Come fissare il policarbonato su un telaio di legno?

Il mercato dei materiali da costruzione ha ora un'incredibile varietà. Insieme ai materiali tradizionali, i disegni più moderni e più efficienti sono sempre più comuni. Uno di questi è il policarbonato, un materiale traslucido abbastanza conveniente e relativamente economico che consente di sostituire il vetro ordinario in molte situazioni.

Grazie alle sue caratteristiche uniche, il policarbonato è stato utilizzato attivamente nella disposizione dei tetti di vari capannoni, serre, gallerie e vetrate. Poiché il peso di questo materiale è ridotto, è possibile montarlo su supporti di legno. Come l'installazione di policarbonato su un telaio di legno, e sarà discusso in questo articolo.

Caratteristiche e tipi di policarbonato

Il policarbonato è un materiale termoplastico polimerico comprendente bisfenolo A e acido carbonico. Il livello di trasmissione della luce può raggiungere il 92% - e questo è un indicatore abbastanza comparabile con il volume di vetro ordinario. I prodotti in policarbonato sono caratterizzati da buona flessibilità, elevata resistenza e buone proprietà di isolamento termico.

Esistono due tipi principali di policarbonato:

  1. Monolitico. Secondo le caratteristiche e il policarbonato visivamente monolitico è molto simile al vetro ai silicati, che è facilitato da una superficie perfettamente liscia, elevata trasparenza e piccola flessibilità, che non consente di piegare tali elementi. In caso contrario, i prodotti in plastica superano addirittura il vetro: l'elenco dei vantaggi di un tipo monolitico in policarbonato include bassa conduttività termica, elevata resistenza e lunga durata.
  2. Cell. I prodotti di questo tipo hanno una struttura più complessa: nel policarbonato a nido d'ape ci sono celle piene d'aria separate da rinforzi. I prodotti cellulari sono inferiori a quelli monolitici, ma li superano in termini di proprietà di isolamento termico, peso e flessibilità. Grazie a quest'ultima qualità, questo materiale può essere installato sia sul metallo che sul telaio in legno sotto il policarbonato.

Indipendentemente dal tipo scelto, il policarbonato è comunque caratterizzato da prestazioni eccellenti e costi ragionevoli. Affinché queste qualità possano essere realizzate come parte di qualsiasi struttura, è necessario creare un telaio affidabile e attaccare correttamente il rivestimento alla base.

Regole di fissaggio in policarbonato su telaio in legno

Come accennato in precedenza, per un fissaggio affidabile del policarbonato è necessario un telaio di alta qualità. Dal momento che il peso dei prodotti è piccolo, non solo il metallo, ma anche elementi in legno possono essere utilizzati per organizzare il telaio. Quando si usa il legno si ottiene un risparmio significativo, tuttavia, allo stesso tempo, si riduce la durata della struttura.

Quando si monta il policarbonato su un albero, è necessario utilizzare i seguenti consigli:

  • Nella fase di progettazione di una struttura futura, è necessario tenere conto del fatto che la condensa che si forma deve fluire attraverso le cellule dei prodotti cellulari e quindi evaporare;
  • Quando si montano lastre di policarbonato, è necessario assicurarsi che la direzione delle nervature coincida con la direzione degli elementi di supporto (ad esempio, nel caso di una disposizione verticale dei fogli, i loro bordi dovrebbero essere anche verticali);
  • Per la disposizione della struttura ad arco, i rinforzi devono essere posizionati lungo l'arco di supporto;
  • Quando si monta il policarbonato sul legno, è necessario lasciare spazi speciali per compensare l'espansione termica dei materiali;
  • È necessario tagliare i fogli tra gli irrigidimenti con un coltello affilato o una sega e il materiale stesso deve essere fissato saldamente;
  • Prima di procedere al montaggio, è necessario praticare fori di montaggio in policarbonato, le cui dimensioni dovrebbero essere 2-3 mm più grandi del diametro delle viti autofilettanti: ciò proteggerà il materiale dalle fessurazioni durante il processo di fissaggio.

C'è un'altra regola che è auspicabile osservare quando si organizza una struttura in legno ricoperta di policarbonato - a causa della sua suscettibilità alla decomposizione, il legno deve essere trattato con un antisettico per prolungarne la durata.

Strumenti necessari

Il fissaggio del policarbonato a una cornice di legno è un compito abbastanza semplice che può essere eseguito anche senza l'esperienza di eseguire tale lavoro. Un importante vantaggio del policarbonato è la possibilità della sua installazione senza l'uso di strumenti specifici e costosi.

Il set di strumenti necessari per il fissaggio del policarbonato ha questo aspetto:

  • Fogli di policarbonato direttamente;
  • Trapano e una serie di punte di diametro adatto;
  • cacciavite;
  • Viti zincate con rondella in gomma;
  • La striscia di collegamento necessaria per il fissaggio reciproco dei fogli;
  • Nastro isolante che protegge i fogli dall'umidità;
  • Martello e chiodi per policarbonato;
  • Elementi del telaio in legno.

Durante il montaggio, vale la pena di usare chiodi e viti per il fissaggio del policarbonato su un albero di diametro piccolo, e non dovrebbero essere serrati fino all'arresto, ma con un piccolo spazio che consenta al materiale di espandersi liberamente con la temperatura.

