Piastrella in polimero-sabbia: recensione, pro e contro. Linea di produzione di piastrelle di sabbia polimerica

Le piastrelle di sabbia polimerica sono considerate analoghe a quelle naturali, tuttavia questo materiale può essere chiamato qualitativamente nuovo, con caratteristiche vantaggiose rispetto ad altre offerte di mercato. Questo materiale di rivestimento è 2 volte più leggero del naturale e vince significativamente in valore. Con esso, è possibile rendere il tetto più rumoroso e termoisolante rispetto all'uso di piastrelle metalliche. Uno degli importanti vantaggi è l'assenza di corrosione. Il tetto è più resistente del bitume. E nel processo di posa non è necessario preparare con cura la superficie.

Panoramica delle funzionalità

La piastrella di sabbia polimerica è resistente alle radiazioni ultraviolette e alla temperatura, come evidenziato dai test di laboratorio. Il funzionamento del materiale è possibile a temperature comprese tra -65 e +100 ° C. Le piastrelle mantengono il loro aspetto per molti anni di funzionamento, perché per la completa decomposizione del film polimerico occorrono circa 100 anni.

Il materiale composito termoplastico ha un leggero coefficiente di assorbimento dell'umidità, quindi è protetto dall'emergenza e dall'ulteriore sviluppo di muschio, muffe e funghi. Inoltre, la superficie del tetto sarà resistente alle piogge acide. La piastrella in sabbia polimerica ha una bassa conduttività termica, consente di mantenere il regime di temperatura sotto il tetto. Sotto un tale tetto sarà bello nelle giornate calde e caldo in inverno. Questo è il motivo per cui questo materiale di rivestimento viene spesso utilizzato quando si organizzano terrazze e mansarde. Di conseguenza, è possibile formare una barriera affidabile per la condensa.

Proprietà aggiuntive

La struttura del tetto è protetta in modo affidabile dalla distruzione, che è particolarmente importante per gli elementi in legno. La piastrella detiene perfettamente i rumori. Lo strato fonoassorbente durante l'installazione non è richiesto. Il tetto mostrerà silenziosità in caso di maltempo. Un altro importante vantaggio è la resistenza all'urto, che rende lo styling economico. Quando il trasporto di materiale non si rompe, così come durante l'installazione. Soddisfa tutti gli standard e i requisiti di sicurezza sanitaria, epidemiologica, antincendio e radiazioni.

I principali vantaggi

Le piastrelle in polimero-sabbia hanno molti vantaggi. Nel processo di produzione, è rivestito con una sostanza resistente alle radiazioni ultraviolette. Ciò indica che anche nel tempo il colore rimane incontaminato e la superficie non si sbiadisce. Il materiale risponde perfettamente a un clima estremamente continentale, è resistente alle gelate ed è in grado di sopportare circa 200 cicli di congelamento e scongelamento.

Se fai un confronto con i tetti di metallo, questi ultimi hanno l'effetto di un tamburo. La piastrella non si corrode, è resistente alle sostanze chimiche. Possiede caratteristiche idrorepellenti ed esclude la fioritura del tetto. Il materiale è un dielettrico, quindi il tetto non richiede protezione antifulmine. I panni sono facili da posare, per questo il maestro non ha bisogno di avere abilità speciali. Anche se devi lavorare con tetti di forme complesse, lo spreco sarà minimo. Il tetto di piastrelle in polimero-sabbia può essere utilizzato con un carico in punti compreso tra 150 e 360 ​​kg.

Recensioni negative

Affinché la tua idea del materiale descritto sia completa, è necessario notare i suoi svantaggi. Tra questi, i consumatori notano che con il tempo il tetto si corrode, questo suggerisce che il suo spessore può diminuire sotto l'influenza di fattori negativi.

Ma molti consumatori non ritengono che questo inconveniente sia così grave, perché il processo è lento, inoltre, lo spessore iniziale del materiale è piuttosto impressionante. Sebbene la qualità del materiale stesso, secondo i consumatori, non si deteriori sotto l'influenza delle deformazioni della temperatura, ma i giunti di bloccaggio possono depressurizzarsi, determinando un flusso del rivestimento.

Cos'altro dovrebbe essere considerato

Scegliendo la piastrella descritta, molti consumatori sottolineano che l'acquirente può imbattersi in un falso. Alcuni produttori utilizzano materie prime di bassa qualità nel processo di produzione, il che influisce sul prodotto finale. Nonostante il fatto che l'installazione non sia così complicata, la sua negligenza può portare all'effetto opposto. Il tetto in questo caso sarà rovinato. Pertanto, molti consumatori ritengono che sia meglio coinvolgere specialisti nell'installazione dei materiali. Tuttavia, ciò comporterà costi aggiuntivi, anche questo non è un vantaggio.

Caratteristiche di installazione

La piastrella sul lato posteriore è dotata di una sporgenza, che viene fissata alla cassa. Gli elementi sono attaccati l'un l'altro con le chiusure laterali, che ti permettono di ottenere un tappeto solido. Per una fissazione aggiuntiva, viene fornito un poro su ciascun elemento. È necessario iniziare l'installazione di una piastrella di polimerescidei da sotto.

Gli elementi non sono fissati rigidamente alla cassa, è importante garantire la presenza di gioco, altrimenti il ​​materiale non sarà in grado di muoversi quando esposto alla temperatura. Se tutto è fatto correttamente, il tetto prenderà il carico da vento, neve, cadute di temperatura e precipitazioni in modo abbastanza libero.

Dopo il montaggio sul lato anteriore non dovrebbero apparire perdite di ruggine. Per fare ciò, come chiodi devono essere utilizzati chiodi zincati o viti autofilettanti anodizzate. I primi sono preferibili, in quanto consentono di velocizzare il processo di installazione, inoltre forniscono un supporto non rigido.

Le piastrelle frontali e di cresta devono essere fissate con viti autofilettanti anodizzate. Alcune tessere saranno attaccate alla valle endova, questo si riferisce agli elementi della cresta. Inoltre sono fissati meccanicamente usando un klyaymery anti-vento o cresta inossidabile.

Linea di produzione delle piastrelle

La linea per la produzione di piastrelle in sabbia polimerica è un dispositivo di riscaldamento che miscela e riscalda gli ingredienti, tra cui:

Di conseguenza, è possibile ottenere una consistenza omogenea sotto forma di un impasto compatto. Le prestazioni di tali apparecchiature possono raggiungere 1000 kg all'ora. La miscela viene preparata e riscaldata preliminarmente e quindi introdotta nella camera preriscaldata attraverso il recipiente di raccolta. Il materiale viene spinto in profondità da una vite che ruota e miscela la miscela. Si muove verso l'interno e subisce tre zone di riscaldamento.

