.

Subito diciamo che sulla base del PUE, la clausola 2.1.75, la posa di cavi non protetti, cavi elettrici, ecc., È vietata, solo sotto il tetto o su quelli. piano. Quando si installa il cablaggio sul tetto, ci possono essere problemi con la supervisione della potenza, i cui ispettori si riferiscono spesso a questo documento normativo.

Ma, nel tuo caso, dovresti concentrarti su EMP 2.1.73. Nelle sue stesse parole, questa sezione del documento può essere interpretata come la possibilità di installare un ramo di cablaggio elettrico, dal cavo posato su quelli. pavimento a impianti di ventilazione installati sul tetto dell'edificio, soggetti alla posa del cavo e dei suoi rami nei tubi di acciaio. Quindi la conclusione: l'unità di ventilazione è il ricevitore elettrico finale, il che significa che il cablaggio in tubi di acciaio lungo il tetto può essere fatto. Resta da soddisfare i requisiti dell'ispezione antincendio sulla resistenza al fuoco del cavo.

Sulla base di GOST R 53315, pagina 6, tabella. 2, per apparecchiature che dovrebbero funzionare in condizioni di incendio, è necessario utilizzare il cavo, eseguito da -ng-FRLS. Se nell'edificio non è previsto un sistema separato di rimozione dei fumi, le installazioni dell'impianto di alimentazione e di ventilazione devono rimanere funzionanti in caso di incendio di un edificio.

C'è un altro, non il modo migliore, ma piuttosto efficiente, di instradare i cavi sul tetto: lo si posa in tubi o vassoi collegati al parapetto di mattoni dell'edificio. Prima del parapetto, è possibile rimuovere il cavo posato in vassoi di metallo protetti installati su portabagagli (materiale del tetto). L'opzione, come detto sopra, è piuttosto laboriosa e non la più economica - ma questa è la via d'uscita.

Non dimenticare che non tutti i cavi possono essere posati insieme in un unico tubo (vassoio). In questo caso, dovresti concentrarti sulla joint venture 31-110-2003.

In generale, tutto ciò che riguarda l'installazione e la connessione di apparecchiature elettriche negli edifici e nelle strutture residenziali è regolato da GOST R 50571.15-97 parte 5 capitolo 52; SP 31-110-2003; PUE.

Sinceramente speriamo che potremmo rispondere alla tua domanda.

Posa sotto il tetto

Posa sotto il tetto

Sui tetti con pendenza fino a 18 ° è necessario un tappeto speciale per rivestimento. Se si prevede di posare una piastrella morbida sul vecchio tetto bituminoso, il tappeto del tetto esistente può fungere da strato di rivestimento. La qualità del materiale della guarnizione sotto il tetto, i metodi di fissaggio e la funzione dipendono in gran parte dalla lunghezza della trave e dall'angolo di inclinazione della pendenza, lo strato della guarnizione può essere continuo o parziale. In quelle parti del tetto dove il carico d'acqua è alto (calcoli biliari), è necessario posare la lettiera.

Con una pendenza del pendio superiore a 20 °, la posa di materiale isolante è consentita solo nei punti più vulnerabili per le perdite, come valli, pattini, binari per tende, estremità del tetto, adiacente al tetto a pareti verticali, coniugazione con tubi e finestre del tetto.

Come materiale per i rifiuti, è possibile utilizzare materiali isolanti laminati in fibra di vetro o poliestere, con o senza strisce autoadesive su una base di bitume. Di solito vengono con un tetto morbido.

La posa della lettiera deve essere eseguita mantenendo la direzione parallela alla grondaia. A volte, se il tempo non è caldo, il tappeto di rivestimento deve essere tagliato in strisce adatte lungo la lunghezza e lasciato riposare, in modo che il materiale si raddrizzi.

La sovrapposizione reciproca di fogli e allunghe di lunghezza, a seconda dell'angolo di inclinazione del pendio, può essere di 10-15 cm. Tutti i giunti devono essere incollati con colla speciale. In aree difficili rotolare il materiale rotolare lungo i bordi, inchiodandolo lungo i bordi con un intervallo di 200 mm.

Strisci di lamiera devono essere fissati con chiodi zincati, posizionandoli ad una distanza di circa 10 cm l'uno dall'altro. La fissazione può essere eseguita mediante saldatura, se la base non è in legno. Il materiale di ammortizzamento è durevole, allungherà la durata di servizio dell'intera struttura del tetto.

Per coprire le valli, è necessario prima stendere un tappeto di rivestimento, sigillare gli angoli interni del tetto e quindi posare una giunzione metallica su di esso per fissarlo. Per l'affidabilità nella valle, la striscia di materiale di rivestimento con una larghezza di 1 m dovrebbe essere montata lungo l'asse in modo che i pendii adiacenti rappresentino 50 cm ciascuno.. Idealmente, se si riesce a chiudere questo luogo con un pezzo di materiale di rivestimento. Lo stesso dispositivo può essere utilizzato per la posa di piastrelle nei giunti con le pareti e vicino al camino. L'installazione di strisce di metallo deve essere eseguita per proteggere le estremità del listello dall'umidità lungo il bordo della gronda e sui lati del pendio prima di posare le piastrelle. Elementi metallici - contagocce e strisce di timpano - sono profili speciali in lamiera zincata (spessore 0,4-0,6 mm), verniciati nel colore delle tegole. Dovrebbero essere posizionati sopra il tappeto di rivestimento esattamente lungo il cavo, con una tolleranza alle giunzioni di 30-50 mm. Fissare con le unghie a zigzag con un intervallo di circa 100-150 mm e 30 mm alle articolazioni. Gli elementi in metallo sono tagliati al meglio con forbici per metallo di alta qualità, quindi il luogo di trattamento non arrugginirà.