Tecnologia di fissaggio in policarbonato all'albero: come risolvere correttamente

Naturalmente, prima di fissare il policarbonato su una serra in legno, è necessario assemblare il telaio stesso. Quando lo si progetta, è necessario prendere in considerazione le dimensioni dei fogli polimerici in modo che ogni giunto sia installato su un supporto.

L'installazione del policarbonato viene eseguita in questo modo:

  1. Per prima cosa è necessario tagliare i fogli, regolandoli alla dimensione richiesta. La linea di taglio dovrebbe essere tenuta esclusivamente nei luoghi in cui si trovano gli irrigidimenti.
  2. Il primo foglio di policarbonato deve essere posato in modo tale che si estenda oltre la struttura del telaio di circa 0,5 mm. Le estremità di questo foglio prima dell'installazione devono essere chiuse con nastro sigillante.
  3. Nei punti in cui il policarbonato sarà attaccato all'albero, i fori vengono perforati con incrementi di circa 30-40 cm.
  4. Le lastre vengono installate in base al progetto e fissate con viti con guarnizioni in gomma.
  5. Le lastre successive di policarbonato sono attaccate l'una all'altra per mezzo di una striscia di collegamento installata lungo gli elementi di supporto del telaio in legno.
  6. Per disporre gli angoli, è necessario utilizzare profili angolari speciali, anch'essi in policarbonato.

Se segui le regole di fissaggio del policarbonato e svolgi tutto il lavoro correttamente, il design funzionerà senza problemi per 15-20 anni.

conclusione

Fissare il policarbonato a una cornice di legno non è complicato, quindi è possibile farlo da soli. Affinché il design sia sufficientemente affidabile e duraturo, è necessario riflettere in anticipo su tutti i suoi elementi, fare scorta degli strumenti e dei materiali necessari e quindi eseguire con competenza ogni fase di lavoro prevista dalla tecnologia di installazione.

Come montare correttamente il policarbonato

Da diversi anni il policarbonato di vari colori e densità ha conquistato il mercato dei materiali da costruzione. Il policarbonato è relativamente economico e facile da installare. Varie opzioni di montaggio consentono di trasformare oltre il riconoscimento delle parti frontali degli edifici, è vantaggioso coprire le strutture di serra.

Schema di rivestimento in policarbonato.

E tali utili proprietà come buona trasparenza e isolamento acustico e isolamento termico aiuteranno a determinare la scelta di questo materiale per l'implementazione di vari tipi di lavori di finitura.

L'elenco degli strumenti per il corretto fissaggio del policarbonato

Per montare correttamente il policarbonato sull'albero, è necessario preparare un set di alcuni strumenti e materiali. L'elenco include:

Varietà di profili in policarbonato.

  1. Collegamento del profilo - per combinare singoli fogli di policarbonato in un'unica struttura.
  2. Fogli di policarbonato
  3. Trapano - per formare buchi nei fogli.
  4. Nastro isolante autoadesivo e perforato continuo - per le estremità del policarbonato.
  5. Trave di legno - per la fabbricazione del telaio.
  6. Una serie di chiodi e un martello - per formare uno scheletro di legno.
  7. Viti autofilettanti - per il fissaggio di lastre di policarbonato su un telaio di legno.
  8. Cacciavite o cacciavite - per avvitare le viti.
  9. Un set di rondelle o termo rondelle - per il fissaggio sicuro di fogli di plastica.

Regole di base per il lavoro indipendente con il policarbonato

Per servire qualsiasi materiale dopo l'installazione per lungo tempo e correttamente, è necessario conoscere alcune delle sue proprietà, essere in grado di gestirlo correttamente, prepararsi per l'installazione e l'installazione.

Vale la pena ricordare che il policarbonato può essere un foglio cellulare o solido. In ogni caso, è un polimero o una plastica complessa e può rompersi anche con la sua elasticità. Per evitare ciò, è sufficiente aderire alla corretta disposizione delle pieghe del foglio sul telaio preparato, orientandole nella direzione corretta, tagliare i fogli di policarbonato correttamente e praticare dei fori nei fogli per un fissaggio affidabile dei fogli di plastica.

Per quanto riguarda l'orientamento del foglio di policarbonato, è importante che i fogli monolitici fondamentalmente non si pieghino, ma siano posti in un piano rettilineo semplice. Il policarbonato cellulare, al contrario, viene spesso utilizzato nella progettazione di varie superfici, che prevede la piegatura dei fogli. La lastra in policarbonato nel suo design prevede un nido d'ape, separato da nervature. Piegare la cella in policarbonato dovrebbe essere correttamente piegando i suoi bordi in modo che i loro fori liberi si aprano alle estremità. Questo è importante per la rimozione naturale dell'umidità in eccesso dalle rispettive cavità. Le costole si trovano lungo la curva, non trasversalmente.

Schema di fissaggio in policarbonato con termiti.

Il punto successivo è il taglio corretto dei fogli di policarbonato. Viene eseguita principalmente con seghe circolari, in quanto possono fornire alta velocità e rigidità del disco da taglio, che impedisce la rottura del materiale. Durante il taglio, i fogli devono essere tenuti saldamente in posizione e a una velocità costante alimentata alla sega. Il disco da taglio deve essere ben affilato e realizzato in leghe di metalli pesanti.