Le piastrelle di sabbia polimerica, le cui revisioni sono state presentate sopra e dovrebbero aiutarti a fare la scelta giusta, vengono essiccate nella prima fase di riscaldamento, dove viene rimossa l'umidità residua. La seconda zona coinvolge la plastificazione dei polimeri. Ciò consente di ottenere una massa composita omogenea. L'ultima zona è il mantenimento della temperatura di massa, che è richiesta per lo stampaggio.

La massa nella forma finita si sposta verso la finestra di uscita, che si trova nella flangia anteriore dell'alloggiamento. Per la produzione possono essere utilizzate presse per stampaggio, che forniscono una forza di 100 tonnellate. La massa risultante viene posta nella forma, la miscela viene sottoposta a pressione e raffreddamento simultaneo, il che consente di aumentare la produttività. La produzione di piastrelle di polimero-sabbia nella fase finale comporta l'estrazione di prodotti con lo spintore inferiore. Dopo che le piastrelle vengono stoccate su pallet e velate, che le distinguono dai prodotti in cemento.

Nel processo di fabbricazione del materiale descritto, può essere necessario un frantoio radiale, che prepara i polimeri, schiacciandoli a una frazione omogenea. Le materie prime aiutano a risparmiare sui polimeri, perché il costo dei rifiuti è un ordine di grandezza inferiore al costo delle materie prime finite. La produzione di piastrelle in polimero-sabbia può comportare l'uso dei seguenti polimeri:

Nel secondo caso parliamo di polietilene a bassa densità, nel terzo caso, del polietilene ad alta pressione. L'uso di polimeri secondari non solo risparmia sull'acquisto di materie prime, ma risolve anche il problema dello smaltimento dei rifiuti.

conclusione

Se si decide di acquistare il materiale descritto nell'articolo, si dovrebbe essere interessati ai produttori di piastrelle di sabbia polimerica. Come uno di loro è la società "Bistot", che fornisce un set completo del tetto. È inoltre possibile acquistare l'herpes zoster dal produttore Polizand, che si trova nella regione di Mosca. Un ulteriore vantaggio di questa azienda è la possibilità di acquistare da esso i resti di materiale per coperture a prezzi ridotti.

Piastrella polimerica: vantaggi e svantaggi

Piastrella in polimero senza sosta e con sicurezza occupa la sua nicchia nel mercato delle costruzioni. Questo è un materiale per tetti che si riferisce più ai materiali da costruzione moderni che a quelli tradizionali. Tali piastrelle sono materiali leggeri e convenienti.

Sebbene la piastrella in polimero non possa vantare una lunga storia, i suoi punti di forza "collezionano" rapidamente molti fan in molti paesi, tra cui Europa e America. Almeno il fatto che una tessera "sintetica" sia fatta non da materiali naturali costosi o rari, ma da ciò che gli ambientalisti e custodi dei nostri cantieri combattono: bottiglie di plastica, borse e altri rifiuti "di plastica". E il processo di produzione in sé non richiede un gran numero di personale e processi complessi, i rifiuti vengono riciclati anche senza la cernita.

Tetto in polimero

Vantaggi delle piastrelle polimeriche

Quale piastrella di polimero è così appassionato del consumatore?

  • Durata del materiale. Questo fatto significa che con una corretta installazione della revisione delle piastrelle del tetto non saranno necessari altri 100 anni.
  • Virtualmente non distrutto. A differenza di altri rivestimenti moderni, come il metallo, suscettibili di corrosione.
  • Peso ridotto Il momento importante, che consente di salvare sul dispositivo della fondazione, sulla costruzione del tetto stesso e praticamente non ha controindicazioni tecniche da utilizzare (al contrario di materiali pesanti).
  • Installazione semplice e veloce. Significativo risparmio di tempo e denaro sulla paga giornaliera dei lavoratori.
  • Mantiene la superficie "sana" in quanto non è un ambiente fertile per la crescita di funghi, batteri, muschi, ecc.

Cliccando sul link http://vse-postroim-sami.ru/building/roof/2865_krovlya-iz-metallocherepicy-svoimi-rukami/, imparerai a conoscere il tetto di tegole metalliche. Potresti anche essere interessato alle regole di accatastamento di ardesia. Come eseguire la lavorazione a prova di fuoco di un tetto leggi qui.

  • Impermeabile, non assorbito dall'umidità, ad esempio, come una lavagna tradizionale.
  • Resistenza ai raggi UV, prolungando significativamente la durata.
  • Non "soccombere" alle fluttuazioni di temperatura, anche i numeri massimi sul termometro non sono terribili.
  • Elevato isolamento acustico: in tandem con finestre in plastica, creerà condizioni di vita confortevoli e "tranquille", particolarmente importanti per i cittadini o per coloro che desiderano avere un attico residenziale.
  • Una grande tavolozza di colori che ti consente di scegliere la piastrella sotto la facciata dell'edificio o la progettazione generale del paesaggio.
  • Le numerose recensioni positive lasciate su Internet dimostrano solo la correttezza di queste affermazioni.

    Posa di piastrelle polimeriche

    Contro di piastrelle polimeriche

    Qui, come altrove, non senza debolezze:

    • C'è la possibilità di acquistare un prodotto con una tecnologia di produzione compromessa, quindi la tessera potrebbe non corrispondere alla qualità richiesta. Quindi alcuni articoli della lista dei "vantaggi" di questo materiale di copertura possono "soffrire".
    • Un'installazione regolare con violazioni della tecnologia porterà all'effetto opposto: il tetto sarà danneggiato. Per evitare tali delusioni, è meglio coinvolgere specialisti esperti nel lavoro con piastrelle polimeriche.

    Tuttavia, se presti attenzione all'acquisto e all'installazione di piastrelle polimeriche, questo materiale non ti deluderà.

    Piastrella polimerica prezzo

    Il prezzo di un metro quadrato di piastrelle varia in modo significativo, il produttore può influenzare in modo significativo il prezzo. Se è noto per la sua qualità ed è già un marchio, i prodotti e saranno più costosi.

    Nei mercati dell'Ucraina, le piastrelle polimeriche possono essere acquistate a un prezzo compreso tra 75 e 250 hryvnia per mq. In Russia - da 250 - 800 rubli per la stessa unità.

    Piastrella di sabbia polimerica: una panoramica completa senza abbellimenti e caratteristiche di installazione

    Tetto piastrellato: un classico che non passa mai di moda. Ma la vera piastrella in argilla è un materiale molto capriccioso e difficile da usare. Inoltre, il prezzo è piuttosto alto. Grazie alla tecnologia moderna, ora tutti possono permettersi questo lusso. Le piastrelle in polimero-sabbia leggere, pratiche e altrettanto belle sono diventate un degno sostituto per le buone ceramiche antiche. Per fare la scelta giusta di questo materiale, vale la pena conoscere le sue proprietà e le sottigliezze dell'installazione.

    contenuto

    Caratteristiche tecniche e proprietà del nuovo materiale ↑

    La piastrella in polimero-sabbia, o come viene anche chiamata, piastrella composita termoplastica, è un materiale per coperture relativamente nuovo e moderno. Esternamente, il tetto di tali piastrelle non è diverso dal tetto coperto con classiche piastrelle di argilla. Aspetto estetico e prezzo basso hanno creato le condizioni per una forte domanda di questo materiale.

    Tecnologia Polymer Sand Roof ↑

    Il processo di produzione di una piastrella normale da una miscela di sabbia e polimero consiste nella combinazione di polimero fuso e sabbia essiccata. Puoi immaginare approssimativamente la produzione passo dopo passo:

    1. Preparazione del polimero Se la produzione utilizza granuli di polietilene già pronti, il processo è notevolmente facilitato. Quando riciclano i polimeri, vengono macinati in un frantoio.
    2. Quindi inizia il processo di essiccazione. Tutti i componenti della futura piastrella devono essere assolutamente asciutti: polimeri, sabbia, coloranti, additivi.
    3. Vari additivi (stabilizzanti alla luce, per aumentare la plasticità, la resistenza al fuoco, ecc.) Sono utilizzati per regolare le proprietà del polimero, poiché la sabbia stessa è praticamente inerte. La composizione e la proporzione degli additivi correttamente selezionati garantiscono un prodotto duraturo di alta qualità.
    4. I granuli di plastica sono mescolati con gli ingredienti rimanenti e riscaldati fino al punto di fusione.
    5. La miscela riscaldata viene versata nello stampo. In questa fase è importante rimuovere tutta l'aria dallo stampo in modo che i vuoti non si formino. Una speciale pressa i prodotti con una pressione di 250 tonnellate.
    6. Le forme sono raffreddate, dopo di che il materiale può essere rimosso.

    Se la tecnologia commette errori, la qualità del prodotto finito può essere seriamente compromessa. Per proteggersi da tali problemi può essere solo un modo. Affidati ai produttori affidabili e richiedi sempre certificati di prodotto. Una delle campane allarmanti potrebbe essere l'assenza di qualsiasi garanzia per le piastrelle di sabbia polimerica.

    Proprietà e caratteristiche delle piastrelle composte termoplastiche ↑

    Le caratteristiche tecniche della piastrella in materiale composito termoplastico differiscono in base al nome del produttore, poiché ogni impresa ha una propria "ricetta", tecnologia e dettagli di produzione. In media, la dimensione dell'elemento di un tale tetto è di 400 * 310 mm. A causa della sovrapposizione di 20 mm su ciascun lato e 10 mm in alto e in basso, l'area di copertura di 1 elemento è 360 * 290 mm.

    I produttori affermano che, a differenza delle ceramiche, le piastrelle in sabbia polimerica possono resistere anche in aree con un angolo di 85 gradi. L'angolo minimo a cui ha senso utilizzare questo tipo di tetto è di 12 gradi. Ma la pendenza consigliata per le piastrelle di tutti i produttori va dai 35 ai 55 gradi. Il materiale è abbastanza leggero 1 articolo in media pesa 2-2,5 kg, che si basa su 1 metro quadrato. il tetto è di 18-23 kg.

    La forma della piastrella in polimero-sabbia (PPC) è una lastra rettangolare a una o due onde, con lamelle sporgenti per la connessione. Lo schema dei colori è ampiamente rappresentato: dai colori standard dei mattoni e dei campioni grigi incolori alle opzioni di design verde brillante e blu. Inizialmente, la piastrella sembra lucida, ma dopo aver trascorso una stagione sotto il sole, il tetto diventa uniformemente opaco. I colori non svaniscono e in futuro l'aspetto non cambia.

    Principali vantaggi e svantaggi ↑

    Prima di fare una scelta finale a favore di un materiale, assicurati di valutare i pro ei contro. Le odiose lodi sui siti dei produttori possono essere fuorvianti e creare l'illusione che questo materiale non abbia affatto alcun vantaggio. Ma, secondo l'opinione di molti acquirenti, ha davvero pochi difetti.

    Grandi e piccoli vantaggi ↑

    I vantaggi a causa della quale la piastrella polimerica (VFR) ha così rapidamente guadagnato popolarità tra i costruttori, è sufficiente:

    • facilità;
    • forza;
    • proprietà di isolamento acustico;
    • bassa conduttività termica;
    • idrorepellenza;
    • resistenza al gelo;
    • ampia selezione di colori;
    • una vasta gamma di angoli di inclinazione ai quali è consentito posare questo materiale;
    • prezzo basso

    Un elenco così impressionante di vantaggi indiscutibili difficilmente può vantare un altro materiale di copertura. Le piastrelle non sono spaventose gelate invernali - si tratta di additivi resistenti al freddo che proteggono contro le fessurazioni. Il produttore afferma che un tale tetto senza problemi può sopportare fino a 200 cicli di congelamento e scongelamento.

    A sua volta, il tetto coperto con la PPL non richiede ulteriore riscaldamento - la miscela di sabbia polimerica ha una bassa conduttività termica e protegge la casa dalla perdita di calore attraverso il tetto. L'isolamento acustico è una caratteristica importante. Almeno, gli inquilini vogliono sentire le percussioni durante la pioggia o la grandine.

    Il materiale di copertura di alta qualità non ha paura dell'acqua. Inoltre, l'umidità non indugia sulla superficie della piastrella, non penetra all'interno, il che significa che il tetto non ha funghi e muffe.

    La gamma di colori offerta dai produttori è ampia. Il fatto che il colorante sia aggiunto alla miscela prima della cottura, rende il materiale resistente allo sbiadimento al sole.

    Non senza inconvenienti: ne vale la pena

    Tuttavia, non ci sono materiali perfetti. Tutti, nonostante i numerosi vantaggi, presentano in alcuni casi una serie di svantaggi, piuttosto ampi. Gli svantaggi delle HRPC sono considerati:

    • possibili deformazioni della temperatura;
    • bassa classe di sicurezza antincendio;
    • un gran numero di falsi sul mercato;
    • per un'installazione di alta qualità richiede abilità speciali.

    I produttori di questo materiale di copertura sostengono che il range di temperatura oltre il quale le piastrelle di polimero-sabbia non collassano da -65 a +250, tuttavia, in pratica, risulta che a basse temperature, le piastrelle possono deformarsi e perdere le loro proprietà per un po '.

    Se si installano ardesia o materiali di copertura laminati senza problemi, nessuno più o meno esperto sarà in grado di farlo, quindi solo uno specialista qualificato può adattarsi alla qualità delle piastrelle lucidate con polimeri.