L'ultimo punto importante prima di collegare il policarbonato, - la corretta perforazione di fori in esso. Per cominciare, è più sicuro praticare fori nei punti di presunto montaggio del policarbonato, aumentando leggermente il diametro del foro sul diametro della gamba del bullone selezionato. Per evitare una forte pressione sul foglio e fessurarlo, per il fissaggio, è fornita una rondella sotto la testa del bullone. L'avvitamento deve essere eseguito esclusivamente ad angolo retto e il bullone o la vite devono essere posizionati nello spazio libero della cella tra gli irrigidimenti. La distanza dal bordo del pannello non deve superare i cinque centimetri.

La vite avvitata dovrebbe essere posizionata saldamente al suo posto e allo stesso tempo non esercitare una pressione eccessiva sulla plastica, che può portare a una rottura prematura delle strutture.

Pannelli in policarbonato di tenuta affidabili

Prima di collegare il policarbonato, è importante determinare correttamente i punti di sigillatura dei pannelli in policarbonato e dei materiali utilizzati. Queste regole sono utili solo se utilizzate nella costruzione di fogli di policarbonato, i fogli monolitici sono inizialmente sigillati. Nelle cellule, a seguito di costanti cambiamenti climatici in condizioni ambientali, si forma liquido e si deposita sotto forma di condensa. Per garantire che la condensa venga rimossa da sola in modo tempestivo, le aperture terminali dei pettini vengono lasciate libere e il resto viene sigillato ermeticamente con un materiale speciale. Per sigillare i tagli delle estremità superiori, utilizzare solo un nastro continuo con una superficie autoadesiva e uno strato sottile di alluminio, mentre non ci sono spazi aperti. Per sigillare le sezioni terminali inferiori, viene utilizzato uno speciale nastro autoadesivo con perforazione per far evaporare la condensa. Dopo aver indossato il profilo finale.

Adeguato fissaggio in policarbonato fai da te

Schema di montaggio in lamiera di policarbonato.

Per l'affidabilità della costruzione di lastre in policarbonato prevedere la formazione del telaio, che sarà la base per impartire la forma desiderata e la sua tenuta forte, fissando i fogli su di esso. Il legno è spesso usato come cornice. Naturalmente, l'albero è il materiale più ecologico e pratico e abbastanza semplice per il lavoro di installazione. È importante ricordare che il legno sta marcendo sotto l'influenza di umidità e danni agli insetti. In anticipo, il legno deve essere trattato in modo speciale e impregnato di composti speciali, essiccato, solo dopo che non si può preoccupare della durabilità della struttura eretta.

Quindi, per la corretta formazione dello scheletro di un albero, deve essere preparato un legno di circa cinque centimetri di spessore, nella sezione trasversale di cui c'è un quadrato. Da un bar, raccolgono la forma necessaria del telaio in un luogo preselezionato e preparato con una serie di chiodi e un martello. La struttura in legno può essere una base affidabile sia per la serra e il tetto dell'edificio o la copertura decorativa del tetto del portico. Il telaio di legno dovrebbe includere una barra sotto ogni giunto di fogli di plastica.

Una volta completata la formazione del telaio in legno, il montaggio diretto delle lastre in policarbonato sull'albero inizia con l'aiuto di viti autofilettanti e rondelle raccolte. Quando si installa il policarbonato su una base di legno, non è assolutamente necessario l'uso di un termodeposto, come per i soliti. Il primo foglio di policarbonato è fissato saldamente, a partire dal bordo del telaio. Le viti sono avvitate in conformità con le regole di cui sopra. Il bordo finale del foglio di policarbonato deve necessariamente andare leggermente oltre la struttura dell'albero. Quindi, i bordi di estremità del foglio di plastica sono sigillati in modo appropriato, se si tratta di un nido d'ape.

I fogli di plastica rimanenti vengono successivamente attaccati utilizzando un profilo di collegamento, uno non deve dimenticare di sigillare i tagli di estremità.

Quando tutti i fogli occuperanno la loro posizione, l'attacco di policarbonato può essere considerato completo.

Come montare il policarbonato su una cornice di legno

La resistenza e la durata di qualsiasi serra in policarbonato dipendono non solo dalla qualità dei materiali di fondazione, dal telaio e dalla placcatura, ma anche dal modo in cui è stato svolto tutto il lavoro. Sì, in generale ea prima vista, i processi di assemblaggio e costruzione sono semplici e chiari. Ma hanno le loro sfumature e peculiarità, senza le quali la qualità del lavoro e la durata della costruzione ne risentiranno. Per completezza, tutto quanto sopra si applica alla domanda su come fissare il policarbonato su un telaio di legno.

Come montare il policarbonato su una cornice di legno

Coprire la struttura in legno del policarbonato serra

Policarbonato e suoi vantaggi

Come introduzione, diamo uno sguardo più da vicino al policarbonato cellulare e a cosa verrà applicato. Le principali sfumature del processo di installazione derivano dalle caratteristiche distintive di questi materiali.