    Distruzione di miti e pregiudizi ↑

    Recentemente nel mercato dei materiali da costruzione si possono trovare un milione di offerte di risorse umane a un prezzo incredibilmente basso. Una grande corsa in termini di costo non può che allarmare. Di norma, le opzioni più economiche sono falsi ordinari, realizzati con gravi violazioni della tecnologia.

    Sfortunatamente, molto spesso, la scarsa qualità può essere riconosciuta solo dopo diversi anni di funzionamento. Di fronte a produttori senza scrupoli, l'acquirente ha una falsa impressione della piastrella di sabbia polimerica nel suo insieme. Pertanto, ci sono diversi miti su questo materiale.

    Mito numero 1. Il tetto sabbioso polimerico crolla sotto l'influenza della luce solare diretta.

    In realtà, questa situazione può verificarsi se non si aderisce alla tecnologia di produzione e si utilizzano polimeri di bassa qualità. Sì, i raggi UV distruggono alcuni polimeri, ma, grazie a speciali additivi con filtri UV, non sono terribili per le tegole di alta qualità. Ecco perché i produttori seri danno una garanzia fino a 20 anni sui loro prodotti.

    Mito numero 2. Questa tessera è così pesante che devi rinforzare il telaio del tetto, nega tutti i risparmi.

    Alcuni imbarazzati dal fatto che il peso di 1 quadrato. il rivestimento in polimero può raggiungere 25 kg. Ma, se si confronta questa cifra con le solite piastrelle di ceramica, il peso di 1 quadrato. che raggiunge i 40 kg, il vantaggio diventa ovvio.

    Mito numero 3. Questo è un materiale molto fragile.

    Colui che ha inventato questo mito probabilmente non ha mai avuto una tale tessera tra le sue mani. Infatti, la resistenza all'impatto del sangue composito termoplastico raggiunge i 360 kg con un carico puntuale. A causa degli additivi di plastica nella miscela, la piastrella non si sbriciola durante il taglio e il trasporto.

    Mito numero 4. La tessera col tempo perde uniformità e stratificazione.

    Questo può davvero accadere e accade molto spesso se nella produzione vengono utilizzati polimeri non selezionati o materie prime di bassa qualità. Pertanto, quando si scioglie, non tutti i componenti hanno il tempo di sciogliersi e, di conseguenza, la massa non è uniforme.

    Tecnica di posa del PChR su una cassa di legno

    La posa di una piastrella in materiale composito termoplastico è più semplice di una vera piastrella di ceramica. Tuttavia, ci sono alcune insidie ​​qui. Per prima cosa devi decidere sulla rosa dei venti. L'HRSF si sta sovrapponendo e un forte vento può causare la distruzione del tetto. La direzione del vento prevalente non dovrebbe coincidere con la direzione di sovrapposizione durante l'installazione. Inoltre tiene conto della direzione della pendenza del tetto. L'acqua che scorre dal tetto non dovrebbe scorrere tra gli elementi.

    È molto importante montare correttamente gli elementi della barra, poiché è a loro che le piastrelle sono attaccate. Ogni tipo di tetto ha una propria fase di cassa dichiarata, quindi è necessario innanzitutto verificare con i dati specificati dai produttori sulla confezione. Caratteristiche di installazione:

    1. Il primo impila la riga inferiore.
    2. Elementi del tetto attaccati alla cassa del tetto con viti o chiodi. Il compito di inchiodare piastrelle polimerpeschanaya strettamente non ne vale la pena. Al contrario, è auspicabile sottoporre a carico un po 'di spazio e lasciare spazio a deformazioni della temperatura e resistenza al vento.
    3. I supporti utilizzati devono essere protetti dalla corrosione, altrimenti dopo alcune piogge sarà necessario osservare gocciolature arrugginite sul nuovo tetto.
    4. Il design della piastrella consente di rendere invisibili i siti di montaggio, grazie alle serrature segrete.
    5. Gli elementi vengono posati uno ad uno, riempiendo prima la fila inferiore e salendo fino alla cresta del tetto.
    6. Se la lunghezza delle travi non consente di posare un numero uguale di file orizzontali, sarà necessario tagliare la fila superiore, poiché il posto del giunto sarà meravigliosamente nascosto dietro la cresta di polimero-sabbia.
    7. Tagliare questa tessera è facile. È facile da tagliare con una smerigliatrice e persino con un normale seghetto o seghetto manuale.

    Video: posa di piastrelle polimeriche

    Alla ricerca della convenienza dei loro prodotti, molti produttori dimenticano la qualità. Non acquistare piastrelle polimeriche da fornitori non testati, chiedi sempre certificati di qualità del prodotto, leggi le recensioni degli acquirenti reali. In questo caso, il tetto durerà 50 anni e anche più a lungo.

    Costruzione di case

    La piastrella è uno dei materiali di copertura più antichi che sono richiesti in particolare nel mercato delle costruzioni. Tuttavia, il prezzo di costo della piastrella di ceramica naturale è abbastanza alto, e al fine di ridurlo, i produttori hanno fatto ricorso a una mossa audace, che implica l'uso di materie prime sintetiche polimeriche nel processo di produzione del materiale di copertura. La piastrella in sabbia polimerica, derivante da queste manipolazioni, è il materiale di una nuova generazione per coloro che sono alla ricerca di un compromesso tra un prezzo accessibile e un'alta qualità. Apparse sul mercato dei materiali da costruzione relativamente di recente, le piastrelle in polimero-sabbia hanno conquistato l'attenzione dei consumatori grazie alle loro caratteristiche uniche, unendo la durabilità della sabbia di quarzo, i vantaggi estetici delle piastrelle di ceramica e la durata dei polimeri. È una copertura del tetto affidabile e leggera, ideale per coperture sia in edifici residenziali che industriali. La sua vantaggiosa combinazione con la superficie delle pareti di qualsiasi materiale, che vanno dai mattoni e termina con il legno, contribuisce solo a rafforzarlo nell'arena del moderno mercato delle costruzioni. Per verificare ciò, considerare i principali vantaggi delle piastrelle polimeriche e in particolare la sua produzione e installazione.

    contenuto

    Piastrella piastrella polimerica: informazioni storiche

    Il progenitore delle piastrelle polimeriche è costituito da piastrelle in ceramica (clinker), la cui popolarità è dovuta alla disponibilità di materie prime (argilla) utilizzate per la sua produzione. In relazione a ciò, in luoghi della sua maggiore distribuzione c'erano aree vicine alla sabbia e alle cave di argilla. La produzione di piastrelle di clinker è stata effettuata presso le fabbriche di mattoni, e il suo trasporto è stato notevolmente complicato a causa del suo peso elevato e della relativa fragilità. Inoltre, la sua produzione era piuttosto costosa, poiché richiedeva molta energia per bruciare i prodotti finiti. Se segui i cambiamenti subiti dalla tecnologia di produzione delle piastrelle, noterai che presto l'argilla, che è il componente principale della produzione, è stata sostituita con una malta di cemento e sabbia con scorie, che ha portato ad una leggera diminuzione del peso dei prodotti finiti. Inoltre, la porosità dei prodotti è aumentata, in seguito alla quale sono diventati il ​​luogo preferito per la diffusione di funghi e muschio. Prendendo in considerazione le carenze materiali indicate, i produttori sono giunti alla conclusione che è necessario sviluppare una nuova generazione di materiale che non solo manterrà il suo fascino estetico, ma consentirà anche di eliminare gli svantaggi esistenti causati dalle peculiarità della base della materia prima. L'idea è che argilla e cemento dovrebbero essere sostituiti con composizioni polimeriche che fungono da legante, che è stato studiato a livello molecolare e suggerito mescolando la massa polimerica riscaldata con sabbia.

    Caratteristiche della produzione di piastrelle in sabbia polimerica

    La produzione di piastrelle in polimero-sabbia è un processo tecnologico multicomponente che comprende diversi passaggi:

    • Preparazione della composizione polimerica, che è il componente principale della piastrella;
    • Produzione di piastrelle in polimero-sabbia con attrezzature specializzate;

    È importante! Poiché il lavoro con materiali polimerici è potenzialmente dannoso per la salute umana, l'installazione di apparecchiature di produzione per la produzione di piastrelle polimeriche deve essere effettuata in un'area ben ventilata.

    Le materie prime per la produzione di piastrelle polimeriche sono sabbia di quarzo, plastica, riciclato passato e coloranti, grazie all'ampia gamma di colori che può ottenere un materiale di copertura di quasi tutte le tonalità. Inoltre, oltre al decorativo, il colorante svolge un ruolo funzionale, fungendo da legante per sabbia quarzosa e materiali polimerici.

    Per quanto riguarda la plastica riciclata, includono:

    • L'agglomerato ottenuto dalla fusione del polietilene, durante il quale una certa quantità di acqua viene spruzzata su di essa, favorendo la formazione di sfere. Sono il componente principale per la produzione di piastrelle in sabbia polimerica;
    • Un polimero solido la cui funzione può essere polipropilene o polistirene.
    • Il principio di base che deve essere rispettato nella fase iniziale di produzione delle piastrelle è l'osservanza delle giuste proporzioni dei componenti durante la preparazione della miscela di lavoro. Quindi, la fase iniziale della produzione consiste nel macinare l'agglomerato e mescolarlo con sabbia e tintura su un'attrezzatura speciale nelle proporzioni 24: 75: 1, cioè la miscela di lavoro è del 75% di sabbia, 24% di polimeri e l'1% è verniciato pigmenti. Il mancato rispetto di queste proporzioni può portare alla produzione di piastrelle di qualità inferiore con un periodo di funzionamento inferiore.
    • Il primo anello della catena tecnologica per la produzione di piastrelle è la macinazione delle materie plastiche in particelle più piccole utilizzando attrezzature di frantumazione. La sabbia utilizzata in questa fase deve essere asciutta, pertanto è necessario un equipaggiamento speciale per asciugarlo.
    • Dopo aver asciugato accuratamente la sabbia e macinato i polimeri, i componenti vengono miscelati usando una macchina di estrusione, all'interno della quale vengono mescolati e fusi per formare una massa viscosa, simile a un impasto lievitato. Dalla miscela ottenuta forma una palla, che viene immerso in acqua fredda, dopo che è stato lasciato raffreddare a temperatura ambiente, cosa necessaria per l'ingresso di tutti i componenti nella reazione. Dopo aver raffreddato le sfere finite vengono immerse in una macchina di frantumazione per la successiva macinazione e l'ottenimento della massa destinata alla produzione di piastrelle in polimero-sabbia. La massa risultante viene immersa in una macchina termo-miscelatrice, in cui tutti i componenti vengono nuovamente riscaldati e miscelati. Di conseguenza, la sabbia avvolge i polimeri riscaldati e la miscela lascia l'aggregato sotto forma di piccole palline, la cui massa non supera i 2 kg. Quindi vengono inviati sotto la pressa con la successiva formazione di piastrelle in polimero-sabbia con stampi speciali. Affinché la superficie della piastrella finita abbia acquisito una superficie lucida, deve essere raffreddata a una temperatura non uniforme.

    Caratteristiche tecniche delle piastrelle polimeriche

    • Nonostante il fatto che la piastrella in sabbia polimerica sia una controparte naturale, si tratta di un materiale per tetti qualitativamente nuovo, che nelle sue caratteristiche è molto meglio di materiali simili.
    • A differenza delle piastrelle naturali, la levigatura polimerica è caratterizzata da un peso più leggero e da costi inferiori;
    • A differenza del metallo, le piastrelle polimeriche non sono soggette alla formazione di corrosione e forniscono un maggiore livello di isolamento termico e acustico;
    • Il tetto, per la disposizione delle quali sono state utilizzate piastrelle in polimero-sabbia, è caratterizzato da una maggiore resistenza, in contrasto con il tetto di bitume, durante l'installazione di cui è necessario preparare con cura il listello del tetto.

    Quali sono le caratteristiche tecniche della piastrella in polimero?

    • Questo materiale è caratterizzato dalla resistenza alle variazioni improvvise di temperatura e all'esposizione alla luce solare diretta, che può essere verificata esaminando i risultati dei test di laboratorio condotti a temperature comprese tra -65 e +100 gradi. A causa del fatto che in condizioni naturali per la decomposizione di un film polimerico ci vorranno più di cento anni, il materiale per molti anni mantiene il suo aspetto originale;
    • Una caratteristica distintiva delle piastrelle polimero-sabbia è un basso coefficiente di assorbimento dell'umidità, che è il suo meccanismo di difesa naturale contro la comparsa di muffe, funghi, muschio e piogge acide, che hanno un effetto distruttivo aggressivo;
    • La bassa conduttività termica, che è un'altra caratteristica distintiva delle piastrelle di sabbia polimerica, contribuisce a mantenere una temperatura ottimale nello spazio sotto il tetto. Per questo motivo, è uno dei materiali più richiesti nella disposizione di terrazze e mansarde;
    • La combinazione delle due caratteristiche di cui sopra - bassa conduttività termica e basso assorbimento di umidità è un fattore che contribuisce alla creazione di una barriera affidabile contro la condensa, che contribuisce alla protezione efficace delle strutture del tetto, specialmente in legno;
    • La piastrella in polimero-sabbia è caratterizzata da un efficace assorbimento acustico e quindi, nel processo di installazione, non è necessario utilizzare uno strato fonoassorbente;
    • La redditività della posa del tetto di piastrelle in polimero-sabbia aumenta a causa della resistenza all'urto del materiale che non si rompe nel processo di posa e trasporto;
    • Il materiale è fabbricato in conformità con i requisiti di sicurezza sanitaria, epidemiologica, antincendio e radiazioni.