Quindi, il policarbonato cellulare è un polimero trasparente facile da usare, duraturo e poco costoso. Viene prodotto sotto forma di fogli, con una sezione trasversale con una o più file di celle, chiamate anche celle. I vuoti al loro interno sono pieni di aria e per questo il policarbonato cellulare ha una massa estremamente bassa - fogli di spessore 4 mm sono più leggeri di un vetro della stessa misura di dieci volte o più. In questo caso, le pareti delle celle svolgono il ruolo di irrigidimenti, che conferiscono al materiale un'elevata resistenza alla flessione e resistenza ai carichi esterni.

Lastre in policarbonato con diversi spessori e strutture cellulari

Struttura e spessore del policarbonato cellulare

È importante! Molto spesso nelle istruzioni e nelle descrizioni della frase "policarbonato cellulare" è sostituita dalla sigla SEC.

E questo non è il vantaggio finale del policarbonato cellulare, ma si distingue anche per le seguenti qualità.

  1. Trasparenza: il policarbonato cellulare consente il passaggio di una quantità sufficiente di luce solare e la disperde leggermente, il che è utile per le piante.
  2. Resistenza all'umidità e molte sostanze chimicamente attive.
  3. Convenienza del trasporto: fogli di policarbonato cellulare possono essere ritorti in un rotolo senza problemi e caricati nella macchina.
  4. Sicurezza antincendio: quando viene a contatto con una fiamma libera, il materiale non brucia, ma si scioglie solo gradualmente, "divergendo" dalla fonte di fuoco. Allo stesso tempo, nessuna sostanza più pericolosa per l'uomo viene rilasciata nell'aria.
  5. Semplicità di sostituzione del foglio di policarbonato cellulare deteriorato.
  6. Buone prestazioni di isolamento termico, grazie alle celle riempite d'aria.

Specifiche del policarbonato

I produttori di policarbonato cellulare sostengono che la durata di vita garantita dei fogli è di 8-10 anni. Dopo questo tempo, il materiale a contatto con i raggi ultravioletti inizia a perdere forza e collasso. Per rallentare questo processo in fase di produzione, i fogli del SEC sono rivestiti su un lato con uno speciale rivestimento stabilizzante che protegge il materiale. In conformità con la tecnologia di installazione e preservando l'integrità di questo rivestimento, il policarbonato cellulare può durare per 15, 20 o persino 25 anni.

Policarbonato cellulare con uno strato protettivo

Parlando della SEC, è necessario menzionare la sua caratteristica, che per molte persone è diventata un grosso problema, vale a dire il grande valore del coefficiente di dilatazione lineare - 0,065 mm / ° C * m. In parole povere, con un aumento della temperatura dell'aria da 0 ° C a + 30 ° C, ogni metro lineare di policarbonato cellulare aumenterà la sua lunghezza di 2 mm. Allo stesso modo, funziona nella direzione opposta. A prima vista può sembrare un po 'strano, ma per i fogli SEC standard di lunghezza 6 e larghezza 2,1 m, le cifre totali di espansione termica sono significative. E se non è stato preso in considerazione durante l'installazione, il materiale si deformerà se riscaldato, o si romperà una volta raffreddato. Pertanto, per qualsiasi lavoro di montaggio con policarbonato cellulare, la presenza di lacune termiche è obbligatoria.

La variazione della distanza tra il bordo del foglio della SEC e il profilo di collegamento con l'aumento della temperatura da -25 ° C a + 22 ° C

Trave di legno - che tipo di materiale

Nel nostro caso, la cornice della serra è assemblata da una barra di legno - legname oblungo con una sezione rettangolare o quadrata. Più spesso è fatto da alberi di conifere, considereremo larice e pino. Per la costruzione del telaio della serra adatto legname con una sezione trasversale di 50x50, 100x50, 100x100 e 150x150 mm. Un legno più spesso in questo caso sarà ridondante e aumenterà solo il costo di costruzione, mentre il legno più sottile potrebbe non far fronte al carico di neve.

Acquistando materiale per la cornice della serra, è molto importante non perdere denaro con la qualità. Le seguenti raccomandazioni ti aiuteranno a scegliere un legname di qualità.

  1. Il legno dovrebbe essere il più uniforme possibile, senza pieghe e difetti significativi. Quando acquisti una barra, prendi un metro a nastro con te per controllarne la geometria e le dimensioni lineari.

Prendi una roulette con te per scegliere una barra di qualità.

Suggerimento: Al momento dell'acquisto di un legname, scegliere i campioni preparati in inverno - sono un po 'più forti, hanno meno umidità, e il possibile restringimento si verifica in modo uniforme.

Esempi di difetti del legno

Come accennato in precedenza, il legname viene raccolto principalmente da pino o larice. Entrambi i tipi di legno hanno le loro caratteristiche.

Innanzitutto consideri il larice:

  • legno solido, paragonabile in forza alla quercia;
  • alta resistenza ai microrganismi e alle muffe;
  • il larice non viene quasi distrutto dal contatto con l'acqua o l'aria umida;
  • il legno di larice non è un ambiente attraente per insetti e topi;
  • elevate prestazioni di isolamento rispetto ad altri tipi di legno;
  • segare e altri lavori con larice è più difficile rispetto ad altri tipi di legno a causa della sua elevata durezza, densità e peso;
  • il costo del legname di larice è superiore alla media di questo legname segato.