    Foto di piastrelle polimeriche

    Vantaggi delle piastrelle polimeriche

    Considerando quanto sopra, riassumiamo quali sono i vantaggi della piastrella in polimero-sabbia.

    • Resistenza alle forti fluttuazioni climatiche e alta tolleranza alle gelate;
    • Basso costo delle piastrelle polimeriche, grazie al basso costo delle materie prime utilizzate per la sua produzione;
    • Elevate caratteristiche di isolamento termico e acustico, nonché completa non-suscettibilità ai processi di corrosione;
    • Elevata resistenza della piastrella di sabbia polimerica allo sbiadimento dovuta all'utilizzo di attrezzature con stabilizzatore UV durante la verniciatura, non solo in superficie, ma anche in massa;
    • La piastrella in polimero è un dielettrico efficace e pertanto non è necessario installare la protezione antifulmine;
    • Elevata resistenza agli urti delle piastrelle di polimero-sabbia, grazie alle quali la probabilità di ottenere materiale con un matrimonio durante la produzione, il trasporto o il processo di posa tende a zero;

    Svantaggi della piastrella in polimero: cosa cercare?

    Nonostante l'ampia lista di vantaggi precedentemente identificati del materiale, non bisogna dimenticare che ha alcuni svantaggi prima di acquistarlo. Considera cosa sono.

    • Distruzione erosiva della superficie della piastrella, dovuta al fatto che dopo un certo tempo la superficie del materiale si assottiglia gradualmente sotto l'influenza della radiazione ultravioletta. Tuttavia, secondo gli esperti, questa caratteristica del materiale è difficile da considerare uno svantaggio, poiché lo spessore della piastrella di sabbia polimerica è piuttosto grande, e l'erosione della superficie è un processo lungo;
    • La posa e il trasporto di piastrelle polimeriche è notevolmente complicato dall'elevato peso del materiale (il peso di ogni piastrella è di almeno 2 kg);
    • Nonostante la comprovata resistenza delle tegole polimeriche a forti cambiamenti climatici, in condizioni di un differenziale di temperatura, si verifica una deformazione lineare del materiale, che può causare depressurizzazione delle articolazioni del castello e successivo flusso del tetto. Questa carenza, secondo gli esperti in questo campo, è la principale.
    • Per quanto riguarda le carenze del mercato nel suo complesso, spesso, acquistando piastrelle di polimero-sabbia da fornitori inaffidabili che non si sono dimostrati in questo campo, si corre il rischio di affrontare prodotti non certificati la cui qualità non soddisfa gli standard esistenti. Un rappresentante di spicco di materiali affidabili che si sono dimostrati sul mercato e si sono guadagnati la fiducia del consumatore sono le piastrelle in polimero Ruflast.

    Posa di piastrelle polimeriche: caratteristiche di installazione

    Anche se non sei un esperto nel campo dell'installazione di strutture di copertura, ma solo a livello amatoriale hai la "tecnica di martello e chiodo", sarai in grado di installare tu stesso la piastrella in sabbia polimerica, durante la quale sarai in grado di muoverti liberamente sul tetto, a causa della resistenza all'impatto materiale usato. Inoltre, date le proprietà delle piastrelle in polimero-sabbia, non è necessario spendere soldi extra per l'acquisto di calore e materiali fonoassorbenti.

    Le principali attività preparatorie prima dell'installazione di piastrelle polimeriche

    Installazione della costruzione del traliccio

    Tra la gente comune vi è l'opinione comune che l'uso di mattonelle di sabbia polimerica sia significativamente limitato dalla sua grande massa, che non è tipica delle mattonelle metalliche e di altri materiali leggeri per coperture. A tale riguardo, i non professionisti sono convinti che ciò richieda costi aggiuntivi per l'acquisto di legname per la fabbricazione di casse e la costruzione di potenti travi. Tuttavia, in pratica, si è rivelato un delirio profondo, un mito che non è difficile da smascherare. Gli esperti hanno calcolato che nel carico calcolato del tetto la proporzione del peso proprio della piastrella polimerica non è così grande (se la si confronta con il carico di vento e neve), e quindi, in base ai risultati della ricerca, non eccede quella per le piastrelle metalliche e altre coperture leggere materiali. Con questo in mente, così come gli assiomi, quel peso è di 1 quadrato. La tessera non supera i 22 kg, si può giungere alla conclusione che non è necessario predisporre ulteriori rinforzi della struttura a traliccio, per l'installazione di cui è possibile utilizzare una barra, caratterizzata da una sezione da 50x150mm a 60x180 mm. Per la produzione di travi si dovrebbe usare legno secco, la cui umidità non superi il 15%. Nelle versioni classiche, il passo tra le travi non deve superare la distanza tra 600 e 1200 mm, mentre la sua larghezza è direttamente proporzionale all'angolo di inclinazione del tetto.

    È importante! Se l'angolo di inclinazione del tetto supera i 45 gradi, il passo del montante dovrebbe essere aumentato a 1000-1200 mm, se, al contrario, l'angolo di inclinazione è piccolo, il passo del travetto dovrebbe essere compreso tra 600-800 mm.

    Disposizione dello strato impermeabilizzante

    Per proteggere lo spazio della soffitta del tetto dalla fuliggine, dalla polvere, dalla pioggia e dall'umidità della neve, nonché per garantire una corretta ventilazione del vapore acqueo, gli esperti raccomandano l'uso di pellicole per tetti microforate. È posizionato sulle travi, usando la contro-guida, che si adatta lungo ogni trave del travetto. La posa dello strato impermeabilizzante inizia sui bordi della grondaia, spostandosi gradualmente verso la cresta e fornendo un abbassamento del film di almeno 20-40 mm. Non dobbiamo dimenticare che alla fine è necessario sovrapporre il film di almeno 200-300 mm e posare uno strato aggiuntivo del film. Per garantire un livello ottimale di isolamento sotto il tetto, lo strato di pellicola, situato sui pattini e sulle nervature, non viene portato al punto più alto di 30-40 mm. Tagliare il film è necessario solo alla fine del lavoro.