Come potete vedere, il larice è adatto a quei residenti estivi e ai proprietari di case private che apprezzano soprattutto la durata e l'affidabilità, indipendentemente dal prezzo e dalle possibili difficoltà nella costruzione del telaio della serra.

Considerate ora le caratteristiche del legno di pino:

  • costo relativamente basso, che rende questo tipo di legno più accessibile;
  • facilità di lavorazione associata a bassa densità di pino;
  • lunga durata (soggetta alla tecnologia di costruzione e manutenzione del materiale);
  • durante il restringimento, il pino rilascia phytoncides - sostanze che inibiscono e uccidono funghi e microrganismi.

Prima dell'installazione del policarbonato su un telaio in legno, quest'ultimo ha bisogno di rivestimenti che proteggano il legno da umidità, decomposizione e batteri. Considera quali tipi di antisettici sono usati ora e come trattare le basi della futura serra con loro.

Trattamento del legname con antisettico

Le composizioni antisettiche per legno con il metodo di protezione possono essere suddivise in due classi:

  • impregnazione;
  • composizioni filmogene;

Innanzitutto, durante l'applicazione e la successiva essiccazione, vengono introdotte nel legno a una certa profondità e rendono il legno stesso poco attraente per muffe e microrganismi. Questi ultimi formano lo strato esterno, che funge da barriera per tutti gli "ospiti indesiderati".

È importante! Dovrebbe essere chiaro che una composizione non può ugualmente proteggere il legno da tutti i fattori negativi. Pertanto, diffidare delle proposte di "mezzi universali ed efficaci da tutto in una volta" e, se possibile, utilizzare diverse impregnazioni e rivestimenti specializzati.

Per elaborare il telaio per la serra, scegliere le formulazioni a base d'acqua - sono più facili da applicare. Dagli strumenti è necessaria solo una maschera respiratoria, un secchio o altro contenitore e un pennello. Quest'ultimo può essere sostituito da un aerografo: ciò faciliterà notevolmente e accelererà il processo di lavorazione del legno.

Passo 1. Le reggette inferiori, i supporti verticali, le reggette superiori e gli altri elementi del telaio della serra sono assemblati.

Assemblare una cornice di legno per la serra

Passaggio 2. Il legno è leggermente smerigliato e ripulito dallo sporco.

Passaggio 3. L'antisettico viene versato in un secchio o contenitore dalla pistola a spruzzo, a seconda del metodo di applicazione.

Passaggio 4. Tutte le superfici visibili del legno sono coperte con il primo strato di antisettico.

Un esempio di lavorazione di una barra di legno con un antisettico

Un altro modo per trattare un legno con un antisettico (in questo caso, il legname è destinato alla costruzione delle fondamenta della serra)

Passaggio 5. Tempo di attesa fino a quando la composizione è asciutta.

Passaggio 6. I due passaggi precedenti vengono ripetuti di nuovo.

Passaggio 7. Il terzo strato viene applicato a quegli elementi del telaio, che sono più spesso a contatto con l'umidità: il lato esterno della trave e il rivestimento inferiore.

Un rivestimento antisettico o impregnazione applicato in questo modo può servire con successo da 3 a 5 anni, a seconda del tipo di composizione. Quindi deve essere aggiornato per estendere la durata del telaio della serra in legno.

Serra in policarbonato con una struttura da una barra di legno

Suggerimento: Migliorare la protezione del legno aiuterà ad applicare uno strato di vernice sull'antisettico.

Un altro modo per proteggere il legno dalla decomposizione è il trattamento con solfato di rame. Questo è uno strumento molto comune disponibile in qualsiasi negozio di articoli per la casa.

In questo caso, il legno deve essere lavorato prima dell'assemblaggio del telaio, poiché il solfato di rame può danneggiare oggetti metallici - angoli, viti, chiodi e così via. Inoltre, quando si lavora con esso, non è possibile utilizzare un secchio di ferro come un contenitore. Il processo stesso è il seguente.

Passaggio 1. Setacciare bluestone a secco.

Polvere di solfato di rame setacciata

Passaggio 2. Scioglierlo in acqua tiepida al ritmo di 100 g per 10 l.

Il solfato di rame deve essere sciolto in acqua calda

Passaggio 3. Prendere un pennello, immergerlo nella soluzione e iniziare ad applicare sulla barra, comprese le estremità.

Passaggio 4. Elaborare nuovamente il legname che verrà utilizzato nella costruzione della fondazione e del rivestimento inferiore.

Con il tempo e una capacità molto grande, il legno può essere impregnato, il che darà una buona impregnazione all'intera profondità del legno. A questo scopo viene raccolta una soluzione di solfato di rame nella proporzione di 1:10 in acqua. Quindi tutte le barre vengono collocate in un contenitore e lasciate per 36-48 ore. Successivamente, il legname segato viene essiccato sotto una tettoia per 3-6 settimane.

Impregnazione del legno con soluzione di vetriolo blu

Quindi, sono state considerate le caratteristiche del policarbonato, del legno e di come proteggerlo. Ora è il momento di rivedere gli elementi di fissaggio utilizzati durante l'installazione del SEC su un telaio di legno.

Elementi di fissaggio in policarbonato

Esistono vari modi per combinare lastre e legname in policarbonato. Nella tabella seguente è possibile vedere quali sistemi di fissaggio vengono utilizzati per questo.

Tabella. Il nome, una breve descrizione e un'immagine dei sistemi di base di elementi di fissaggio in policarbonato cellulare ad una cornice di legno.

Viti da tetto con rondella in EPDM

Viti in gomma autofilettanti

Viti per rondelle termiche in polimero

Tutti i sistemi di fissaggio sopra descritti utilizzano come elemento principale le viti autofilettanti, quindi considereremo queste ultime separatamente. La vite autofilettante è il prodotto in metallo che fornisce il fissaggio di due o più materiali a spese di un collegamento a vite. In questo caso, il filo necessario viene tagliato direttamente al momento dell'avvitamento. Per questo motivo, questo prodotto in metallo e ha ricevuto il nome "vite autofilettante", che le persone sono state trasformate in una "vite".

La filettatura della vite si forma quando si avvita in una vite per legno

Distinguere le viti autofilettanti per metallo e legno. Questi ultimi si distinguono per un grande passo del filo e un numero minore di giri per un elemento di fissaggio. Questo è fatto per ridurre la forza di attrito nel processo di avvitare la vite nel materiale. Inoltre, le viti autofilettanti per legno possono avere una punta affilata sotto forma di trapano, facilitando l'ingresso di un prodotto metallico in un legno o una tavola.

Tipi di viti - per metallo e legno

Le viti per tetti sono un sottotipo di questi prodotti in metallo. Si differenziano dalle viti convenzionali con un diametro dello stelo relativamente grande - questo è necessario per l'inserimento di elementi di fissaggio in solidi materiali di copertura. La testa delle viti per tetti esagonali, che semplifica enormemente il processo di installazione - il cacciavite non salterà di lato. La superficie deve essere zincata per proteggere dalla corrosione, la testa può essere verniciata per mascherare elementi di fissaggio su coperture e altri materiali.

Viti per tetti sull'albero. Puoi vedere la punta appuntita sotto forma di trapano

Completo di una vite per tetti, è necessaria una rondella in EPDM, costituita da una copertura zincata (e in alcuni casi verniciata) e una sottile striscia di gomma atmosferica. Lo scopo è quello di fornire una sigillatura nel punto di entrata della vite nel materiale, per non lasciare entrare umidità.

Le viti da tetto sono i dispositivi di fissaggio più economici adatti per il montaggio del nido d'ape in policarbonato su un telaio di legno. Ma quando si lavora con loro, si dovrebbe fare attenzione: durante il serraggio, c'è sempre il rischio di livido il SEC al punto di ingresso della vite (a causa del suo piccolo diametro, la rondella EPDM non può distribuire uniformemente il carico). Inoltre, le viti del tetto presentano alcuni problemi con il gap termico.

Nel tentativo di risolvere questo problema, i progettisti hanno aumentato lo spessore e il diametro della lavatrice. Il risultato è una vite per tetti con una termo lava gomma. Una guarnizione sufficientemente grande e spessa di gomma atmosferica viene appiattita durante l'installazione e distribuisce il carico su un'area più ampia. Di conseguenza, la probabilità di deflessione del policarbonato nel punto di torsione diminuisce significativamente. Inoltre, con una termo rondella, è possibile organizzare uno spazio termico sufficiente tra la vite e il foro nel SEC, senza ridurre l'affidabilità dell'attacco - il tampone di gomma premerà il policarbonato contro il telaio di legno.

Viti per tetti e rondelle in gomma

Un ulteriore sviluppo di questa idea è stato l'emergere di un riscaldatore specializzato realizzato in policarbonato o un altro polimero. In base alla progettazione, assomiglia a un fungo oa un ombrello: la gamba viene inserita nel foro della SEC e viene a contatto con l'albero e il cappuccio con la guarnizione preme il foglio di policarbonato sul telaio. Allo stesso tempo viene fornito un fissaggio molto affidabile e duraturo con l'osservanza di un grande vuoto termico. La lunghezza della gamba dipende dallo spessore del foglio di policarbonato, quindi quando si acquistano gli elementi di fissaggio, fare attenzione e non commettere errori con questo parametro.

Le termosifoni polimerici sono disponibili in diversi colori, quindi non sarà un grosso problema raccoglierle all'ombra dei fogli SEC. Per proteggere la vite inserita nel foro nella gamba della lavatrice, dalla corrosione e per migliorare l'aspetto, la testa viene chiusa con un coperchio di plastica.

Rondella termica in plastica per policarbonato

Suggerimento: Le termo rondelle di plastica con una gamba possono essere utilizzate con successo sia con viti per tetti che con viti convenzionali su legno. In quest'ultimo caso, è preferibile dare la preferenza agli elementi di fissaggio zincati con una fessura a croce POZIDRIV.

Punto croce POZIDRIV

Se non si desidera eseguire il drill del policarbonato e avvitare le viti, è sempre possibile utilizzare un metodo di installazione alternativo, un profilo di connessione. È fatto dello stesso materiale, in sezione ricorda la lettera "H", invertita di 90 °. I fogli SEC sono inseriti nelle sue "zampe" e bloccati lì senza ammaccature e in conformità con il gap termico. Allo stesso tempo, il profilo stesso è attaccato al telaio di legno sulle viti autofilettanti (entrambe le coperture e con una termo-lavatrice), che sono ritorte al centro. Secondo il design è diviso in staccabile (più comodo da usare (e all-in-one (più economico).