    Casse di montaggio

    Per il montaggio del listello, si consiglia di utilizzare una barra non inferiore alla seconda, con una sezione trasversale di 50x50 o 60x40. Il passo della stecca, che deve essere mantenuto con precisione quando viene posato, è 350 mm. Se non si trascura questa regola, si può essere fermamente convinti che quando si avvitano le viti, cadete chiaramente nel legno. Per eseguire la marcatura, utilizzare l'allacciatura, che deve essere serrata sul reticolo estremo e allo stesso tempo misurare l'eventuale cedimento di ciascuna barra della stecca.

    Come attrezzare la cassa in alcune aree?

    Installazione di casse sul tetto con una grondaia remota:

    Se si sta posando una piastrella polimerica su un tetto con un tipo di installazione di questo tipo, è necessario tenere conto della dimensione del gradino sulla sezione della frattura del pendio, che dovrebbe tenere conto della sovrapposizione ottimale della fila di frattura superiore a quella inferiore. Il raggio superiore della guaina dei cornicioni è stipato vicino al punto di frattura delle travi;

    Tetto del tetto:

    Quando si calcola il passo della stecca durante l'installazione per il tetto della soffitta, è necessario prendere in considerazione non solo l'angolo di inclinazione delle semiasse inferiore e superiore, ma anche lo spessore della stecca. Le caratteristiche principali della posa in questo caso sono le seguenti:

    • L'angolo di inclinazione della fila inferiore della piastrella polimerica della pendenza inferiore deve essere uguale all'angolo di inclinazione della fila superiore di piastrelle, questa volta la pendenza inferiore;
    • La fila inferiore di piastrelle polimeriche della pendenza superiore del tetto deve essere montata in modo tale da fornire una quantità sufficiente di sovrapposizione sulla fila superiore della piastrella della pendenza inferiore;
    • Prima di procedere con il sollevamento della piastrella al tetto, è necessario completare la posa delle barre di battuta. Per evitare il carico irregolare sulle travi, le tegole vengono sollevate sul tetto, mentre vengono stese su tutte le sue pendenze in piccoli lotti (5-6 pezzi).

    Installazione di piastrellatura: procedura dettagliata

    Senza fissare, posare la prima e l'ultima fila di tessere. Sulla cassa segnare ogni 3-5 righe. L'installazione di piastrelle deve iniziare con la riga inferiore. Per facilitare il fissaggio della piastrella, i produttori hanno fornito una proiezione speciale nella parte superiore del lato posteriore, con l'aiuto del quale si aggrappa alla cassa. Inoltre, grazie alle strutture del castello fornite, le piastrelle si aggrappano una dietro l'altra, formando un tappeto di piastrelle solide che impedisce possibili perdite del tetto.

    La piastrella viene fissata alla cassa mediante viti, che vengono avvitate in appositi fori tecnologici previsti nella parte superiore della piastrella.

    È importante! Per evitare macchie di ruggine sulla faccia della piastrella, gli esperti raccomandano l'uso di chiodi o viti anodizzate (inox). Il fissaggio di ogni singola tessera non deve essere rigido, in quanto dovrebbe avere la possibilità di un leggero movimento libero (dovrebbe avere un gioco). La presenza di questa caratteristica strutturale del tetto compenserà la naturale espansione della piastrella, che si verifica sotto l'influenza delle cadute di temperatura, e contribuirà anche ad una adeguata percezione del carico del tetto causato dalla contrazione dell'edificio, nonché dalla pressione del vento e della neve, ed evitare possibili deformazioni e distruzioni del tetto.

    Dopo aver posizionato ogni terza riga, controlla la simmetria orizzontale e verticale delle righe. Per garantire un carico uniforme sull'edificio, la posa delle piastrelle deve essere eseguita in modo uniforme su tutte le pendenze. Se alle giunture è necessario tagliare le scandole, usare per questo macinino o un seghetto per metallo. Dopo aver tagliato e forato le piastrelle, inumidire con acqua. Anche se il tetto montato è caratterizzato da una configurazione complessa, i costi delle piastrelle saranno minimi.

    Installazione di piastrelle di cresta

    La tessera della cresta viene fissata con l'aiuto di viti sulla tavola della cresta. È importante ricordare che allo stesso tempo è necessario fornire uno spazio ottimale tra la cresta, la cresta e la testa della vite (cosiddetto piccolo spazio), che consentirà di compensare la deformazione termica della piastrella polimerica flessibile. La lunghezza delle viti non supera i 65 mm.

    L'installazione delle tegole deve essere eseguita in modo tale che si sovrapponga alle viti utilizzate per fissare la fila di piastrelle sopra menzionata.

    Disposizione del sistema di drenaggio delle mattonelle in pietra arenaria polimerica

    Le caratteristiche operative delle piastrelle polimero-sabbia e bitume-polimero, insieme ad un sistema di drenaggio ben organizzato, ne consentono l'uso in assenza di un efficace drenaggio quando l'acqua scorre dal tetto al terreno. Questo tipo di drenaggio è rilevante solo in edifici di piccole dimensioni, caratterizzati da un tetto inclinato, con la rimozione della gronda deve essere di almeno 60 cm.

    Se si prevede di utilizzare un tetto di piastrelle in sabbia polimerica in condizioni di drenaggio organizzato, è necessario sapere che in questo caso è consentito utilizzare entrambi i sistemi tradizionali per la produzione di ferro zincato o di cemento amianto, oltre a quelli moderni in PVC e acciaio zincato.

    Video di piastrelle polimeriche

    Tetto sandwich polimerico estetico e resistente

    Se non sei un conservatore convinto e non riconosci le canne ecologiche, la paglia e le ceramiche per i tetti, scegli un tetto in materiale polimero-sabbia. Nonostante l'installazione dispendiosa in termini di tempo, al prezzo e alle prestazioni è soprattutto un elogio.

    Cos'è il tetto levigatore di polimeri

    Tetto - la parte superiore del tetto, proteggendo l'edificio dall'alto da pioggia, vento, caldo, freddo. Pertanto, per i suoi dispositivi è necessario utilizzare materiali durevoli e affidabili. Tali sono piastrelle di polimerpescania e ardesia.

    Il tetto in sabbia polimerica è affidabile, durevole ed economico

    Caratteristiche e caratteristiche del materiale

    Il materiale composito termoplastico composito (materiale composito per la levigatura del polimero) è apparso come sostituto delle piastrelle tradizionali e dell'ardesia, che presenta numerosi svantaggi, il principale dei quali è il prezzo elevato, la fragilità e la pesantezza.

    È prodotto premendo. Per la produzione di 70% di sabbia usata e 30% di polimeri - agglomerati di polimero morbido (polietilene) e solido (polipropilene, polistirolo e altri) in rapporto 1: 1. Spesso usate materie prime "secondarie" dopo l'elaborazione.

    I polimeri vengono riscaldati insieme a sabbia, coloranti e additivi che migliorano le proprietà prestazionali fino al punto di fusione, vengono versati negli stampi e pressati. È estremamente importante rispettare la tecnologia di produzione, poiché ciò influisce sulla qualità e sulla durata del prodotto.

    I rifiuti di polietilene e altri polimeri possono essere trasformati in piastrelle

    Vantaggi del materiale abrasivo polimerico

    Il materiale ha un gran numero di vantaggi:

    • non ha un grande carico sulle travi, dal momento che la massa del materiale è due (o più) volte inferiore alla massa di piastrelle ceramiche e ardesia;
    • montato su pendii con pendenze da 12 a 85 °;
    • mantiene un carico significativo, è possibile spostarlo senza scale speciali per camminare sul tetto;
    • non lascia una grande quantità di rifiuti, perché il materiale viene tagliato anche da un semplice seghetto e allo stesso tempo non si spezza o si sgretola;
    • resistente agli urti e ai danni meccanici - non si rompe durante il trasporto e la caduta dal tetto e durante l'installazione;
    • praticamente non sbiadisce durante l'intera vita di servizio a causa della resistenza ai raggi UV dovuta alle proprietà protettive della sabbia;
    • non corroso da precipitazione acida aggressiva;
    • non accumula elettricità statica, quindi non necessita di parafulmini;
    • ha un alto grado di protezione dal rumore e bassa conduttività termica;
    • non decompone, non si ammuffisce, non collassa a freddo a causa dell'umidità penetrata;
    • può resistere alla temperatura dell'aria da +250 ° C a -65 ° C a causa della presenza nella composizione di additivi speciali;
    • praticamente non emette sostanze nocive;
    • lava bene, è facile da riparare, basta sostituire le aree danneggiate con un punto;
    • È economico, più economico delle piastrelle in ceramica (argilla) e metallo, ardesia, cemento-amianto e ardesia metallica.

    Video: vantaggi delle piastrelle in polimero-sabbia

    Gli svantaggi del materiale polimerico

    Pochissimi svantaggi:

    • erosione del materiale (la resistenza all'ultravioletto non è illimitata), in conseguenza della quale sulla superficie può apparire della sabbia, anche se è quasi impercettibile a causa dello spessore del frammento e della ritenzione del colore;
    • installazione complessa, quindi sono necessarie abilità, accuratezza e sequenza di lavoro adeguate;
    • la massa è molto inferiore a quella della ceramica, ma ancora più di due chilogrammi, il che crea anche alcune difficoltà nella posa;
    • Non ci sono prove pratiche di durata, dal momento che il materiale è nuovo.

    Video: possibili problemi con piastrelle in polimerico

    Tipi di tetto levigante polimerico

    I tetti sabbiosi polimerici sono di due tipi: ardesia e piastrelle.

    Ardesia di sabbia polimerica

    Un analogo dell'ardesia in cemento-amianto, ha la stessa forma ondulata e le dimensioni standard di 1700x1120x4 mm.

    Le lastre in ardesia sabbia polimerica possono essere di diversi colori

    Ma una tale lista è molto più leggera del "prototipo": il foglio pesa circa 6,5 ​​kg e quindi ha meno stress sulla struttura del traliccio. Inoltre, presenta tutti i vantaggi (e gli svantaggi) del materiale abrasivo polimerico: resistenza agli urti, durabilità, proprietà di isolamento acustico e termico e altro.

    I vantaggi dell'ardesia polimerica lo rendono un materiale di copertura eccellente.

    L'ardesia sabbiosa del polimero non richiede la precisione perfetta nella cassa richiesta durante l'installazione. Ma il passo indipendentemente dalla pendenza della pendenza, è auspicabile fare in 250-350 mm.

    La cassa per l'ardesia di levigatura polimerica ha un passo di 25-30 cm

    La posa viene effettuata con una sovrapposizione su:

    • verticali in una mezza onda, meno spesso in due;
    • Orizzontale - 5-15 cm.

    A causa della plasticità del materiale, l'accoppiamento dei fogli tra loro è molto denso, è esclusa una perdita. Per il fissaggio di parti usate viti per tetti o chiodi con rondelle morbide.

    Quando si copre un tetto con ardesia polimerica, i camini sono spesso realizzati in ferro per coperture.

    Piastrella polimerica

    Simula l'aspetto delle piastrelle di ceramica, costose e piuttosto capricciose nella posa e nel funzionamento. Ma nelle sue caratteristiche supera di gran lunga il prototipo.

    La piastrella in sabbia polimerica ha la stessa forma e diversi colori

    Si tratta di parti rettangolari a una o due onde con sporgenze e scanalature di collegamento. La dimensione standard è 300x400x9 mm. La tavolozza dei colori è molto varia: dalla ceramica che imita i toni della terracotta al blu brillante, verde, rosso. Le piastrelle appena posate sono lucide, dopo alcuni anni diventano più opache.

    Il produttore di solito fornisce all'acquirente una tavolozza di colori delle piastrelle in polimero-sabbia.

    A seconda del riquadro di destinazione è:

    • serie;
    • cresta;
    • vento (per i bordi del tetto in modo che il vento non soffi sotto il tetto, non piove e nevica).

    Comprendere le varietà di piastrelle polimeriche e gli elementi aggiuntivi aiuterà a procurarsi correttamente tutto ciò di cui hai bisogno ed evitare spese inutili

    La forma del materiale è testimoniata da molti secoli dell'esistenza di piastrelle di ceramica. Aggiunto solo fori per viti. Ogni elemento della piastrella di sabbia polimerica include i seguenti elementi.

    1. Il bordo arrotondato, in modo da non impedire il deflusso dell'acqua e lo scivolamento della neve.
    2. Chiusure laterali - fondo e copertura superiore. Impediscono che l'acqua scorra sotto le piastrelle e permettono di separare le piastrelle per tagliarle meno.
    3. Ganci - sporgenze per il fissaggio delle piastrelle sulle casse di legno. Sono sagomati per alleggerire il peso del materiale del tetto, neve e acqua e resistere al vento. La loro forma complessa fornisce il contatto con la guida solo in senso puntuale, fornendo in tal modo una ventilazione naturale dello spazio del tetto.
    4. Rafforzando le costole all'interno dell'onda, aumenta la resistenza della piastrella alla rottura.
    5. Il castello principale Può essere singola, doppia o tripla, che conferisce alla struttura la massima resistenza. Protegge anche dalla neve che soffia dal bordo inferiore del frammento.
    6. La lunghezza di lavoro (copertura) è la distanza tra i ganci e la serratura.
    7. Fori tecnologici per il fissaggio delle piastrelle alla cassa con viti o chiodi.
    8. Il timbro del produttore. La sua presenza indica la qualità dei prodotti.

    La forma delle sabbie polimeriche è dovuta alle peculiarità della sua installazione e funzionamento.