Un esempio di elementi di fissaggio in policarbonato cellulare che utilizzano un profilo diviso. Il numero 1 indica "base", 2 - copertina

Installazione di policarbonato su telaio in legno

Ora passiamo direttamente al processo di montaggio dei fogli della SEC sul telaio della futura serra, che è diviso in diverse fasi separate:

  • disimballaggio e taglio del policarbonato;
  • fori di perforazione;
  • montaggio finale;
  • montare al telaio.

È impossibile montare immediatamente il policarbonato cellulare portato dal magazzino alla serra, per prima cosa è necessario prepararlo come descritto nelle istruzioni seguenti.

Serre pronte per il telaio

Passaggio 1. Misurare il telaio in legno della serra, determinare le dimensioni dei singoli elementi della guaina in policarbonato.

Schema di taglio del policarbonato nella serra (esempio)

Passaggio 2. Solitamente durante il trasporto, i fogli della SEC vengono arrotolati. Disporlo, ispezionare eventuali danni o difetti, determinare il lato con un rivestimento stabilizzante - dovrebbe essere etichettato di conseguenza.

Roll in policarbonato

Marcatura di lastre di policarbonato

Inoltre, sul lato dei soli policarbonati cellulari di alta qualità è presente una tacca termica (laser) (microtext) che indica la marca di policarbonato, la data di produzione e la presenza di uno strato protettivo

Passaggio 3. Contrassegnare con un pennarello e un metro a nastro sui fogli delle linee di taglio in policarbonato. Ma in alcuni casi potrebbe non essere necessario - un foglio con una lunghezza di 6 e una larghezza di 2,1 m può essere fissato sul telaio e senza tagliare in elementi separati.

Esempio di marcatura del foglio sulla parete della serra

Passaggio 4. Tagliare il policarbonato usando un coltello da costruzione con una lama retrattile. Assicurarsi che il coltello sia affilato e che l'intero processo avvenga su una superficie piana e pulita. Non ci dovrebbero essere bave e altri difetti sulla linea di taglio.

Taglio del policarbonato con un coltello da costruzione

Suggerimento: Invece di un coltello, puoi usare un seghetto elettrico con una lama di metallo o una sega circolare. Prima di questo, fissare saldamente il policarbonato in modo che non si muova durante il processo di taglio e non vibri. Se dopo aver tagliato i depositi di plastica e la polvere rimangono all'interno delle celle, rimuoverli con un aspirapolvere o un getto di aria compressa.

Taglio del policarbonato con un puzzle elettrico

Se si utilizza una termo lavavetri come sistema di fissaggio, prima di procedere all'installazione è necessario praticare dei fori sul policarbonato a nido d'ape per le gambe.

Passaggio 1. Preparare un luogo di lavoro: deve essere liscio, asciutto e pulito.

Passaggio 2. Posizionare il foglio di policarbonato e rimuovere dai bordi del film protettivo ad una lunghezza di 6-10 cm.

Passaggio 3. Contrassegnare i punti di fissaggio sul telaio dal legno e sul policarbonato stesso. L'intervallo tra loro può essere compreso tra 20 e 70 cm.

Passaggio 4. Fissare bene il policarbonato sul posto di lavoro: durante la foratura inizia a vibrare fortemente, il che può portare a difetti.

Passo 5. Con l'aiuto di un cacciavite o di un trapano, creare fori nei punti giusti, il loro diametro dovrebbe essere 2-3 mm più alto di quello della termo lavavetri. Utilizzare trapani in metallo o plastica. Nel processo, il trapano deve essere rigorosamente tra le pareti delle celle, senza toccarle.

Regole di perforazione in policarbonato

Passaggio 6. I trucioli di plastica potrebbero entrare nelle celle durante il processo di perforazione - rimuoverli con aria compressa o con un aspirapolvere.

Ora è necessario sigillare le estremità delle lastre di policarbonato con nastri speciali. Non permetteranno che umidità, insetti e microrganismi penetrino nelle cellule della SEC. La presenza di tali nastri prolungherà la durata di vita del policarbonato e lo proteggerà da "fioritura" e torbidità.

Sigillare le estremità del foglio di policarbonato

Passaggio 1. Preparare i nastri perforati e sigillati: le estremità inferiori dei fogli verranno prima sigillate, le seconde e le superiori.

Passaggio 2. Posizionare il foglio di policarbonato cellulare, spingere la sua estremità sul bordo del tavolo.

Passaggio 3. Misurare la giusta quantità di nastro adesivo, tagliare e rimuovere il nastro di carta dal lato adesivo.

Passaggio 4. Applicare il nastro con il lato adesivo su uno dei bordi del foglio di policarbonato, allinearlo in modo che non ci siano urti e bolle.

Sigillatura a nido d'ape in policarbonato

Passaggio 5. Piegare il nastro e attaccarlo all'estremità del foglio di policarbonato.

Passaggio 6. Ripetere il passaggio 4, ma con il bordo opposto alla stessa estremità. Il nastro dovrebbe essere piatto e privo di difetti. Chiudi tutto il profilo finale.

Chiusura del profilo finale

Passaggio 7. Ripetere i passaggi da 3 a 6 con le restanti estremità dei fogli. Ricorda: nastro perforato - nella parte inferiore, sigillatura - nella parte superiore.

Il nastro perforato protegge i nidi d'ape (cellule) di policarbonato da polvere, sporco, insetti

Di per sé, il processo di collegamento del policarbonato a un telaio in legno su viti per tetti è estremamente semplice. La cosa principale con questo è fare attenzione e non trascinare elementi di fissaggio.

Passaggio 1. Fissare il foglio con i punti di attacco contrassegnati agli elementi del telaio corrispondenti. In questo caso, utilizzare gli assistenti che manterranno in posizione il policarbonato durante l'installazione. Posiziona l'SPK in uno strato rigidamente stabilizzante all'esterno, altrimenti collasserà sotto l'influenza del sole entro 2-3 anni.

Passaggio 2. Selezionare il punto in cui si avviteranno prima le viti. Questo è o gli angoli della cornice, o, nel caso del disegno ad arco, i punti inferiore e superiore.

Passo 3. Fissare una vite al punto, mettere un cacciavite sulla sua testa. Il dispositivo di fissaggio deve essere posizionato rigorosamente perpendicolarmente alla superficie del policarbonato.

Passaggio 4. Iniziare a avvitare la vite, utilizzare curve non troppo veloci. L'avvitamento finale dovrebbe essere un piccolo "cretino" per ridurre la probabilità di ammaccature sul policarbonato a nido d'ape.

Passaggio 5. Se l'ammaccatura è ancora apparsa, spostare immediatamente il cacciavite sul retro e svitarla lentamente un po 'indietro.

Come riparare il policarbonato

Passaggio 6. Ripetere i passaggi da tre a cinque con i restanti punti di fissaggio.

Passaggio 7. Rimuovere la pellicola protettiva dalla superficie di tutti i fogli di policarbonato.

Serra fatta di legno e policarbonato fai da te

È ancora più facile fissare il policarbonato cellulare a un albero con l'aiuto di termo-rondelle: lì la probabilità di torcere la vite è quasi zero.

Passaggio 1. Come nelle istruzioni precedenti, applicare un foglio con i fori già praticati al telaio, premere e fissare.

Passaggio 2. Selezionare i punti per il primo elemento di fissaggio.

Passaggio 3. Inserire la gamba della lavatrice termica nel foro del nido d'ape in policarbonato, non dimenticare la guarnizione tra il SEC e il tappo. Assicurarsi che il piede si trovi al centro del foro e che sia mantenuto il gap termico.

Schema di montaggio in policarbonato utilizzando una rondella termica

Passaggio 4. Inserire una vite autofilettante all'interno della termo lavavetro fino a farla appoggiare contro il telaio di legno. Attaccare la punta del cacciavite alla testa.

Passaggio 5. Avvitare lentamente la vite a bassa velocità.

Fissaggio in policarbonato su legno

Passaggio 6. Chiudere la testa di metallo con un cappuccio di plastica.

Passaggio 7. Ripetere i passaggi da tre a sei con i restanti punti di fissaggio.

Passaggio 8. Rimuovere la pellicola protettiva dalla superficie di tutti i fogli di policarbonato.

La tecnologia di collegare il policarbonato al legno usando un profilo di collegamento è alquanto diversa. Ad esempio, presentiamo il lavoro con un profilo diviso, più comodo e affidabile.

Tipi di profili per policarbonato

Passaggio 1. Contrassegnare i punti di fissaggio sul telaio e sulla base.

Passo 2. Praticare i fori nella base, tenendo conto di un gap termico di 2-3 mm.

Passaggio 3. Attaccare la base all'elemento telaio appropriato, stringere le viti con le rondelle termiche.

Passo 4. Spellare i bordi dei fogli di policarbonato dal film di imballaggio, asciugarli.

Passaggio 5. Attaccare i fogli ai bordi della base, tenendo conto della distanza termica di 5 mm.

Passaggio 6. Da sopra, installare una cover di un profilo smontabile, premerla con i fermi.

Fissaggio del policarbonato a un albero con un profilo di collegamento

Passaggio 7. Assicurarsi che il coperchio trattiene in modo sicuro i fogli di policarbonato.

Passaggio 8. Per ulteriori elementi di fissaggio a resistenza, collegare i fogli della SEC e gli elementi del telaio orizzontali con viti autofilettanti.

Passo 9. Rimuovere la pellicola protettiva dalla superficie di tutti i fogli di policarbonato.

Installazione di policarbonato su un telaio metallico - istruzione

Hai intenzione di costruire la tua prima serra di policarbonato cellulare e non hai mai avuto a che fare con questo materiale prima? Allora questo articolo è per te - qui troverai istruzioni dettagliate su come installare il policarbonato su un telaio metallico.

Video - Policarbonato cellulare su una serra in legno

Video - Come montare il policarbonato

Questo completa il processo di montaggio del policarbonato su un telaio di legno. Scegli il fissaggio giusto, segui le istruzioni e la tua serra sarà forte, affidabile e duratura!